La Ravetto nel fuorionda è daccordo con Fratoianni, in onda lo contrasta. Pagliacciata!

Striscia la Notizia ha mostrato ieri un fuorionda dove Laura Ravetto di Forza Italia e Nicola Fratojanni di Sinistra Italiana parlano durante una pausa della trasmissione Mattino Cinque. La forzista afferma di essere d’accordo con Fratoianni nella critica al governo italiano per la gestione dei soccorsi ai migranti in mare e insieme parlano delle carte false sui soccorsi e poi sbotta: “Bene. Che facciamo? Facciamo da soli visto che quel figlio di puttan a di Macron chiude le frontiere?

Quando invece la trasmissone è in onda, la Ravetto finge di non  essere d’accordo con Fratojanni.

Ma che pagliacci! Il gioco delle parti della politica davanti alle telecamere per prendere in giro gli elettori

https://www.nextquotidiano.it/laura-ravetto-fuorionda-figlio-di-p-macron/

Risultati immagini per ravetto striscia

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

Perfino tra i politicanti al seguito del delinquente Berlusconi o dello xenofobo Salvini ci può essere qualche brava persona. Che nel privato non negherebbe un pezzo di pane o una moneta a un migrante che gli tende la mano, senza domandarsi se quel poveraccio abbia o meno il permesso di soggiorno. Un mio amico con il cuore a sinistra e impegnato nel volontariato anni fa si buttò con Berlusconi che all'epoca aveva il primo partito. A 40 anni aveva perso il lavoro, cercava un aiutino, una raccomandazione, magari un seggio in un Consiglio circoscrizionale e relativo gettone di presenza. E tra i berluscones ne trovò tanti più o meno nelle sue condizioni. Oggi si vergogna di quella scelta. Se la berlusconiana Ravetto pensa che Macron sia un pezzo di mer.da o un figlio di buona donna, allora di sicuro pensa la stessa cosa del suo capo e di Salvini. Ma non lo dirà mai in pubblico, e forse nemmeno in privato. Al massimo lo dirà al suo confessore, il quale a sua volta le dirà che queste cose non bisogna pensarle (anche se le pensa pure lui, il confessore).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certi insulti,  specialmente quando si va in qualche trasmissione, nei confronti delle persone in generale e dei capi di governo in particolare,  dovrebbero essere evitati per non sollevare ulteriori rancori.

Anche i media poi dovrebbero evitare di propagare gli insulti nell'aria.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora