Insomma , ci “redimiamo” o no ??

Luigi O’bibitaro Di Maio dice che il Partito Democratico si deve redimere.  Redimere è una parola che deriva dal latino e significa, letteralmente, “comprare di nuovo”. Un servo nel mondo romano poteva redimersi ricomprando la libertà perduta. Il redentore è colui che, ricomprando la libertà di qualcuno, lo libera dalla servitù. Nella teologia cristiana Cristo è redentore perché col suo sangue “ricompra” la libertà degli uomini perduta col peccato.  Ecco, oggi Di Maio dice che il PD per redimersi deve votare quel che lui ed il suo complice Salvini portano in Parlamento. Ovvero l’aumento di tasse e Iva, i tagli sulla scuola, i provvedimenti che generano disoccupazione, gli attacchi ai diritti e così via.  Ora, posto che dubito che Di Maio conosca il significato della parola “etimologia”, può essere utile invece utilizzare proprio l’etimo per dimostrare  quanto si sbaglia. Se c’è qualcosa di cui il PD è stato schiavo è proprio quel populismo becero e insultante che il partito di Di Maio ha cavalcato, utilizzando epiteti penosi e speculando su ogni vicenda. Abbiamo spesso pensato che quel suo invitare, di fatto, il popolo a gridare “libera Barabba!” avesse un fondamento. Ci siamo interrogati su questo. Abbiamo fatto errori gravi inseguendolo sul suo terreno. Ecco, se c’è da “ricomprare la nostra libertà”, allora lo dobbiamo fare prendendo ancor più e ancor meglio le distanze dai cinque stelle, dalla minaccia che costituiscono per la democrazia, dal vuoto di valori che, al governo, si trasforma in sete di potere, insaziabile.  Lo dobbiamo fare mostrando quanto l’incompetenza elevata a esempio stia distruggendo l’economia del Paese e danneggiando le famiglie italiane. Lo dobbiamo fare evidenziando la contraddizione che c’è tra l’ululare contro la casta ed il portare a Palazzo Chigi lo staff più costoso di sempre, pieno di amici degli amici. Mostrando che Giggino O’ Fischer  non ha fatto altro che approvare condoni edilizi e fiscali da quando è Vice Premier, senza combinare nulla per lavoratori e imprese, che dovrebbero essere punto di riferimento del suo ministero.
Mostrando che se non fosse stato per i cinque stelle e per la falsa votazione su Rousseau Matteo Salvini non sarebbe mai potuto scappare dal suo processo. E che se non fosse per la loro copertura costante le Lega non potrebbe governare fregandosene dei 49 milioni che ha rubato agli italiani. Insomma non possiamo chiedere a Di Maio di redimersi, perché è nato in politica non da uomo libero, ma da servo , oltre che da Napoletano , pure della Casaleggio Srl e quindi non ha alcuna libertà da “ricomprare”.
Potrebbe però imparare a tacere in certi casi, col rischio certo di sembrare stupido, ma evitando, aprendo bocca, di togliere ogni dubbio. Saluti 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Urka , devi scusarmi formidabile testadiminkia Sardonico ex impareggiabile Testadikazzo Docgalileo. Mi ero dimenticato di te 

Ahahahaha, quando i pescatori di storioni decidono che e’ il momento di andare a pesca , ecco che gli storioni si avvicinano per essere ...pescati. Quando gli storioni sono 2 semianalfabeti che rispondono al nome del “riapparso” post elezioni Shinycaghetta ed il Cazzaro di Napoli nonche’ collaborazionista Fosforo 41, le risate si sprecano . Preceduto dalla grancassa mediatica propagandistica della più grande agenzia di marketing italiana abbia mai visto , ecco che i 2 minus habens sono stati “pescati” nel giro di ore 0, minuti 18, secondi 6.  Premesso che questi enormi risultati , se ripetuti per gli ulteriori 3 trimestri porteranno ad una crescita spaventosa dello 0,1% contro la loro iniziale previsione dell’1,5 successivamente modificata nell’1% e poi ancora modificata nello 0.2%, andiamo a verificare di quanto e di cosa si sono elettrizzato magari eiaculando i due più grossi idio ti del forum . Una premessa : Per mesi , di fronte ai dati deludenti dell’economia , sono stati capaci di dire una sola cosa: “aspettate il 2019, quando entrerà in vigore la nostra legge di bilancio. Allora vedrete la crescita! Vedrete il cambio di passo rispetto al passato! Vedrete la domanda interna, nonostante la crisi internazionale!”. Lo hanno detto , vero ?? Lo ricordate , vero ?? Ecco , allora proseguiamo :  Stamattina sono arrivati i primi dati del 2019, relativi primo trimestre  (gennaio-marzo)Cosa dicono? A) rispetto al primo trimestre 2018 siamo cresciuti dello 0,1%. 18 volte in meno di quanto crescevamo nel 2017, sotto i governi Pd. B) cresciamo 12 volte in meno rispetto a quanto cresce l’area Euro. Si tratta di un gap superiore a quello che c’era nella scorsa legislatura. C) non solo la crescita e’ praticamente azzerata. Ma ad essere negativa (cioè a trascinare verso il basso il Pil) è la crescita della domanda interna. Proprio quella che , secondo le balle gialloverdi , avrebbe dovuto guidare la riscossa. D) ad essere positivo invece è l’apporto della domanda estera. Cioè proprio quella che , secondo le cialtronate gialloverdi , doveva metterci nei guai Mentre è già partita la più grande battuta di pesca che si ricordi ,  invito le menti pensanti a riflettere su questi semplici quattro fatti.  Saluti , eh Storionazzi !! Ahahahaha 


 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora