Il Priorato di Sion.

Sembra che ci sia una discussione molto forte fra Italia e Francia sul fatto che Leonardo da Vinci i Francesi dicono che sia Francese ma noi Italiani sappiamo che Leonardo è Italiano. Ecco il giornalista francese dice che Leonardo è francese https://www.francetvinfo.fr/replay-jt/france-2/20-heures/jt-de-20h-du-mercredi-1-mai-2019_3311965.html#xtor=CS2-765

Non sò come mai mettono in dubbio questo i francesi. Però sembra che Leonardo e Botticelli insieme a qualche altro Italiano siano stati Gran Maestri del Priorato di Sion. Ecco https://it.wikipedia.org/wiki/Priorato_di_Sion. Voi che ne pensate?

Leonardo_self.jpg

800px-Da_Vinci_Vitruve_Luc_Viatour.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Se Leonardo era francese allora Napoleone era italiano. In effetti quest'ultimo nacque in Corsica, appena ceduta da Genova alla Francia, in una famiglia di origini toscane. Ed era molto superstizioso. 

Il cosiddetto Priorato di Sion è una bufala. Ripresa in quel concentrato di bufale che è il Codice da Vinci di Dan Brown.

Leonardo era italianissimo. Riparò in Francia negli ultimissimi anni della sua vita perché in Italia rischiava un processo per stregoneria a causa dei suoi studi di anatomia sui cadaveri. Il re di Francia, suo grande ammiratore, gli elargì una lauta pensione. 

Leonardo portò con sé il suo capolavoro, La Gioconda, realizzato molti anni prima probabilmente a Firenze. Non è chiaro se apportò dei ritocchi mentre era in Francia, ma soprattutto non è chiaro se il dipinto fu venduto (o regalato) dall'artista al re, oppure se fu semplicemente lasciato tra i suoi effetti personali dopo la morte avvenuta in un castello francese. In questo secondo caso penso che l'Italia potrebbe reclamare la restituzione del quadro. Che naturalmente,  essendo l'opera d'arte più famosa, e a mio avviso la più bella, di tutti i tempi, ha un valore inestimabile. Gli americani, che hanno bisogno di misurare tutto in dollari, la valutano intorno al miliardo. Ma io penso che se Mona Lisa finisse all'asta verrebbe battuta a non meno di 5 miliardi di dollari (forse anche a 10 o 20 se ci fosse battaglia al rialzo). Il Salvator Mundi, un'opera minore di Leonardo raffigurante il Cristo, addirittura di controversa attribuzione (c'è chi pensa sia una copia oppure la attribuisce agli allievi) è stata comprata da uno sceicco per 450 milioni di dollari. Record assoluto per il prezzo di vendita di un quadro, ma io penso che l'enigmatico sorriso della Gioconda valga almeno 10 volte di più. 

Modificato da fosforo41
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
24 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Se Leonardo era francese allora Napoleone era italiano. In effetti quest'ultimo nacque in Corsica, appena ceduta da Genova alla Francia, in una famiglia di origini toscane. Ed era molto superstizioso. 

Il cosiddetto Priorato di Sion è una bufala. Ripresa in quel concentrato di bufale che è il Codice da Vinci di Dan Brown.

Leonardo era italianissimo. Riparò in Francia negli ultimissimi anni della sua vita perché in Italia rischiava un processo per stregoneria a causa dei suoi studi di anatomia sui cadaveri. Il re di Francia, suo grande ammiratore, gli elargì una lauta pensione. 

Leonardo portò con sé il suo capolavoro, La Gioconda, realizzato molti anni prima probabilmente a Firenze. Non è chiaro se apportò dei ritocchi mentre era in Francia, ma soprattutto non è chiaro se il dipinto fu venduto (o regalato) dall'artista al re, oppure se fu semplicemente lasciato tra i suoi effetti personali dopo la morte avvenuta in un castello francese. In questo secondo caso penso che l'Italia potrebbe reclamare la restituzione del quadro. Che naturalmente,  essendo l'opera d'arte più famosa, e a mio avviso la più bella, di tutti i tempi, ha un valore inestimabile. Gli americani, che hanno bisogno di misurare tutto in dollari, la valutano intorno al miliardo. Ma io penso che se Mona Lisa finisse all'asta verrebbe battuta a non meno di 5 miliardi di dollari (forse anche a 10 o 20 se ci fosse battaglia al rialzo). Il Salvator Mundi, un'opera minore di Leonardo raffigurante il Cristo, addirittura di controversa attribuzione (c'è chi pensa sia una copia oppure la attribuisce agli allievi) è stata comprata da uno sceicco per 450 milioni di dollari. Record assoluto per il prezzo di vendita di un quadro, ma io penso che l'enigmatico sorriso della Gioconda valga almeno 10 volte di più. 

Il santo Graal è un controverso saggio scritto da Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln. 
Questo Libro insieme ad altri li ho letti molto tempo fà. Si pensa che il Codice da Vinci di Dan Brown l'autore si è ispirato al libro Il Santo Graal degli autori citati sopra. In quei libri hanno citato tutti i Gran Maestri del Priorato di Sion dall'origine fino agli anni 50 0 60 del secolo scorso. Vengono citati tutti i lavori massonici che stavano in corso tantissimi sono stati realizzati qualcono no come per esempio che i palestinesi dovevano stare insieme agli ebrei in Gerusalemme. Non è un caso che la Francia anni fà voleva a tutti i costi insieme all'Italia che Gerusalemme doveva esere una Citta per i due popoli e non ci sono riusciti. Ho fatto questa provocazione per sapere come la pensate voi su questo argomento. Leonardo se è vero che è stato Gran Maestro di quel Priorato in Francia ha apportato un gran beneficio non solo sull' Arte ma anche su altri settori come il Pensiero,Alchimia, Sapienza etc.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ti ripeto, non è una mia opinione, è un FATTO ACCERTATO che il Priorato di Sion è una BUFALA di epoca moderna inventata da un fantasioso disegnatore e falsario francese per fare pubblicità a se stesso e ad alcuni libri di fantasia, e che in tribunale ammise le sue falsificazioni:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Priorato_di_Sion

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Pierre_Plantard

Come pure è una bufala acclarata quella del Protocollo dei Savi di Sion, inventata in Russia all'inizio del secolo scorso con finalità antisemite:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Protocolli_dei_Savi_di_Sion

Quella del Santo Graal invece è una leggenda o un insieme di leggende liberamente ispirate ai racconti evangelici dell'Ultima Cena e della Deposizione dalla Croce, largamente diffuse nella letteratura medioevale e riprese da vari autori moderni di romanzi di fantasia, come il citato Dan Brown. Nei secoli scorsi esistevano decine di reliquie sparse per il mondo e più o meno accreditate da altrettante tradizioni come Santo Calice. Oggi ne restano solo due: il Santo Calice conservato nella cattedrale di Valencia e il Sacro Catino conservato nella Cattedrale di Genova:

https://reliquiosamente.com/2013/07/22/il-santo-calice-di-valencia/

https://reliquiosamente.com/2013/03/08/la-misteriosa-coppa-di-smeraldo/

 Anche se ultimamente è spuntato un nuovo candidato:

https://reliquiosamente.com/2017/02/03/il-calice-di-dona-urraca-lultimo-candidato-a-santo-graal/

 

 

Modificato da fosforo41
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
34 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Ti ripeto, non è una mia opinione, è un FATTO ACCERTATO che il Priorato di Sion è una BUFALA di epoca moderna inventata da un fantasioso disegnatore e falsario francese per fare pubblicità a se stesso e ad alcuni libri di fantasia, e che in tribunale ammise le sue falsificazioni:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Priorato_di_Sion

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Pierre_Plantard

Come pure è una bufala acclarata quella del Protocollo dei Savi di Sion, inventata in Russia all'inizio del secolo scorso con finalità antisemite:

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Protocolli_dei_Savi_di_Sion

Quella del Santo Graal invece è una leggenda o un insieme di leggende liberamente ispirate ai racconti evangelici dell'Ultima Cena e della Deposizione dalla Croce, largamente diffuse nella letteratura medioevale e riprese da vari autori moderni di romanzi di fantasia, come il citato Dan Brown. Nei secoli scorsi esistevano decine di reliquie sparse per il mondo e più o meno accreditate da altrettante tradizioni come Santo Calice. Oggi ne restano solo due: il Santo Calice conservato nella cattedrale di Valencia e il Sacro Catino conservato nella Cattedrale di Genova:

https://reliquiosamente.com/2013/07/22/il-santo-calice-di-valencia/

https://reliquiosamente.com/2013/03/08/la-misteriosa-coppa-di-smeraldo/

 Anche se ultimamente è spuntato un nuovo candidato:

https://reliquiosamente.com/2017/02/03/il-calice-di-dona-urraca-lultimo-candidato-a-santo-graal/

 

 

Quanto al rapporto del Medioevo con la reliquia, fatto di falsità e fanatismo, consiglio di leggere:

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.m.wikipedia.org/wiki/Autunno_del_Medioevo&ved=2ahUKEwi5p5HkvoLiAhUG26QKHcTXArUQFjAMegQIAxAB&usg=AOvVaw2UlVD4qy-zmAM13yWW83o9

Dove l'autorevole storico cristiano olandese documenta la vicenda di un eremita dell'Italia centrale in odore di santità, che viveva su un monte conteso tra due Paesi.

Per evitare che alla sua morte i nemici si impadronissero delle sue spoglie, venne ucciso e bollito dagli "amici".

Le sante ossa vennero religiosamente conservate e riverite.

È molto più credibile Indiana Jones di tutti gli storici di mezza tacca che usano l'espressione "...pare che....".

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Quanto al rapporto del Medioevo con la reliquia, fatto di falsità e fanatismo, consiglio di leggere:

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.m.wikipedia.org/wiki/Autunno_del_Medioevo&ved=2ahUKEwi5p5HkvoLiAhUG26QKHcTXArUQFjAMegQIAxAB&usg=AOvVaw2UlVD4qy-zmAM13yWW83o9

Dove l'autorevole storico cristiano olandese documenta la vicenda di un eremita dell'Italia centrale in odore di santità, che viveva su un monte conteso tra due Paesi.

Per evitare che alla sua morte i nemici si impadronissero delle sue spoglie, venne ucciso e bollito dagli "amici".

Le sante ossa vennero religiosamente conservate e riverite.

È molto più credibile Indiana Jones di tutti gli storici di mezza tacca che usano l'espressione "...pare che....".

Sarà pure una bufala il Priorato di Sion però salta fuori da quello che ho letto che c'entra la Massoneria. Fù costruito tutto questo per scopi e lavorazioni massoniche ripeto certe cose si sono realizzate e altre no nel tempo. I tre autori  Michael Baigent, Richard Leigh e Henry Lincoln descrivono tutti o quasi tutti i lavori che il Priorato stava facendo che poi il Priorato non era altro che una Loggia francese questo nel libro non viene citato i lavori quasi tutti si. Parte di lavori realizzati ad esempio un mercato Europeo e Americano fusioni delle borse fra quelle europee e americane da quello che mi ricordo però non è stato realizzato nei loro lavori l'integrazione dei due popoli (pelestinese e israeliano) in gerusalemme.

Ti ringrazio per tutti gli articoli citati sono molto belli specialmente quelli sul Graal.

Io del Graal so che ha un significato di Luce e Sangue. E' un Contenitore appunto di Sangue Reale.Da mie ricerche ho scoperto che deriva il tutto dal KRISTOS che non è altro il FIGLIO DEL PADRE. Il KRISTOS ogni volta che discende negli Universi che poi su questo pianeta corrisponde ad ogni cambio di era circa ogni 2000 anni. La prima volta discese circa 5000 anni fà: http://daartos.blogspot.com/2015/10/la-prima-discesa-del-kristos-sul.html

Come ho detto sopra il KRISTOS è il FIGLIO DEL PADRE. Nella Conoscenza Astrologica Il Padre si identifica con le Costellazioni Cardinali cioè Ariete, Cancro,Bilancia e Capricorno. Il Figlio invece con le Costellazioni Toro, Leone, Scorpione e Aquario il Figlio del Figlio oppure lo Spirito invece nelle Costellazioni di Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci.

Quando Discende il KRISTOS pertanto essendo Figlio le Energie le fanno discendere dalle Costellazioni Toro, Leone, Scorpione e Aquario. Leone nel Simbolismo del Graal si addice proprio. La Costellazione di Leone è composta da tre più piccole costellazioni cioè da Cratere, Coppa e Corvo. In Ambito ripeto della Conoscenza il Simbolo del  Leone rappresenta la Regalità. Il Compito di Questa Costellazione funziona come una Lente che trasporta le Energie di Universi Antichi a Universi più Giovani e viceversa. Però il trasporto e lo scambio avvengono in linea di Sangue cioè Gli Universi più Antichi formano successivamente Universi che Creano Loro con le proprie energie diventanto Universi Figli e così via e naturalmente e viceversa. Perciò il Simbolo del Graal non è altro una ricerca della Fonte e comprendere quelle energie di Luce. Ecco ho detto il mio punto di vista e di mie ricerche personali. 

Lion-of-Awesomeness-lions-34918219-510-660.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora