Figlio dall'allievo, ecco la verità del riesame, resta agli arresti perchè...

Per i giudici la donna è capace di manipolare anche il marito e appare certo che, "al primo rapporto il ragazzo non aveva ancora 14 anni".
La gravidanza della donna di 31 anni accusata di atti sessuali con minore e violenza sessuale è stata "cercata e voluta per tenere legato a sé quel ragazzino del quale era innamorata", mentre il figlio è stato "usato come strumento di ricatto per continuare la frequentazione e i rapporti sessuali". E' quanto emerge dalle motivazioni del provvedimento di rigetto dell'istanza di revoca della misura cautelare da parte giudici del tribunale del Riesame. La notizia è stata anticipata da La Nazione. La donna, la scorsa estate aveva avuto un figlio dall'adolescente, oggi 15enne, a cui dava lezioni private di inglese. Dopo la denuncia della famiglia dell'adolescente erano scattate le indagini sulla donna e il test del dna sul neonato ha certificato la paternità. La trentunenne è agli arresti domiciliari dalla fine del mese di marzo.

L'ho sempre pensato, appariva chiara fin dalle prime testimonianze del ragazzino, ora sappiamo che è andata davvero così e che il ragazzino aveva meno di quattordici anni all'epoca dei fatti, quindi si tratta di di atti sessuali con minore e violenza sessuale

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/05/10/figlio-da-15enne-donna-voleva-bimbo_5cf563bb-9bbb-4e82-ab07-f62829f8d51f.html

Risultati immagini per figlio prato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Si hanno un figlio lei e il marito

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora