Questo qui ci mette l'anima

Nella cosiddetta agogica musicale, cioè l'insieme delle indicazioni dell'andamento e dello stile espressivo di una composizione, ci si imbatte in espressioni abbastanza comprensibili anche ai profani come il sottoscritto. Per esempio quando leggiamo poco sopra o poco sotto il pentagramma di uno spartito indicazioni come: con brio, con dolcezza, energico, maestoso, impetuoso, capriccioso, scherzando, con estro, con bravura, con forza, con enfasi, etc. Tutte rigorosamente in italiano (anche per le opere straniere) a parte poche eccezioni come il latino ad libitum (a piacere). La bravura e lo stile di un esecutore, che so, un pianista o un violinista, consistono in buona misura proprio nell'interpretazione personale che egli dà delle suddette indicazioni dell'autore. Una volta mi sono imbattuto in questa indicazione che mi ha davvero lasciato a bocca aperta: con anima. Qui il profano deve arrendersi: credo che solo un vero musicista, solo un vero artista possa capire appieno che cosa significa eseguire delle note con anima! Un semplice appassionato come me può al massimo intuire, in base alle emozioni provate nell'ascolto, che nell'esecuzione di certe note c'è un'anima e in altre no. Nel mio precedente intervento in questo forum, dal titolo Esiste la perfezione nella musica?, parlai di un difficile brano per pianoforte, la famosa Rapsodia Ungherese n.2 di Liszt, eseguito in modo a dir poco magistrale dalla straordinaria Valentina Lisista:

https://youtu.be/LdH1hSWGFGU

Oggi vi propongo un pezzo molto popolare, e molto più facile, di musica leggera. Probabilmente esso non richiede il virtuosismo di cui sopra, ma a me sembra che anche questo pianista ci metta davvero l'anima. L'esecuzione, anche per un appassionato di musica classica come me, risulta molto piacevole, a tratti emozionante. Voi che ne dite?

https://m.youtube.com/watch?v=GmtTDvNcXcU

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora