Di Maio chiama, il presidente dell'Inps risponde: gli ultimi tra gli ultimi avranno il Reddito!

Inviata (modificato)

Signori, finalmente una buona notizia. Di più: una splendida notizia! Di più: da oggi l'Italia è un paese migliore! Eppure molti avevano perso la speranza. Perfino alcuni dei benemeriti avvocati che gratuitamente curano i diritti degli ultimi tra gli ultimi si erano arresi: nemmeno il Reddito di Cittadinanza può sanare la più grave piaga sociale del Paese. I senza fissa dimora, i senza casa, senza famiglia e senza reddito, i nostri concittadini più disagiati e più sfortunati, non avendo una residenza anagrafica non potranno presentare domanda per il RdC. La legge richiede la residenza in Italia da almeno 10 anni. Che beffa! Il sussidio negato ai più poveri di tutti, a quelli che più di tutti ne hanno diritto. Però io non mi ero arreso! Perché un banale problema burocratico non può cancellare un diritto, non può prevalere sull'articolo 3 della Costituzione: "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale...". La settimana scorsa avevo aperto questa discussione: 

dove invitavo tutti a dare una mano ai senza tetto, a cercarli, a indirizzarli, o ad accompagnarli personalmente presso patronati e simili per ricevere assi.stenza sul RdC. Avevo ricordato una sentenza della Cassazione che sancisce il diritto dei senza tetto a eleggere residenza anagrafica presso una sede municipale o una sede fittizia assegnata dal Comune. Ebbene, a quel mio esplicito invito un alto dirigente del PD di Napoli, contattato da un forumista, aveva risposto con una risata: non c'è niente da fare per i senza tetto senza domicilio. Non c'è più niente da fare, e lo dico con sincero rammarico, ma solo per un partito che ha completamente smarrito la sua identità di sinistra e il senso dell'impegno sociale. Naturalmente non si era arreso Luigi Di Maio. A chi gli faceva notare, in una interrogazione parlamentare, questa lacuna della legge sul RdC, il ministro aveva promesso che il Reddito sarebbe andato anche ai senza fissa dimora. 

https://www.lastampa.it/2019/01/23/italia/reddito-di-cittadinanza-di-maio-non-esclude-i-senza-dimora-EMGQmYbCa23pJl0CJBNAFI/pagina.html

Di Maio è stato di parola. Ha concertato una linea d'azione con Pasquale Tridico, l'economista keynesiano proveniente da una poverissima famiglia calabrese, esperto in temi sociali, da lui voluto alla presidenza dell'INPS, e il prof. Tridico ha annunciato al TG1:

Ci sono poveri così poveri che nemmeno sanno che esiste il RdC (proprio come scriveva il sottoscritto nella discussione citata, nda). Ebbene, QUESTI POVERI LI ANDREMO A CERCARE. Andremo a cercare i senza tetto, li cercheremo nelle stazioni, nelle metropolitane, nelle mense dei poveri. E chi ha diritto al Reddito lo avrà! 

Cari forumisti, dopo queste parole del presidente dell'INPS io non credevo alle mie orecchie! Musica per le mie orecchie di vecchio idealista di sinistra! Musica per chi crede nello Stato sociale e nella Costituzione! Finalmente lo Stato si muove! Finalmente lo Stato fa lo Stato! 

"...È  compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà è l'uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti...".

È compito della Repubblica e finalmente lo Stato si muove! Lo Stato troppo spesso piegato, addirittura prono davanti agli interessi dei forti, dei potenti, dei ricchi, finalmente si alza e va incontro ai bisognosi, va a cercare gli ULTIMI TRA GLI ULTIMI, e gli offre un reddito, e una speranza. Fino a ieri più di 50.000 italiani senza tetto vivevano in mezzo a noi, ma senza speranza e senza dignità. Emarginati, umiliati, spesso evitati come appestati. Scoraggiati, rassegnati, isolati. Una palla al piede non solo per la nostra civiltà ma anche per la nostra economia. Molti barboni tutt'ora ignorano di avere diritto al RdC. Molti, nei loro stracci puzzolenti, si vergognano perfino di entrare in un patronato o in un ufficio postale. Ma lo Stato finalmente si muove e li va a cercare. Per offrirgli 500 euro di reddito e fino a 280 euro per affittare un monolocale. Per non morire di freddo su una panchina, per non cercare tra i rifiuti un tozzo di pane ammuffito. Per rientrare in quella società che li aveva emarginati o espulsi. Per cercare un lavoro, per ricostruirsi un futuro. Per poter essere anche loro "...effettiva partecipazione all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese".  Ieri miserabili, soli, paria senza dignità, dimenticati da tutti, se non da qualche lodevole volontario, oggi cittadini come noi, solo più sfortunati e bisognosi, dunque assistiti PER IL BENE COMUNE da uno Stato che finalmente fa il suo dovere e si mette all'altezza dei paesi seri e civili. 

Cari forumisti, che splendida, inattesa, meravigliosa notizia! Dividiamo tutti questa gioia, lo dico anche all'ex amico Mark e a Pm610. Non perdiamoci in polemiche sterili, questa è oggettivamente una buona notizia. Anche se domani probabilmente sarà ignorata o relegata in un trafiletto dai giornaloni. Ma io che seguo la politica da una vita, io vi assicuro che questa è una delle cose più belle, e più giuste, che abbia fatto un governo negli ultimi 50 anni. Vi confesso che erano molti mesi che, per motivi di salute, non gustavo una goccia di vino. Ma stasera, mentre cenavo e seguivo il TG1, ho stappato una bottiglia di Gragnano e ho brindato con i miei cari alla salute di Di Maio, di Tridico e del presidente Conte. E al nostro Paese. E all'articolo 3 della Costituzione! Se questa fosse l'ultima cosa fatta da questo governo prima di cadere, esso sarebbe comunque, a mio modesto avviso, il miglior governo che abbiamo avuto negli ultimi 50 anni. Quello che, tra tantissimi errori, sta almeno provando, più seriamente di ogni altro, ad attuare l'articolo 3. Per chi avesse dei dubbi, glieli toglie lo stesso TG1, questa volta con una pessima notizia, dagli USA. Dove l'intelligenza artificiale sta cancellando i cassieri e le cassiere dai supermercati. Basta una app e una strisciata del telefonino sopra un sensore che registra gli acquisti sul nastro trasportatore e preleva la spesa dal conto on line. Sempre un computer decide quali dipendenti di Amazon licenziare per scarsa produttività e quali no, e quali detenuti nelle carceri USA hanno diritto ai permessi premio e quali no. Signori, purtroppo questo è il futuro che ci attende: sempre più lavoro per le macchine, sempre meno lavoro e meno diritti per noi esseri umani. E ricchezza sempre più concentrata nelle mani di pochi giganti (Amazon e simili) interessati solo ai consumi delle masse e insensibili ai diritti delle persone. L'unica speranza di civiltà è uno Stato forte, più forte di quei giganti, che sappia redistribuire il lavoro e la ricchezza, e che sappia tutelare i diritti e i bisogni di tutti, a partire dagli ultimi della scala sociale.

https://www.agi.it/economia/reddito_cittadinanza_poveri-5404059/news/2019-04-29/

 

 

 

 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

10 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Signori, finalmente una buona notizia. Di più: una splendida notizia! Di più: da oggi l'Italia è un paese migliore! Eppure molti avevano perso la speranza. Perfino alcuni dei benemeriti avvocati che gratuitamente curano i diritti degli ultimi tra gli ultimi si erano arresi: nemmeno il Reddito di Cittadinanza può sanare la più grave piaga sociale del Paese. I senza fissa dimora, i senza casa, senza famiglia e senza reddito, i nostri concittadini più disagiati e più sfortunati, non avendo una residenza anagrafica non potranno presentare domanda per il RdC. La legge richiede la residenza in Italia da almeno 10 anni. Che beffa! Il sussidio negato ai più poveri di tutti, a quelli che più di tutti ne hanno diritto. Però io non mi ero arreso! Perché un banale problema burocratico non può cancellare un diritto, non può prevalere sull'articolo 3 della Costituzione: "Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale...". La settimana scorsa avevo aperto questa discussione: 

dove invitavo tutti a dare una mano ai senza tetto, a cercarli, a indirizzarli, o ad accompagnarli personalmente presso patronati e simili per ricevere assi.stenza sul RdC. Avevo ricordato una sentenza della Cassazione che sancisce il diritto dei senza tetto a eleggere residenza anagrafica presso una sede municipale o una sede fittizia assegnata dal Comune. Ebbene, a quel mio esplicito invito un alto dirigente del PD di Napoli, contattato da un forumista, aveva risposto con una risata: non c'è niente da fare per i senza tetto senza domicilio. Non c'è più niente da fare, e lo dico con sincero rammarico, ma solo per un partito che ha completamente smarrito la sua identità di sinistra e il senso dell'impegno sociale. Naturalmente non si era arreso Luigi Di Maio. A chi gli faceva notare, in una interrogazione parlamentare, questa lacuna della legge sul RdC, il ministro aveva promesso che il Reddito sarebbe andato anche ai senza fissa dimora. 

https://www.lastampa.it/2019/01/23/italia/reddito-di-cittadinanza-di-maio-non-esclude-i-senza-dimora-EMGQmYbCa23pJl0CJBNAFI/pagina.html

Di Maio è stato di parola. Ha concertato una linea d'azione con Pasquale Tridico, l'economista keynesiano proveniente da una poverissima famiglia calabrese, esperto in temi sociali, da lui voluto alla presidenza dell'INPS, e il prof. Tridico ha annunciato al TG1:

Ci sono poveri così poveri che nemmeno sanno che esiste il RdC (proprio come scriveva il sottoscritto nella discussione citata, nda). Ebbene, QUESTI POVERI LI ANDREMO A CERCARE. Andremo a cercare i senza tetto, li cercheremo nelle stazioni, nelle metropolitane, nelle mense dei poveri. E chi ha diritto al Reddito lo avrà! 

Cari forumisti, dopo queste parole del presidente dell'INPS io non credevo alle mie orecchie! Musica per le mie orecchie di vecchio idealista di sinistra! Musica per chi crede nello Stato sociale e nella Costituzione! Finalmente lo Stato si muove! Finalmente lo Stato fa lo Stato! 

"...È  compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale che, limitando di fatto la libertà è l'uguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti...".

È compito della Repubblica e finalmente lo Stato si muove! Lo Stato troppo spesso piegato, addirittura prono davanti agli interessi dei forti, dei potenti, dei ricchi, finalmente si alza e va incontro ai bisognosi, va a cercare gli ULTIMI TRA GLI ULTIMI, e gli offre un reddito, e una speranza. Fino a ieri più di 50.000 italiani senza tetto vivevano in mezzo a noi, ma senza speranza e senza dignità. Emarginati, umiliati, spesso evitati come appestati. Scoraggiati, rassegnati, isolati. Una palla al piede non solo per la nostra civiltà ma anche per la nostra economia. Molti barboni tutt'ora ignorano di avere diritto al RdC. Molti, nei loro stracci puzzolenti, si vergognano perfino di entrare in un patronato o in un ufficio postale. Ma lo Stato finalmente si muove e li va a cercare. Per offrirgli 500 euro di reddito e fino a 280 euro per affittare un monolocale. Per non morire di freddo su una panchina, per non cercare tra i rifiuti un tozzo di pane ammuffito. Per rientrare in quella società che li aveva emarginati o espulsi. Per cercare un lavoro, per ricostruirsi un futuro. Per poter essere anche loro "...effettiva partecipazione all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese".  Ieri miserabili, soli, paria senza dignità, dimenticati da tutti, se non da qualche lodevole volontario, oggi cittadini come noi, solo più sfortunati e bisognosi, dunque assistiti PER IL BENE COMUNE da uno Stato che finalmente fa il suo dovere e si mette all'altezza dei paesi seri e civili. 

Cari forumisti, che splendida, inattesa, meravigliosa notizia! Dividiamo tutti questa gioia, lo dico anche all'ex amico Mark e a Pm610. Non perdiamoci in polemiche sterili, questa è oggettivamente una buona notizia. Anche se domani probabilmente sarà ignorata o relegata in un trafiletto dai giornaloni. Ma io che seguo la politica da una vita, io vi assicuro che questa è una delle cose più belle, e più giuste, che abbia fatto un governo negli ultimi 50 anni. Vi confesso che erano molti mesi che, per motivi di salute, non gustavo una goccia di vino. Ma stasera, mentre cenavo e seguivo il TG1, ho stappato una bottiglia di Gragnano e ho brindato con i miei cari alla salute di Di Maio, di Tridico e del presidente Conte. E al nostro Paese. E all'articolo 3 della Costituzione! Se questa fosse l'ultima cosa fatta da questo governo prima di cadere, esso sarebbe comunque, a mio modesto avviso, il miglior governo che abbiamo avuto negli ultimi 50 anni. Quello che, tra tantissimi errori, sta almeno provando, più seriamente di ogni altro, ad attuare l'articolo 3. Per chi avesse dei dubbi, glieli toglie lo stesso TG1, questa volta con una pessima notizia, dagli USA. Dove l'intelligenza artificiale sta cancellando i cassieri e le cassiere dai supermercati. Basta una app e una strisciata del telefonino sopra un sensore che registra gli acquisti sul nastro trasportatore e preleva la spesa dal conto on line. Sempre un computer decide quali dipendenti di Amazon licenziare per scarsa produttività e quali no, e quali detenuti nelle carceri USA hanno diritto ai permessi premio e quali no. Signori, purtroppo questo è il futuro che ci attende: sempre più lavoro per le macchine, sempre meno lavoro e meno diritti per noi esseri umani. E ricchezza sempre più concentrata nelle mani di pochi giganti (Amazon e simili) interessati solo ai consumi delle masse e insensibili ai diritti delle persone. L'unica speranza di civiltà è uno Stato forte, più forte di quei giganti, che sappia redistribuire il lavoro e la ricchezza, e che sappia tutelare i diritti e i bisogni di tutti, a partire dagli ultimi della scala sociale.

https://www.agi.it/economia/reddito_cittadinanza_poveri-5404059/news/2019-04-29/

 

 

 

 

Eccoci qua !! Volete un post dove e’ concentrata tutta l’imbecillita umana che un individuo possa esprimere ?? L’avete sotto gli occhi leggendo il post del Cazzaro di Napoli. Si inizia con la classica sceneggiata napoletana con parole “strappalacrime” dove tutti , e ripeto il tutti, siamo d’accordo : chi non vorrebbe che delle persone umane non potessero avere un minimo di sussistenza vitale ?? Chi non vorrebbe che tutti i clochard del mondo non avessero diritto ad avere un letto per dormire e contare su una cifra mensile per vivere più dignitosamente ?? Il Cazzaro di Napoli , quindi , sfrutta la pietà umana per porsi come apripista di un nobile pensiero ...!! Una volta “accattatose” la totalità del forum , passa alla seconda fase . Quella dice lui si “incensa”. Quella dov’è “ l’avevo detto già io” un po’ di tempo fa . Lo scopo e’ quello di accreditarsi al cospetto del forum come personaggio “ superiore , colui che pensa addirittura prima di quello che Ministri e/o presidenti di enti ( in questo caso dell’Inps) pensano ...dopo. Dopo che i Cazzaro ha già detto . Credo che dentro di se , il Cazzaro , sia convinto che Tridico , prima di proporlo , lo abbia persino letto sul forum. Ed ecco allora che la fase 3 del post lo vede a capo di un ipotetico esercito di liberazione di tutti i clochard del mondo e, tra qualche pensiero strappalacrime tipo femminiello Napoletano, guida le truppe dei derelitti alla conquista di un mondo che i complotti giudomassoplutarici hanno impedito . Festeggia tuttocio’ con una bottiglia di Gragnano ( ammazza che spilorcio , meritava almeno di un prosecchino della Valdobbiadene ). Siamo alla fase 4 !! Quella della propaganda : quella per quello che definisce “ Il miglior governo dal dopoguerra “. Eh beh, mica siamo co@lioni a caso !! Si sa mai che il compaesano Giggino O’Fuscher lo noti dando una occhiata al forum e possainserirlo in una qualche lista ...!! Fase 5 , ...quella che il Cazzaro di Napoli non dice costringendo gli storioni a rimanere storioni . Eccola : Senza Certificato di Residenza , O’ Reddito , non lo prendi !! Chiaro ?? Ed allora , dovendo “attaccare” Masaniello De Magistris che a Napoli si rifiuta di “accatastare” i senzatetto come residenti dentro la Casa Comunale , si avviluppa e si contorce su improbabili interpretazioni della Carta Costituzionale affidando le richieste ai Perry Mason di strada Napoletani che , in linea di massima, non sono altro che gli “scarti” della linea forense e giurisprudenziale italiana . Meditate , gente ed occhi al ... Cazzaro . Se di Napoli ...tutti e 2 . Gli occhi !!

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ehi voi due. Si proprio voi...sig fosforo e sig Mark.

Scrivere un post con massimo 10 righe proprio non ci riuscite?

Potete sempre scrivere 10 post di 10 righe piuttosto che scriverne solo 1 con 100, ne guadagnerebbero i lettori come me che riescono a mantenere l' attenzione per 20 secondi e poi sclerano.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Aggiungo:  il signor fosforo ha indicato atteggiamenti di sx che ultimamente la sx aveva dimenticato. 

Sempre se il PD può ancora definirsi di sx.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Un PD che si allea con FI nelle elezioni regionali siciliane a Bagheria  come a Gela, possiamo definirlo un partito a caccia di bombole di ossigeno?

Aggiungo; il Tito Boeri che sperticava dati e bufale cercando uno spazio politico, potrebbe essere il candidato ideale del Partito Defunto, oppure rimane in devoto silenzio, sotto naftalina monetizzata profumatamente?

 

Ps il bimboscemo -desperately seeking mezzoscemo pisano - è riuscito a interpretare correttamente i dati INPS sul RdC ?

xDxDxD

BrS

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"La povertà è difficile da raggiungere. Ora lanceremo un'iniziativa con camper e gazebo per cercare i poveri là dove sono, dalla Stazione Termini alla Comunità di Sant'Egidio, presso le mense. Si chiamerà INPS PER TUTTI. I poveri sono emarginati, molti non sanno nemmeno cos'è un Caf o un Isee. Li aiuteremo a fare domanda e, se hanno i requisiti, ad avere il Reddito".

Pasquale Tridico, 43 anni, economista, dal 14 marzo 2019 presidente dell'Inps. Ultimo di 7 figli, cresce in una modesta famiglia nel piccolissimo borgo di Scala Coeli in Calabria. Ordinario di Politica Economica e docente di Economia del Lavoro all'Università di Roma Tre, dirige il Centro di Ricerca di Eccellenza Jean Monnet "Lavoro, Welfare e Diritti Sociali" ed è titolare della cattedra Jean Monnet dell'UE in Economic Growth and Welfare Systems. I suoi interessi di ricerca includono l'economia del lavoro, le disuguaglianze di reddito, i sistemi di welfare. Su questi temi e sul nesso tra disuguaglianza, finanziarizzazione e crescita, si è affermato come voce autorevole tra gli economisti keynesiani in Europa.

Finalmente, grazie al M5Stelle e a Luigi Di Maio, la MERITOCRAZIA al vertice dell'Inps, finalmente la competenza e l'impegno sociale diretto nella lotta alle disuguaglianze ("andremo a cercare i poveri"). I due ultimi predecessori del prof. Tridico alla presidenza dell'Inps: un radical chic di nota e facoltosa famiglia della Milano Bene, nominato dal governo Renzi; un collezionista di cariche e poltrone (ben 25) nominato dal governo Berlusconi, condannato in Cassazione per essersi laureato comprando gli esami (laurea annullata), indagato per falso e truffa e finito agli arresti domiciliari. Con il governo del cambiamento almeno all'Inps qualcosa si muove. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Ehi voi due. Si proprio voi...sig fosforo e sig Mark.

Scrivere un post con massimo 10 righe proprio non ci riuscite?

Potete sempre scrivere 10 post di 10 righe piuttosto che scriverne solo 1 con 100, ne guadagnerebbero i lettori come me che riescono a mantenere l' attenzione per 20 secondi e poi sclerano.

Sig. Ahaha.ha, le rispondo per quel che mi riguarda : Se un forumista scrive “lunghe” cazza te , mi sembra ovvio che bisogna rispondergli in modo completo ed esauriente . Comunque non essendoci nessun obbligo , ci mancherebbe , di leggere i post lunghi , credo che ognuno possa regolarsi come crede e decidere autonomamente se leggete fino in fondo oppure sclerare . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Ehi voi due. Si proprio voi...sig fosforo e sig Mark.

Scrivere un post con massimo 10 righe proprio non ci riuscite?

Potete sempre scrivere 10 post di 10 righe piuttosto che scriverne solo 1 con 100, ne guadagnerebbero i lettori come me che riescono a mantenere l' attenzione per 20 secondi e poi sclerano.

se li leggono da soli !

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, monello.07 ha scritto:

se li leggono da soli !

 

Caro Monello e caro Ahaha, con tutto il rispetto, se non riuscite a leggere più di 10 righe, allora un forum di politica forse non fa per voi. Trasferitevi su Twitter, oppure cercatevi una chat dove si discute di politica in tempo reale, cioè a botte e risposte. Capisco che l'ignoranza, la superficialità e soprattutto l'inciviltà che imperano in questo forum (non mi riferisco a voi), e nella Rete in generale, inducono a pensare il contrario, ma in lingua italiana e anche in inglese per "forum" si intende una riunione pubblica di persone esperte di una certa materia, che ne discutono a un certo livello, non proprio terra terra. Un'altra caratteristica del forum è l'asincronia della discussione. Al contrario della chat, che è sincrona cioè il dibattito procede a botte e risposte brevi, nel forum si può rispondere dopo ore, giorni o settimane. C'è tutto il tempo per leggere i post altrui, anche quelli lunghi, e per preparare i propri, magari cercando di non scrivere banalità. Ho scritto e qui ripeto che la prolissità è uno dei miei (tanti) difetti. Al liceo i miei temi di Italiano raramente scendevano sotto le 1500 parole. Che equivalgono a circa 3 colonne intere di quotidiano (a titolo di esempio, gli editoriali di Travaglio occupano di solito due colonne). Una volta inviai una lettera a un settimanale locale su un tema un po' spinoso: l'obbligo o meno di esporre il Crocifisso nelle aule pubbliche (scuole, tribunali, etc.). Il direttore me la pubblicò integralmente ma in due puntate. Se non vi annoio troppo, voi potete rispondermi anche dopo una settimana e io sarò lieto di leggervi e di rispondervi a mia volta. Mentre trovo che non sia molto corretto rispondere a un post dopo averne letto frettolosamente solo una parte. In questo caso meglio non rispondere proprio. 

Saluti

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Personalmente ritengo che il dono della sintesi non sia appannaggio di tutti.

Un forumista come Sardonico e pochissimi altri, riescono con poche righe ad esprimere il concetto centrandolo al primo colpo, avendo nel contempo anche un’ironia sferzante.

Il nostro ingegnere campano è ricco di sfumature, particolari e dotato di pensiero profondo, la sua prolissità sta nel suo essere tecnicamente ineccepibile. Uno spaccacapello come si conviene a tanti ingegneri ma con un particolare insopportabile per i soldatini e somari del forum; riuscire a cambiare opinione sulla mutevole e fluida condizione politica del paese. 

Ovviamente viene regolarmente aggredito e vilipeso dal leone da tastiera di Pisa, colpevole secondo quest’ultimo di aver tradito la sinistra e il suo PD. 

Bisogna farsene una ragione, i post del Fosfy  a volte sono un po’ pallosi ma vanno letti fino in fondo per capire il districato ( a suo modo) concetto, per poi passare all’ilarità generale della scomposta e furibonda risposta del pisano.

Sembrerà strano, ma li apprezzo tutti e due.

Continuate così. :)

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 minuti fa, shinycage ha scritto:

Personalmente ritengo che il dono della sintesi non sia appannaggio di tutti.

Un forumista come Sardonico e pochissimi altri, riescono con poche righe ad esprimere il concetto centrandolo al primo colpo, avendo nel contempo anche un’ironia sferzante.

Il nostro ingegnere campano è ricco di sfumature, particolari e dotato di pensiero profondo, la sua prolissità sta nel suo essere tecnicamente ineccepibile. Uno spaccacapello come si conviene a tanti ingegneri ma con un particolare insopportabile per i soldatini e somari del forum; riuscire a cambiare opinione sulla mutevole e fluida condizione politica del paese. 

Ovviamente viene regolarmente aggredito e vilipeso dal leone da tastiera di Pisa, colpevole secondo quest’ultimo di aver tradito la sinistra e il suo PD. 

Bisogna farsene una ragione, i post del Fosfy  a volte sono un po’ pallosi ma vanno letti fino in fondo per capire il districato ( a suo modo) concetto, per poi passare all’ilarità generale della scomposta e furibonda risposta del pisano.

Sembrerà strano, ma li apprezzo tutti e due.

Continuate così. :)

Ahahahahaha , ma vai a caga re te e quell’idio ta del Cazzaro di Napoli !! Non e’ un caso che vi scambiate vicendevolmente i 👍 . Per farvi “forza” l’uno con l’altro . Suppongo !! Pensa te , invece , come mi diverto io a confrontarmi con dei minus habens come voi . Oltretutto mi costa poca fatica . Anzi e’ un piacere che monta a mano a mano mentre scrivo . Ti raccomando il fascistone Sardonico , Ahahahaha , che al primo colpo manco e’ in grado di colpire la vaschetta dell’acqua mentre e’ seduto sulla ciambella del wc luogo che lo vede spesso ospite viste le caga te che esprime . “L’ ingegnare “ (?) campano lasciamo perdere . Con quelli come lui il divertimento e’ assicurato . Chi si vuol dipingere come un capolavoro mentre e’ meno di una crosta sono quelli che mi danno piu’ piacere nel percuoterli perché i “dolori” ricevuti li sentono di più sulla “pelle”. Senza però sottovalutare il lato umano e propedeutico che va sempre considerato . E’ sempre positivo immergerli in veri e propri  bagni di declassamento della loro autostima . Un giorno, il Cazzaro di Napoli , mi ringrazierà . Quando ?? Quando avrà ritrovato l’affetto della propria famiglia . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora