quelli che in umbria hanno i bilanci cerfificati.da chi???

Bufera sul Pd in Umbria. Il segretario del Pd dell’Umbria, e l’assessore regionale alla Salute e coesione sociale, sono stati arrestati dalla Guardia di Finanza per irregolarità commesse in un concorso per assunzioni in ambito sanitario. Nei confronti dei due sono stati disposti i domiciliari. Nella stessa indagine perquisito anche l’ufficio del presidente della Regione Umbria, la PD 

La Gdf sta eseguendo anche delle perquisizioni nei confronti del presidente della Regione Umbria, del segretario regionale del Pd ed ex sottosegretario all’Interno  e dell’assessore alla Sanità della regione. L’inchiesta della procura di Perugia riguarda un concorso di una delle aziende sanitarie umbre.

Andiamo a liberare anche l’Umbria, Salvini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

con lo stesso impegno dovremmo liberare l'Italia dal Capitone visto che i 49 milioni sono stati rubati dalla lega. Non crede eccellenza sig director?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
12 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

con lo stesso impegno dovremmo liberare l'Italia dal Capitone visto che i 49 milioni sono stati rubati dalla lega. Non crede eccellenza sig director?

se pere questo potremo anche fare il processo a caino....aciccio8bello.....parla dei tuoi kompari umbri!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il capitone è vivo e vegeto, perché dovremmo andare a scomodare Caino?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
29 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Il capitone è vivo e vegeto, perché dovremmo andare a scomodare Caino?

sembra sia interessato a cose vetuste.... obsolete...demodè...ma allora dovresti parlare del tuo partito!! ahahahahaha (risatone )

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La lega le ha prelevato il portamonete dalle tasche senza chiederle permesso Sig director, non trova una analogia con i ladri che entrano in casa degli italiani.

Ladri ai quali il capitone s'é dato da fare per poter spararli.

Non sarebbe il caso di sparare una archibugiata caricata a sale grosso nel qulo del capitone per sollecitarlo a restituire i milioni?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Non sono un sa.dico, sono un realista e a questo punto dico che chi, come il sottoscritto, vuole bene al Pd e alla Sinistra non può che augurarsi l'ennesima ma questa volta salutare e definitiva batosta alle prossime europee. È ormai del tutto chiaro che questo partito con questa classe dirigente non ha futuro e potrà ritrovarlo, forse, solo dopo essere stato rivoltato come un calzino e rifondato. Ma rifondato sul serio e anche a costo di una scissione (che poi non sarebbe un costo ma un guadagno) che si porti via TUTTA la vecchia nomenklatura, NESSUNO ESCLUSO, per fare largo ai tanti pur validi giovani e giovanissimi messi ai margini da un Congresso che in sostanza, visti i nomi espressi (Zingaretti, Gentiloni, Zanda...), ha fallito l'obbiettivo di aprire un nuovo corso e una nuova stagione. Da uno Zingaretti, pur essendo tra i meno responsabili della crisi politica e morale in cui si è avvitato il Pd,  francamente c'è poco o nulla da sperare. Con un 54enne uomo della nomenklatura, che governa il Lazio con  l'aiuto di Forza  Italia, che come primo atto da segretario va dall'obsoleto Chiamparino (71 anni ma ricandidato governatore) a sostenere l'obsoleto e inutile progetto TAV, e che nomina tesoriere il 77enne Zanda con il mandato di rimpolpare le casse del partito rimettendo le mani nelle tasche dei cittadini, il Pd non va da nessuna parte se non verso una lenta, penosa estinzione. Ora da un lato assistiamo sconcertati all'annuncio di improbabili ammucchi.ate che vanno da Macron a Tsipras, da Calenda a Pisapia, dall'altro all'ennesimo caso di malaffare politico. Cascano francamente le braccia. L'unica e ultima speranza per il Pd è senza alcun dubbio la palingenesi: un radicale e irrinunciabile ricambio generazionale che potrebbe forse, dico forse, ancora rigenerare credibilità, entusiasmo, prospettive. Dopo un probabile (e auspicabile) risultato inferiore a quello del 4 marzo 2018, in concomitanza con la quasi scontata perdita del Piemonte (ottava regione ceduta al centrodestra), Zingaretti non dovrebbe esitare un istante nel dimettersi, ma temo che si limiterebbe a cambiare nome al partito e a fare il segretario dimezzato in balìa dei renziani.

 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Renzi e il cerchio magico non sono giovani Sig. Fosforo?

Ma che sta a dì?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
18 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

con lo stesso impegno dovremmo liberare l'Italia dal Capitone visto che i 49 milioni sono stati rubati dalla lega. Non crede eccellenza sig director?

No..questo non può succedere...potrebbe succedere se quelli che hanno sostenuto il berlu nelle sue leggi non lo avessero fatto...forse lui sarebbe andato in galera, i misfatti sarebbero diminuiti di molto, visto che non avrebbero avuto tute le attenuanti che il berlu ha inserito...adesso i destrosi invece fanno il perbenismo...purchè si giudichino gli altri....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Beh    prenderanno esempio   dalla  Lombardia   Formigoni e  lega  docet

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, sempre135 ha scritto:

No..questo non può succedere...potrebbe succedere se quelli che hanno sostenuto il berlu nelle sue leggi non lo avessero fatto...forse lui sarebbe andato in galera, i misfatti sarebbero diminuiti di molto, visto che non avrebbero avuto tute le attenuanti che il berlu ha inserito...adesso i destrosi invece fanno il perbenismo...purchè si giudichino gli altri....

Il signor director invitava gli italiani a liberare l' Umbria dal PD,  io invitavo gli italiani a recuperare i 49 milioni rubati dalla lega.

Perché non può accadere?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Renzi e il cerchio magico non sono giovani Sig. Fosforo?

Ma che sta a dì?

La pediatra delle mie figlie diceva che i bambini viziati sono come i frutti coltivati nelle serre: maturano presto ma in realtà non sono mai veramente maturi. E poi invecchiano presto. Come contadino potrai dare un conforto a quelle parole. Nello spirito e nelle idee un Beppe Grillo è, a mio modesto avviso, molto ma molto più giovane di un mestierante come Renzi. Questi lo chiamavano "il Bomba: fin da ragazzino le sparava grosse e vendeva aria fritta. È diventato adulto ma non è mai maturato. È a causa di un suo capriccio (oltre che per la sua incapacità) se abbiamo al governo Salvini. In modo analogo, quando vedo la Boschi io non penso a Lorenza Carlassare ma alla sua bisnonna. Grillo e Carlassare sono avanti rispetto a Renzi e Boschi come un Lucio Battisti, musicalmente parlando, era secoli avanti a uno Sfera Ebbasta e agli altri insignificanti rapper contemporanei. Peraltro perfino gli uomini di Neanderthal, quando battevano le pietre e le clave, producevano musica migliore di questi qui. Il neanderthaliano della politica per me è senza dubbio Calenda. Gli mancano solo i peli. Comicissimo il fatto che lui creda di essere un innovatore. In ogni caso, non saranno certo i bambini e le bambine viziate, i figli degli affaristi e dei banchieri, a salvare il Pd e la Sinistra, e meno che meno i pupilli di Montezemolo. 

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di capire che lei cambierebbe logo dei grillini con il simbolo del PD, oppure il nuovo PD dovrebbe essere riempito dai grillini.

Sbaglio Sig fosforo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi sembra di capire che lei cambierebbe logo dei grillini con il simbolo del PD, oppure il nuovo PD dovrebbe essere riempito dai grillini.

Sbaglio Sig fosforo?

Beh, il 4 marzo fu il vecchio Pd a essere svuotato dai grillini. Chi è di sinistra tra Renzi e Di Maio, allora come oggi, non può che scegliere Di Maio. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi perdoni Sig fosforo, ma la giovinezza non è sinonimo di buon governo. 

Lo spirito di avventura e la forza dei giovani hanno bisogno della pazienza e dell'esperienza degli anziani.

I grillini, e perché no, anche quei giovani ai quali affiderebbe le sorti del PD, a mio giudizio, anche se imparano presto sono ancora molto inesperti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Mi perdoni Sig fosforo, ma la giovinezza non è sinonimo di buon governo. 

Lo spirito di avventura e la forza dei giovani hanno bisogno della pazienza e dell'esperienza degli anziani.

I grillini, e perché no, anche quei giovani ai quali affiderebbe le sorti del PD, a mio giudizio, anche se imparano presto sono ancora molto inesperti.

Concordo. Ma qui si parlava del Pd. E gli "anziani" del Pd li possiamo suddividere in tre ***: quelli che (sulla scia dei giovani come Civati e Fassina) hanno lasciato il partito (come D'Alema e Bersani); quelli che hanno lasciato la politica attiva (come Letta e Cuperlo); e quelli che sono rimasti. Questi ultimi, se non hanno proprio appoggiato, hanno avallato le politiche disastrose dei "giovani vecchi mestieranti" Renzi & cerchio tragico, o non hanno preso le dovute distanze. Tra questi lo stesso Zingaretti che a me, per ora, non sembra affatto avere imboccato strade nuove e più a sinistra. Gli anziani in politica mi vanno benissimo, purché non siano mestieranti come Casini, Zanda, lo stesso Bersani (che dopo i disastri che ha combinato e di cui ho parlato in altre discussioni, aveva a mio avviso il dovere di chiedere scusa e lasciare la politica). Ho accennato a Lorenza Carlassare: ha 88 anni ma io la vedrei benissimo al posto di Mattarella. Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Me li ha tolti o bocciati tutti, Sig. Fosforo, chi rimane a fare da consigliere.

Ulisse?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Me li ha tolti o bocciati tutti, Sig. Fosforo, chi rimane a fare da consigliere.

Ulisse?

Ti ripeto: nel Pd largo ai giovani e ai giovanissimi (ce ne sono tanti, in gamba e con le idee chiare e di sinistra). Via gli anziani, inclusi Renzi e il giglio tragico che io vedo politicamente più vecchi e decotti dei vari Zanda, De Luca e Fassino. Se poi qualche anziano onesto ha le idee chiare come questo ragazzo qui, allora resti pure. Ma francamente nel Pd attuale non ne vedo nemmeno uno. Forse Michele Emiliano, ma perfino lui ha qualche problemino con la giustizia.

https://youtu.be/ZN3Gj_0FC1M

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Largo ai giovani, sono d'accordo, purché non siano troppo giovani che ancora non si sono scontrati con i fatti della vita.

Un giovane può essere intelligente, istruito ma ha bisogno di esperienza e l'esperienza, lei mi insegna, si ottiene infarinandosi di giorno per giorno, nei problemi che la vita ci pone davanti.

Quel giovane oratore ha parlato bene, bisogna chiedere scusa a chi a preferito M5S al PD per farlo rientrare nei ranghi.

E poi che fa? 

Si può salire in auto con un ragazzo senza patente purché sappia guidare, (ci sono stati campioni che hanno vinto senza aver ancora conseguito la patente) ma sono rari .

Noi avevamo un campioncino, nemmeno tanto giovane, era pieno di idee e di verve, gli abbiamo messo in mano un partito, dandogli modo di fare vedere a Marchionne chi era, alla fine cos'è rimasto?

Largo ai giovani ma, con judicio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora