Zanda (PD) ritira il ddl sullo stipendio dei parlamentari, avrebbe aumentato considerevolmente lo stipendio e reintrodotto i vitalizi

Zanda sostiene che equiparare lo stipendio dei nostri parlamentari a quello dei parlamentari europei avrebbe fatto perdere un pò ai nostri, ma omette di dire che per i parlamentari europei ci sono tutta una serie di voci in più che avrebbero fatto lievitare in fondo all'anno lo stipendio totale di 72.000 euro e avrebbero reintrodotto il vitalizio appena tolto dai 5 stelle. 

“Lo ritirerò oggi dice Zanda, pur considerandolo un’ottima soluzione, perchè non voglio che il Pd debba subire due volte al giorno le manipolazioni politiche di Di Maio e dei suoi e perché voglio contribuire alla serietà di una campagna elettorale per l’Europa che considero molto importante”. Lo ritiro ma querelo Di Maio.

Pronta la risposta del Movimento 5 stelle attraverso il loro blog: “I fatti parlano chiaro: la proposta Pd intende equiparare gli stipendi dei parlamentari italiani a quelli degli eurodeputati. Il compenso mensile è di 8757 euro lordi (ovvero 6800 netti) a cui aggiungere 320 euro al giorno di diaria e 4500 euro per le spese generali . I parlamentari  hanno anche diritto al rimborso di due terzi delle spese mediche e delle indennità di viaggio. Possono scegliere anche dei collaboratori personali, oltre ai dipendenti d’ufficio e per fare questo hanno a disposizione 24.526 euro al mese. Dopo quattro anni di busta paga d’oro, al termine del mandato ricevono, inoltre, 17.515 euro di indennità. Nel complesso, calcolando anche altri vantaggi, un parlamentare europeo guadagna tra i 16mila e i 19mila euro al mese. Ci sarebbe in un anno un sostanzioso aumento di circa 72 mila euro dritti nelle loro tasche! Ma non finisce qui: la proposta di legge Pd prevede ‘un’indennità transitoria a carattere temporaneo determinata nella misura dell’identica indennità corrisposta ai membri del Parlamento europeò e ‘un trattamento differito di natura assicurativa, il cui diritto matura a condizione che sia scaduto il mandato parlamentare e che il beneficiario abbia compiuto il sessantatreesimo anno di eta. Cosa significa? Chiamano con un altro nome il Tfr e, soprattutto, i vitalizi! Vogliono reintrodurre i vitalizi che noi abbiamo abolito! E’ tutto scritto nero su bianco, altro che bufale!”.

Venuta fuori la notizia non potendolo più fare di sottecchi, il PD si è affrettato a farglielo ritirare

https://www.huffingtonpost.it/entry/luigi-zanda-ritiro-il-ddl-sullo-stipendio-dei-parlamentari-ma-querelo-di-maio-i-5-stelle-avevamo-ragione-sbugiarda-zingaretti_it_5ccff27ce4b0e4d75734ffae

Immagine correlata

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

2 ore fa, plutoneorbit ha scritto:

Possono scegliere anche dei collaboratori personali, oltre ai dipendenti d’ufficio e per fare questo hanno a disposizione 24.526 euro al mese.

oltre tutti gli altri emolumenti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora