SI CREDE UN DITTATORE ! SI FA QUELLO CHE DICE LUI

Non  mi  sembra   che  un  ministro  della Repubblica  Italiana   abbia  tutta  questa  libertà d'agire... le  sue  decisioni  non  dovrebbero  comunque    almeno essere  condivise nel  governo e  sopratutto  al vaglio del  parlamento.  Lui non  è stato  eletto  Ministro....  ma  solamente   come  Parlamentare....  Chiamarlo  fascista  è  il minimo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

4 messaggi in questa discussione

 GRILLINO TI VOGLIO DIRE...TU SOSTIENI UN PREGIUDICATO,CONDANNATO PIÙ VOLTE.
Oh, se lo dice un Generale che ci troviamo di fronte ad REGIME (FASCISTA?) penso che ci sia da credergli, o no?
safe_image.php?d=AQDZOT9zS8zQea2X&w=540&
ADNKRONOS.COM
 
Il ministro: "Tranquillissimi perché il Viminale è la massima autorità per la sicurezza interna. Quindi la direttiva sui porti è doverosa, oltre che legittima"

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

"Il primo “maresciallo” d’Italia, ministro degli interni Matteo Salvini, emana direttive anche ai vertici della Difesa, chiedendo di intervenire contro le ONG impegnate a salvare i migranti nel Mediterraneo.
I militari commentano che queste “sono cose che accadono nei regimi e non in democrazia. Noi rispondiamo al ministero della difesa e al capo dello Stato”.
Salvini non solo va oltre i suoi poteri, chiudendo i porti, ma ora vuole dare ordini anche ai militari.
Credo che abbia ragione Eugenio Scalfari quando scrive che “Salvini vuole la dittatura e, se si prosegue così, Salvini sarà il dittatore. Non c’è il populismo senza la dittatura”. Prosegue poi Scalfari: “Di Maio a sinistra non ci sta per niente, fa finta”.
Io mi chiedo cosa aspetta la sinistra a parlare così, senza tanti giri di parole. Cosa aspettano tanti intellettuali a uscire da boriosi distinguo e inutili reticenze.
È come se dominasse un clima di conformismo che impedisce di vedere i pericoli che corre la democrazia.
Nella storia della sinistra italiana la difesa della democrazia è stata un tratto predominante e qualificante del suo impegno.
Di lì si deve ripartire e trovare la forza per svolgere il ruolo a cui siamo chiamati nell'interesse del Paese."

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Questo uomo è un fascista , e come tale deve essere cacciato a  pedate..... , per tradimento dei valori della repubblica italiana! L'Italia ha già detto no alla dittatura ,è ora di dirlo con voce alta!!! Ha isolato e screditato il nostro paese in ambito internazionale, ha diviso il popolo italiano in una guerra tra democratici e fascisti/restauratori. Ha messo in pericolo la stabilità economica del paese per fini propagandistici! Cosa stanno aspettando le istituzioni democratiche della repubblica? Non è forse abbastanza chiaro il disegno di questo individuo ,che dovrebbe lavorare in nome di tutto il popolo ,ma invece lavora sempre per una parte sola? FUCILAZIONE PER ALTO TRADIMENTO! PRIMA DI ESSERE TRASCINATI IN UNA NUOVA GUERRA . PER RESTITUIRE ALL'ITALIA UN MINIMO DI DIGNITA'!

 ANCHE  HITLER  E  MUSSOLINI  FURONO  VOTATI  !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora