Guerre fra bande fanno vittime innocenti

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://napoli.repubblica.it/cronaca/2019/05/03/news/spari_tra_la_folla_colpita_anche_una_bambina-225411722/amp/&ved=2ahUKEwiJtPbe-v_hAhWQ16QKHXAvCvQQiJQBMAB6BAgHEAQ&usg=AOvVaw1tezB24TlNvqrRSlID4DWK&ampcf=1

Bande di criminali a Napoli sparano in pieno giorno. Colpite nonna e nipotina.

Quel kazzone di Ministro che si fa chiamare Capitano, gira col mitra e dice che celaduro, dove kakkio sta ????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

28 messaggi in questa discussione

A Modena a fare selfie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L' ottima  sicurezza  del capitanfracassa...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora  è  una  questione  di  qualificazione  delle  Piazze   c'è  quella  dove  si  può  sparare e  quella  no... ma  la  sparatoria   c'è stata  si  o no  la  gente  c'era  o erano fantasmi oppure  anche  in  questo  c'è gente  di serie a  e gente  di serie  b ?  Resta  il fatto   che  la  sicurezza  del capitanfracassa  non esiste.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Ferme restando l'esecrazione, l'orrore e la rabbia per il gravissimo episodio (se ci fosse la pena di morte chi spara in mezzo alla gente la meriterebbe tutta), devo correggere la disinformazione di Enrico Mentana che non perde occasione di parlare male o a sproposito di Napoli. Ha aperto il tg parlando di sparatoria "in pieno centro", in mezzo alla gente e ai turisti. Deve avere fatto confusione con Piazza Dante o Piazza Plebiscito. Piazza Nazionale è una piazza semiperiferica, una delle rare piazze di Napoli prive di interesse storico e artistico, tagliata fuori dagli itinerari turistici. Nel corso del tg la bufala del "pieno centro" è stata ripetuta dal conduttore con molta enfasi almeno 10 volte, come se il fatto di sangue non fosse già abbastanza grave di suo. Sembrava che Mentana aspettasse da anni la possibilità di rispolverare la vecchia leggenda di una città del Far West, malsicura per i residenti e assolutamente da evitare per i turisti. In realtà, non da oggi ma da anni, e su esplicita richiesta del sindaco, il centro di Napoli è presidiato tutto il giorno, e nelle vie della movida fino a notte fonda, da camionette della polizia, dei carabinieri e dell'esercito. É del tutto sicuro per i turisti e i cittadini ed episodi come quello di oggi (che non è avvenuto in centro) a mia memoria non si verificano nel centro storico da decenni (se escludiamo il meandro di vicoli dei quartieri spagnoli e simili dove i turisti non si avventurano). Alla fine Mentana non ci ha risparmiato il suo consueto pistolotto paternal-moralistico. Ha detto che Napoli è la città di Saviano (falso: lo scrittore è nato a Napoli ma poi ha sempre vissuto altrove, tanto è vero che per scrivere in lingua napoletana ha bisogno di consulenti) e dei suoi libri e dei suoi articoli di denuncia contro la camorra, ma sotto il profilo della sicurezza a Napoli non è cambiato nulla. Falso! A Napoli non solo gli omicidi ma anche le rapine sono in calo. Senza ritornare agli anni '80 e alle centinaia di vittime l'anno delle faide di camorra, nel 2016 in città sono stati commessi 77 omicidi, scesi a 35 nel 2017 e a 21 nel 2018 (fonte Corriere della Sera). Ma per Mentana non è cambiato nulla. Per Mentana Napoli è Gomorra, è come negli anni '80, si continua a sparare "in pieno centro" e in mezzo ai turisti. Meno male che qui la stagione turistica dura praticamente tutto l'anno e chi ama Napoli se ne infischia altamente delle bufale e dei pistolotti di Mentana.

Ok, lei ha conti da regolare con Mentino. Che dice "in pieno centro" invece che "in pieno giorno".

Cionontoglieche   il  Presidente del Consiglio (quello vero) sia uno squallido sbruffone, un quaqquaraqqua incapace di garantire un minimo di sicurezza ai vecchi e ai bambini.

Tant'è che ha fatto votare una legge con la quale ha dichiarato agli italiani: "Lo Stato che io rappresento non è in grado di difendervi. Armatevi e fatelo da soli.".

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A Napoli si spara in piazza, a Viterbo viene ucciso un commerciante in negozio, militanti di Casapound violentano una donna. 
Se queste cose fossero accadute durante il nostro governo la Lega avrebbe già chiesto le dimissioni del Ministro dell’interno. Io mi chiedo: ma OGGI c’è un Ministro dell’interno in questo Paese? E se c’è cosa sta facendo oltre ai selfie e alle storie su Instagram? Salvini non sta chiudendo i porti: sta solo chiudendo gli occhi davanti ai crimini e ai reati. L’Italia ha bisogno di sicurezza, non di comizi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Ferme restando l'esecrazione, l'orrore e la rabbia per il gravissimo episodio (se ci fosse la pena di morte chi spara in mezzo alla gente la meriterebbe tutta), devo correggere la disinformazione di Enrico Mentana che non perde occasione di parlare male o a sproposito di Napoli. Ha aperto il tg parlando di sparatoria "in pieno centro", in mezzo alla gente e ai turisti. Deve avere fatto confusione con Piazza Dante o Piazza Plebiscito. Piazza Nazionale è una piazza semiperiferica, una delle rare piazze di Napoli prive di interesse storico e artistico, tagliata fuori dagli itinerari turistici. Nel corso del tg la bufala del "pieno centro" è stata ripetuta dal conduttore con molta enfasi almeno 10 volte, come se il fatto di sangue non fosse già abbastanza grave di suo. Sembrava che Mentana aspettasse da anni la possibilità di rispolverare la vecchia leggenda di una città del Far West, malsicura per i residenti e assolutamente da evitare per i turisti. In realtà, non da oggi ma da anni, e su esplicita richiesta del sindaco, il centro di Napoli è presidiato tutto il giorno, e nelle vie della movida fino a notte fonda, da camionette della polizia, dei carabinieri e dell'esercito. É del tutto sicuro per i turisti e i cittadini ed episodi come quello di oggi (che non è avvenuto in centro) a mia memoria non si verificano nel centro storico da decenni (se escludiamo il meandro di vicoli dei quartieri spagnoli e simili dove i turisti non si avventurano). Alla fine Mentana non ci ha risparmiato il suo consueto pistolotto paternal-moralistico. Ha detto che Napoli è la città di Saviano (falso: lo scrittore è nato a Napoli ma poi ha sempre vissuto altrove, tanto è vero che per scrivere in lingua napoletana ha bisogno di consulenti) e dei suoi libri e dei suoi articoli di denuncia contro la camorra, ma sotto il profilo della sicurezza a Napoli non è cambiato nulla. Falso! A Napoli non solo gli omicidi ma anche le rapine sono in calo. Senza ritornare agli anni '80 e alle centinaia di vittime l'anno delle faide di camorra, nel 2016 in città sono stati commessi 77 omicidi, scesi a 35 nel 2017 e a 21 nel 2018 (fonte Corriere della Sera). Ma per Mentana non è cambiato nulla. Per Mentana Napoli è Gomorra, è come negli anni '80, si continua a sparare "in pieno centro" e in mezzo ai turisti. Meno male che qui la stagione turistica dura praticamente tutto l'anno e chi ama Napoli se ne infischia altamente delle bufale e dei pistolotti di Mentana.

Visto che al Cazzaro di Napoli interessa di più l’aspetto urbanistico e di ubicazione dove si e’ svolto il gravissimo fatto di sangue , vediamo un po’ se considera Fico, napoletano verace , più Bufalaro e Pistolettaro del patetico “razzista verso Napoli “ Mentana . Ecco quel che dice Fico a proposito dell’ubicazione di Piazza Nazionale ( prego leggere al rigo secondo , nda) .  Vogliate prendere atto che l’unico giornale italiano e non che parla di piazza semiperifetica  e’ il solito Falso Quotidiano . Il motivo e’ semplice : Essendo il Falso un giornaletto amico del Masaniello De Magistris , ed avendo quest’ultimo affermato che con lui Sindaco non ci sarebbero più stati episodi di sangue nel centro citta’ , deve dire che la piazza e’ in periferia . Mica si può sputtanare un amico ?? Certo che no !! Naturalmente lo storione Cazzaro di Napoli si e’ fatto pescare con grande piacere .     “E’ inaccettabile che clan si sparino in centro, a Napoli, per il controllo del territorio – ha commentato il presidente della Camera Roberto Fico a Radio Capital – Non può continuare una situazione del genere in una società civile. Questo è un fenomeno che non bisogna contenere: bisogna distruggerlo, annientarlo”. “Mi aspetto che il ministro dell’interno attenzioni Napoli ai massimi livelli – ha proseguito l’esponente del M5s – Io ho parlato e portato la questione all’attenzione di polizia e dirigenti. Dobbiamo debellare questo fenomeno”. “Bisogna agire“, ha aggiunto Fico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Basta ricorrere a Google Maps e si può effettivamente vedere che piazza nazionale non si trova in centro, ma in una zona quasi periferica.

Ma non è questo il problema.

La piazza è un centro di ritrovo degli abitanti della zona, che, se pur semiperiferica, dovrebbe essere protetta in maniera adeguata.

Al riguardo Non ho ancora sentito parlare il capitone.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Basta ricorrere a Google Maps e si può effettivamente vedere che piazza nazionale non si trova in centro, ma in una zona quasi periferica.

Ma non è questo il problema.

La piazza è un centro di ritrovo degli abitanti della zona, che, se pur semiperiferica, dovrebbe essere protetta in maniera adeguata.

Al riguardo Non ho ancora sentito parlare il capitone.

Sig. Ahaha.ha , guardi che proseguire nella sua appassionata difesa “legale” del Cazzaro di  Napoli non le fa fare una bella figura . Oppure usi un po’ meglio Google Maps...

Piazza Nazionale OW0000001503143_1_1331213561579

Piazza Nazionale è una piazza ortogonale dove confluiscono undici strade. La piazza, nata dai lavori del Risanamento alla fine dell’Ottocento, è una delle più grandi di Napoli. Situata nel rione Vasto e’ una Piazza centrale della città posta al confine del quartiere Poggioreale ed è il centro geografico della IV Municipalità.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Se non fosse accecato dall'odio nei confronti del sig fosforo, avrebbe capito che la piazza è un CENTRO dove generalmente si incontrano gli abitanti delle vicinanze anche se è una piazza semiperiferica fortemente abitata

 

Pubblichi la pianta della citta. Si vedrà meglio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Se non fosse accecato dall'odio nei confronti del sig fosforo, avrebbe capito che la piazza è un CENTRO dove generalmente si incontrano gli abitanti delle vicinanze anche se è una piazza semiperiferica fortemente abitata

 

Pubblichi la pianta della citta. Si vedrà meglio.

Se non fosse una persona dotata di intelletto , direi che sto ascoltando qualcosa che assomiglia a degli zoccoli che si arrampicano su degli specchi .          P.S. Piazza Nazionale si trova  700 metri dalla Stazione Centrale di Napoli . Non mi risulta che la Stazione Ferroviaria di Napoli sia posta in zona semiperiferica...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok! Ha ragione lei.

La stazione ferroviaria è il centro della città.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

Se non fosse una persona dotata di intelletto , direi che sto ascoltando qualcosa che assomiglia a degli zoccoli che si arrampicano su degli specchi .          P.S. Piazza Nazionale si trova  700 metri dalla Stazione Centrale di Napoli . Non mi risulta che la Stazione Ferroviaria di Napoli sia posta in zona semiperiferica...

Domanda: alla cortese attenzione del sig. Mark, del sig. Fosforo e del sig. Ahaha.ha.

"Scusatemi se sono del Nord e se sono stato a Napoli solo da turista. Ma da quel poco che ho visto, non ho capito quale sia il CENTRO di Napoli.

A Milano è Piazza del Duomo, a Torino Piazza San Carlo, a Genova Piazza De Ferrari.

Chiedo lumi alle S.V. che litigate sullo stradario partenopeo, lasciando in un angolo il triste fenomeno di uno squallido che ci ha promesso sicurezza e ci sta regalando bande armate che spadroneggiano mentre lui si fa selfie col mitra.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Anche lei ha ragione Sig cortomaltese, non ci si dovrebbe dimenticare del capitone che cotto alla griglia sarebbe ottimo, ma del capitone ne parliamo tutti i giorni, quindi se per una volta ce ne dimentichiamo, sarà lui stesso a perdonarci.

Quesito interessante è invece il centro di Napoli.

Vediamo un po', secondo Tom Tom, ci sono più centri, ad esempio:

1) napoli centro: via renovella

2 centro storico, pressapoco zona della cattedrale di San Gennaro

3) stazione centrale, quella a 700 metri da piazza nazionale

 

4) centro direzionale, vicino Poggioreale o rione luzzati, o la stazione, o la stessa piazza nazionale.

 

Poi ci sono altri centri, come l'ospedaliero, ecc, ecc. 

Io c'ho provato, ma per centrare il centro geografico bisognerà ricorrere ad un matematico. Credo

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Ferme restando l'esecrazione, l'orrore e la rabbia per il gravissimo episodio (se ci fosse la pena di morte chi spara in mezzo alla gente la meriterebbe tutta), devo correggere la disinformazione di Enrico Mentana che non perde occasione di parlare male o a sproposito di Napoli. Ha aperto il tg parlando di sparatoria "in pieno centro", in mezzo alla gente e ai turisti. Deve avere fatto confusione con Piazza Dante o Piazza Plebiscito. Piazza Nazionale è una piazza semiperiferica, una delle rare piazze di Napoli prive di interesse storico e artistico, tagliata fuori dagli itinerari turistici. Nel corso del tg la bufala del "pieno centro" è stata ripetuta dal conduttore con molta enfasi almeno 10 volte, come se il fatto di sangue non fosse già abbastanza grave di suo. Sembrava che Mentana aspettasse da anni la possibilità di rispolverare la vecchia leggenda di una città del Far West, malsicura per i residenti e assolutamente da evitare per i turisti. In realtà, non da oggi ma da anni, e su esplicita richiesta del sindaco, il centro di Napoli è presidiato tutto il giorno, e nelle vie della movida fino a notte fonda, da camionette della polizia, dei carabinieri e dell'esercito. É del tutto sicuro per i turisti e i cittadini ed episodi come quello di oggi (che non è avvenuto in centro) a mia memoria non si verificano nel centro storico da decenni (se escludiamo il meandro di vicoli dei quartieri spagnoli e simili dove i turisti non si avventurano). Alla fine Mentana non ci ha risparmiato il suo consueto pistolotto paternal-moralistico. Ha detto che Napoli è la città di Saviano (falso: lo scrittore è nato a Napoli ma poi ha sempre vissuto altrove, tanto è vero che per scrivere in lingua napoletana ha bisogno di consulenti) e dei suoi libri e dei suoi articoli di denuncia contro la camorra, ma sotto il profilo della sicurezza a Napoli non è cambiato nulla. Falso! A Napoli non solo gli omicidi ma anche le rapine sono in calo. Senza ritornare agli anni '80 e alle centinaia di vittime l'anno delle faide di camorra, nel 2016 in città sono stati commessi 77 omicidi, scesi a 35 nel 2017 e a 21 nel 2018 (fonte Corriere della Sera). Ma per Mentana non è cambiato nulla. Per Mentana Napoli è Gomorra, è come negli anni '80, si continua a sparare "in pieno centro" e in mezzo ai turisti. Meno male che qui la stagione turistica dura praticamente tutto l'anno e chi ama Napoli se ne infischia altamente delle bufale e dei pistolotti di Mentana.

scusa fosforo ma devo correggerti piazza nazionale  è al centro di Napoli molto vicino al centro direzionale e alla stazione (molti turisti viaggiano anche in treno), vicino a piazza carlo III dove c'è l'orto botanico anch'esso molto visitato dai turisti e a 2 passi dalla tangenziale quindi non possiamo dire che non è centro anzi il contrario, certo sta fuori dalle mura ma anche piazza Dante e piazza del Plebiscito stanno fuori le mura ma x questo non possiamo considerarle periferiche.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Urka.....a questo punto è meglio chiarire cosa si intende per centro città.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

Ok! Ha ragione lei.

La stazione ferroviaria è il centro della città.

 

Non ho ragione perché la voglio a tutti i costi . Se avesse una qualche “prudenza”in più quando legge il Cazzaro lo scoprirebbe ella stessa che la Stazione Centrale di Napoli non e’ in centro in quanto “Centrale” ma perché il rione Vicaria ( o se preferisce Vasto) e’ sempre stato considerato centro di Napoli . A voler essere pignoli per forza potremmo dire che e’ la zona del centro di Napoli più distante dalle strade centralissime . Questo e’ e questo rimane a prescindere da Cazzari e Google Map. Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Domanda: alla cortese attenzione del sig. Mark, del sig. Fosforo e del sig. Ahaha.ha.

"Scusatemi se sono del Nord e se sono stato a Napoli solo da turista. Ma da quel poco che ho visto, non ho capito quale sia il CENTRO di Napoli.

A Milano è Piazza del Duomo, a Torino Piazza San Carlo, a Genova Piazza De Ferrari.

Chiedo lumi alle S.V. che litigate sullo stradario partenopeo, lasciando in un angolo il triste fenomeno di uno squallido che ci ha promesso sicurezza e ci sta regalando bande armate che spadroneggiano mentre lui si fa selfie col mitra.

il centro di Milano non è solo piazza Duomo come quello di Torino non è solo piazza San Carlo ma tutto quello che li circonda e, anche a Napoli il centro storico non è il Vomero ne via Orazio  ma, via Duomo e tutto ciò che circonda quel tratto quindi via dei Tribunali, SpaccaNapoli  dove troviamo la parte artistica di Napoli dal cristo velato a San gregorio il monastero di santa Chiara etc etc queste strade sono colme di turisti anche più di piazza Dante e via per visitare musei, chiese e Napoli sotteranea.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Domanda: alla cortese attenzione del sig. Mark, del sig. Fosforo e del sig. Ahaha.ha.

"Scusatemi se sono del Nord e se sono stato a Napoli solo da turista. Ma da quel poco che ho visto, non ho capito quale sia il CENTRO di Napoli.

A Milano è Piazza del Duomo, a Torino Piazza San Carlo, a Genova Piazza De Ferrari.

Chiedo lumi alle S.V. che litigate sullo stradario partenopeo, lasciando in un angolo il triste fenomeno di uno squallido che ci ha promesso sicurezza e ci sta regalando bande armate che spadroneggiano mentre lui si fa selfie col mitra.

Egregio Cortomaltese , lei non ha ragione. Lei ne ha 1.000. E’ assurdo litigare sullo stradario della città quando si e’ verificato un episodio di una gravità tale, l’ennesimo a Napoli , che fa assomigliare Napoli più a Dodge City che ad una città europea . Mi sono lasciato coinvolgere in un argomento che non meritava nemmeno essere discusso mentre una famiglia intera soffre per una bimba che e’ tra la vita e la morte . Purtroppo però , e me ne scuso , per l’ennesima volta il Cazzaro ha tentato di trarre vantaggio da una situazione di nessun conto solo perché doveva fare insulsa propaganda politica per Napoli e contro Mentana , accusato di razzismo contro Napoli ( e perché lo farebbe??), lasciandomi trasportare . Riconosco che un po’ di enfasi e’ ammissibile e capibile verso la città che ti ha dato i natali , ma quando questa sconfina e si sorregge non solo con la menzogna ma pure offendendo in modo gratuito chi dice la verità per quanto scomoda , divento “fumino”. E’ initile discutere !! A Napoli saranno pure calati , percentualmente i reati , ma e’ fuori di dubbio che , in Italia, Napoli rimane di gran lunga la città dove hai le maggiori probabilità di essere colpito da qualche proiettile vagante . In 30 giorni e’ successo per 3 volte e non sono io a dirlo ma la cronaca . E questo e’ a prescindere da quel che blatera e vomita il Cazzaro . Il quale Cazzaro , se gli fa piacere , faccia pure i paragoni con Chicago se ciò gli fa passare la sete con il prosciutto , ma anche qui dimostra quanto sia Bufalaro . Chicago , come agglomerato urbano e’ 6 volte più grande di Napoli ed ha qualche milione di abitanti in più . Le statitistiche si fanno con le percentuali ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Napoli è una città policentrica, anche perché è divisa dalle colline. Se vai al Vomero i vomeresi dicono di essere il centro, se vai a Fuorigrotta dicono che il centro è lo Stadio San Paolo. È vero che Piazza Nazionale non è lontana dalla stazione centrale di Piazza Garibaldi (che non è il centro ma il principale punto di accesso alla città). Ma un turista che arriva alla stazione centrale che ci va a fare a Piazza Nazionale? Cosa c'è da vedere a Piazza Nazionale? Saluti

 

scusa e cosa c'è da vedere al Vomero  perchè un turista ci dovrebbe andare i turisti in gran parte vanno al vero centro di Napoli quello  raccolto nelle vecchie mura e chiuse dalle porte (porta Capuana molto vicino a piazza Nazionale e molto lontana dal vomero, port'Alba, porta s. Gennaro e porta Nolana adiacente alla stazione ) quindi via Duomo, via dei Tribunali dove si accede x la Napoli sotteranea e il Cristo Velato nonche a piazza dei Girolamini con la sua biblioteca e La "Madonna con la pistola" , spacca Napoli con i suoi presepi e statuette di ogni tipo, altrimenti restano a casa loro se vogliono vedere i negozi del vomero, quelli che viaggiano in auto più facile che passino x piazza Nazionale e prendere la tangenziale che il Vomero, in alternativa sono solo di passaggio per andare sulla costiera o sulle isole.  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

1 ora fa, monello.07 ha scritto:

il centro di Milano non è solo piazza Duomo come quello di Torino non è solo piazza San Carlo ma tutto quello che li circonda e, anche a Napoli il centro storico non è il Vomero ne via Orazio  ma, via Duomo e tutto ciò che circonda quel tratto quindi via dei Tribunali, SpaccaNapoli  dove troviamo la parte artistica di Napoli dal cristo velato a San gregorio il monastero di santa Chiara etc etc queste strade sono colme di turisti anche più di piazza Dante e via per visitare musei, chiese e Napoli sotteranea.

 

Voglio ringraziare voi partenopei. Sono stato a Napoli da turista in un hotel molto vicino a Piazza Garibaldi.

Ora capisco che non è quello "il centro" di Napoli.

Così come ho capito che da Piazza Nazionale sono 10 minuti a piedi per arrivare a Stazione Centrale e 20 minuti a piedi dal centro vero e storico.

Di certo che da Piazza Garibaldi il turista cortomaltese se ne andava nella direzione opposta, poiché Piazza Nazionale non è polo di attrazione turistica.

Tuttavia 20 minuti a piedi è lì dietro l'angolo. Inoltre i napoletani hanno diritto a vivere sereni come e più dei turisti.

Per cui quel quaqquaraqqua' che sta al Ministero dell'Interno si desse una svegliata per mettere ordine nelle città, invece di pontificare come un belinone sui grembiulini alle elementari.

(Nostalgia dei Ballilla e delle Piccole Italiane, demente celoduro ???).

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

 

Qualcosa di più di 10 e 20 minuti, ma non sottilizziamo. Ho parlato di strade, piazze e quartieri solo perché ieri Mentana aveva diffuso una bufala parlando di sparatoria IN PIENO CENTRO di Napoli e in una piazza affollata da TURISTI, e perché un forumista, noto falsario e noto e viscerale odiatore dei napoletani, aveva avallato quella bufala. Piazza Nazionale NON È AFFATTO IN PIENO CENTRO E NON È AFFATTO FREQUENTATA DA TURISTI. Punto. A Napoli il centro storico e le zone più frequentate dai turisti sono da anni vigilate, anzi presidiate da Polizia, Carabinieri ed Esercito:

http://www.esercito.difesa.it/comunicazione/pagine/strade-sicure-a-napoli171204.aspx

E a Napoli gli omicidi sono in netto calo: 77 nel 2016, 35 nel 2017, 21 nel 2018. 

Ma la bufala di Mentana resta e ha danneggiato una città e i suoi cittadini onesti che vivono sul turismo. Danneggerà anche il futuro di quella bambina ferita, se sopravviverà. Punto. 

Naturalmente, e l'ho scritto io prima di te, i residenti del Vasto hanno lo stesso diritto alla sicurezza dei residenti e dei turisti del centro storico. Ma non si può presidiare militarmente una intera città di 1 milione di abitanti su un territorio di 120 kmq. Il problema della criminalità va affrontato e risolto alla radice, e ho suggerito pure qualche idea. Ho scritto che Salvini è un demagogo, che fa molte chiacchiere ma non risolve nulla. Però non è certo l'unico politico imputabile dei problemi dell'ordine pubblico in Italia. La camorra e le altre mafie hanno origini antichissime, cause storiche, cause sociali, e forse anche culturali. Ma se siamo l'unica nazione d'Europa, nel 2019, ad avere almeno quattro grandi mafie nazionali vive e vegete (oltre a quelle di importazione), vuol dire che su questo fronte la politica non ha fatto e non fa il suo dovere. Ho fatto l'esempio del caso Siri. Se in Italia la pena fosse certa, probabilmente avremmo meno mafiosi in giro, ma anche meno pregiudicati che fanno i sottosegretari. Più precisamente la mia tesi è questa. L'Italia ha sconfitto il terrorismo ma non è riuscita a debellare le mafie perché la politica è largamente corrotta, in parte collusa (voto di scambio, clientelismo, etc.) con le mafie, e in generale, salvo eccezioni, è "mafiosa" nell'atteggiamento. I nostri politici generalmente antepongono l'interesse personale e quello del partito all'interesse della collettività. Costituiscono, salvo eccezioni, una "casta" autoreferenziale e omertosa che ha molte analogie con una "cupola" mafiosa. Puntano al potere e al controllo e alla spartizione del "territorio", che per loro non è una piazza di spaccio o un quartiere commerciale da taglieggiare, ma l'ente pubblico, la municipalizzata, l'azienda di Stato, l'azienda sanitaria ai cui vertici nominare i propri fedelissimi. I quali in genere vanno a sprecare il denaro pubblico che a sua volta, dopo giri misteriosi, spesso si trasforma in tangenti e mazzette per i politici e i pubblici amministratori, oppure in guadagni abnormi per i loro amici o per gli amici degli amici. Pensiamo, solo per fare un esempio, alle lucrose concessioni autostradali. Insomma, la politica italiana è, non da oggi ma da sempre e salvo eccezioni, largamente PARASSITARIA nei riguardi della collettività, dunque largamente e intrinsecamente MAFIOSA.

 

 

vero la camorra è antica non parliamo poi della mafia che è secolare anche vero che nessuno ha mai fatto niente x fermarla ma, è anche vero che nessuno ha mai detto che con il "decreto sicurezza" avrebbe dato più sicurezza ai cittadini considerato che da sicurezza solo a chi vive in ville e può comprare un arma x difendersi se pensiamo che c'è gente che non riesce neanche a comprare il latte, diciamo che è una sicurezza di DX ovvero solo x chi può permettersela !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 ore fa, pm610 ha scritto:

ma OGGI c’è un Ministro dell’interno in questo Paese? E se c’è cosa sta facendo

Stà facendo propaganda nelle varie città sostenendo i sindaci preposti dalla lega, e sottolineando che con loro le città saranno più sicure, stessa cosa che diceva sul proprio operato prima di arrivare al Gov....-_-

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

... e sì.

Come se a Napoli cose di questo genere non fossero mai accadute prima d'ora.

Ma... non sarà che è stato Salvini a creare la camorra???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

... e sì.

Come se a Napoli cose di questo genere non fossero mai accadute prima d'ora.

Ma... non sarà che è stato Salvini a creare la camorra???

Noooooo. Però un selfie con un killer se lo fece. In Puglia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora