è boom di richieste per avere il porto d'armi

Benpensanti,integratori,buonisti...vi siete chiesto il perchè????

Magari i napoletani lo richiedono per festeggiare a amodo loro il capodanno,la pasqua,i compleanni,l'inchino....ma i milanesi???

C'è voglia di difendersi da furti e malvivenza. Solo così si può spiegare il crescente boom di richieste di porto d'armi denunciato oggi dal questore di Milano, che ha incontrato i giornalisti per fare il punto sulla sicurezza in città e esporre i dati tra il marzo 2016 e quello del 2017.ovviamente,le autorita' danno i loro dinieghi alle richiesta!!!!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

se negano le rikieste son carognoni poiké, kissà come mai, buonisti e certe istituz ke difendono la feccia, nn riskiano mai la loro pelle ma la fanno riskiare ad altri nn dandogli modo di difendersi.

finké la galera si ridurrà ad una manciata di gg, come accaduto x l'assassino di Budrio + altri casi analoghi, morirà quasi sempre il rapinato e il delinquente se la caverà sempre. In caso contrario, tutti addosso al povero derubato ke si é rammentato il detto mors tua, vita mea.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intanto il Pd continua ad opporsi, poichè teme che l’Italia possa divenire ben presto il Far West.

Vi sarete chiesti, sicuramente quali siano i limiti entro i quali si possa agire senza essere coinvolti poi in guai giudiziari, e soprattutto si possano ottenere le dovute licenze.

Per il rilascio del porto d’arma per difesa personale, occorrono 132 euro circa. Lo scoglio, infatti, non è quello dei costi, quanto quello del permesso che ne giustifica il rilascio, e cioè la dichiarazione attestante il bisogno di andare armati.

È questo l’impedimento maggiore per ottenere dalle prefetture la licenza a detenere una pistola per difendersi. Occorre motivare, in forma scritta, la ragione per la quale si inoltra la richiesta all’ufficio del governo.

La richiesta va accompagnata, inoltre, con la certificazione che provi l’idoneità psico-fisica all’uso delle armi. Una volta ottenuta, la licenza vale cinque anni, ma ogni anno bisogna presentare la domanda per il rinnovo; i costi complessivi tra tasse e certificati possono superare i 350 euro.

A definire la legittimità della difesa è la proporzione con l’offesa. Questo è il principale ostacolo che riguarda l’utilizzo delle armi, anche perchè la proporzione può dipendere dai punti di vista. Per ora, quello vigente in Italia, non ci consente di proteggere ciò che è nostro.

Fonte: Libero

 
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora