Idiosincrasia asino-pisana

2 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Chi vuole il bene dell'Italia quasi quasi dovrebbe fare il tifo per certi gufi. Non ne azzeccano mai una, quindi portano bene. Mi tornano in mente le profezie catastrofiche di Confindustria (all'epoca più renziana di miss Etruria) sulle fatali conseguenze di una vittoria del NO al referendum. Addirittura "calcolarono" che nel 2019 (tocchiamoci gli zebedei) il rapporto debito/pil avrebbe sfondato quota 144%:

https://www.fanpage.it/se-vince-il-no-al-referendum-l-italia-sara-piu-povera-e-instabile-come-stanno-le-cose-un-anno-dopo/

Miss Etruria, alias Maria Cassandra Boschi, vedeva nella sfera di cristallo 6 punti di PIL in meno in 10 anni come differenza tra il NO e il SÌ, cioè circa 100 miliardi, e problemi pure per le cure dei malati di cancro. E vedeva se stessa fuori dalla politica.  Però nella palla di vetro c'era una sottosegretaria del governo Gentiloni che sembrava la sua gemella. Mentre il Financial Times, con tipico ottimismo anglosassone, ci vedeva solo fuori dall'euro a innescare il collasso dell'intera Eurozona.

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Pil del 2019 rimangono infatti bassissime, si parla di una crescita su base annua dello 0,1%, con il dato trimestrale del Pil per la zona euro che segna addirittura un progresso doppio rispetto al nostro, lo 0,4% (con la Spagna che è addirittura cresciuta dello 0,7%).

nel complesso si è caratterizzato come una fase di sostanziale ristagno del Pil, il cui livello risulta essere nel primo trimestre del 2019 pressoché invariato rispetto a quello di inizio del 2018″.

Tuttavia il vicepremier grillino si dice soddisfatto e festeggia assieme ai suoi verdi alleati, dimenticando le parole di disprezzo che usava nei confronti del precedente governo quando, due anni fa, l’Italia si trovava attorno a una crescita dello 0,4% (prima di raggiungere il soddisfacente risultato dell’1,5%).

Secondo Swg, nel sondaggio commissionato per il TgLa7, il Pd supera il M5s e diventa il secondo partito dietro la Lega. Che a sua volta mostra qualche affanno, certificato anche da Techné.


Speriamo bene......:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora