La razzistella di Sky offende ancora una volta i napoletani

Inviata (modificato)

Non sono abbonato a Sky, e sono contento di non esserlo. In queste ore molti miei concittadini annunciano disdetta dell'abbonamento e fanno bene. La razzistella incompetente, che mi dicono essere la prima voce della redazione sportiva di questo grosso network televisivo, ne ha combinata un'altra ai nostri danni. Peraltro vi basta inserire in un motore di ricerca le parole D'Amico e gaffe per constatare che non basta essere alte e belle per capire di calcio. La conduttrice accumula infatti più papere del suo compagno Buffon (che è a fine carriera ma meno anzianotto di lei). Eccovi per esempio la risposta di un grande giornalista napoletano dopo che l'ochetta aveva invitato un monumento del calcio mondiale, Carlo Ancelotti, a mettersi a piangere in modo che poi "tutti ci sentiamo un po' napoletani".

https://www.areanapoli.it/interviste/video---del-***-ilaria-d-amico-ma-come-ti-permetti-chi-ti-conosce-ma-quale-napoletana_303671.html

Secondo l'ochetta di Sky, noi partenopei non saremmo solo, tutti indistintamente, un gregge di piagnoni, ma anche un popolo di disturbatori notturni. Ieri, nei commenti pre-partita su Ajax-Juve, invece di stigmatizzare duramente il comportamento dei tifosi bianconeri (120 dei quali, dicasi centoventi, erano partiti per Amsterdam come per la guerra, armati di coltelli, bastoni e spray urticanti, ma sono finiti in gattabuia), se l'è presa con i tifosi dell'Ajax, colpevoli di disturbare con fuochi artificiali il sonno di Ronaldo & C. la notte prima della gara. E ha colto prontamente l'occasione per denigrarci ancora: ha napoletanizzato gli incivili olandesi parlando di "approccio partenopeo da triccheballacche": 

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2019/04/11/news/ilaria_d_amico_partenopeo_juve_napoli_social-223765172/?ref=RHPPRT-BS-I0-C4-P1-S1.4- 

Naturalmente perfino un'oca può capire che è più facile difendersi dai rumori notturni (bastano due tappetti auricolari) che da un'aggressione con mazze e coltelli, ma l'oca in questione ignora che disturbare il sonno delle squadre in trasferta non è prerogativa di qualche ultrà partenopeo ma abitudine diffusa nelle frange più incivili di pressoché tutte le tifoserie. Ecco un breve rassegna dalla rete:

-Tifosi del Valencia disturbano il sonno della Juventus.

-Tifosi dell'Iran disturbano il sonno di Cristiano Ronaldo.

-Ultras del PSV disturbano il sonno dell'Atletico Madrid.

-Petardi, trombe e tamburi, i tifosi del PSG (squadra di Parigi, nda) disturbano il sonno del Real.

-Il Pisa non dorme più, tifosi del Latina disturbano il sonno dei toscani.

-Ultras del Padova disturbano il sonno dei calciatori del Portogruaro.

-Ultras blaugrana (del Barcellona, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri.

-Roma come Barcellona, i romani (come la D'Amico, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri...

E potrei continuare per ore. Immagino che a breve l'oca giuliva, per ordini superiori, si trasformerà in oca piangente e piagnucolerà le sue scuse alla città di Napoli (che oggi può vantare una delle tifoserie meno violente e meno razziste d'Europa), ma ora basta! I giornali, le TV e le radio private napoletane hanno decine di giornalisti più competenti e più seri di questa qui. Disdetta dell'abbonamento e non ne parliamo più. 

 

 

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

59 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Non sono abbonato a Sky, e sono contento di non esserlo. In queste ore molti miei concittadini annunciano disdetta dell'abbonamento e fanno bene. La razzistella incompetente, che mi dicono essere la prima voce della redazione sportiva di questo grosso network televisivo, ne ha combinata un'altra ai nostri danni. Peraltro vi basta inserire in un motore di ricerca le parole D'Amico e gaffe per constatare che non basta essere alte e belle per capire di calcio. La conduttrice accumula infatti più papere del suo compagno Buffon (che è a fine carriera ma meno anzianotto di lei). Eccovi per esempio la risposta di un grande giornalista napoletano dopo che l'ochetta aveva invitato un monumento del calcio mondiale, Carlo Ancelotti, a mettersi a piangere in modo che poi "tutti ci sentiamo un po' napoletani".

https://www.areanapoli.it/interviste/video---del-***-ilaria-d-amico-ma-come-ti-permetti-chi-ti-conosce-ma-quale-napoletana_303671.html

Secondo l'ochetta di Sky, noi partenopei non saremmo solo, tutti indistintamente, un gregge di piagnoni, ma anche un popolo di disturbatori notturni. Ieri, nei commenti pre-partita su Ajax-Juve, invece di stigmatizzare duramente il comportamento dei tifosi bianconeri (120 dei quali, dicasi centoventi, erano partiti per Amsterdam come per la guerra, armati di coltelli, bastoni e spray urticanti, ma sono finiti in gattabuia), se l'è presa con i tifosi dell'Ajax, colpevoli di disturbare con fuochi artificiali il sonno di Ronaldo & C. la notte prima della gara. E ha colto prontamente l'occasione per denigrarci ancora: ha napoletanizzato gli incivili olandesi parlando di "approccio partenopeo da triccheballacche": 

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2019/04/11/news/ilaria_d_amico_partenopeo_juve_napoli_social-223765172/?ref=RHPPRT-BS-I0-C4-P1-S1.4- 

Naturalmente perfino un'oca può capire che è più facile difendersi dai rumori notturni (bastano due tappetti auricolari) che da un'aggressione con mazze e coltelli, ma l'oca in questione ignora che disturbare il sonno delle squadre in trasferta non è prerogativa di qualche ultrà partenopeo ma abitudine diffusa nelle frange più incivili di pressoché tutte le tifoserie. Ecco un breve rassegna dalla rete:

-Tifosi del Valencia disturbano il sonno della Juventus.

-Tifosi dell'Iran disturbano il sonno di Cristiano Ronaldo.

-Ultras del PSV disturbano il sonno dell'Atletico Madrid.

-Petardi, trombe e tamburi, i tifosi del PSG (squadra di Parigi, nda) disturbano il sonno del Real.

-Il Pisa non dorme più, tifosi del Latina disturbano il sonno dei toscani.

-Ultras del Padova disturbano il sonno dei calciatori del Portogruaro.

-Ultras blaugrana (del Barcellona, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri.

-Roma come Barcellona, i romani (come la D'Amico, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri...

E potrei continuare per ore. Immagino che a breve l'oca giuliva, per ordini superiori, si trasformerà in oca piangente e piagnucolerà le sue scuse alla città di Napoli (che oggi può vantare una delle tifoserie meno violente e meno razziste d'Europa), ma ora basta! I giornali, le TV e le radio private napoletane hanno decine di giornalisti più competenti e più seri di questa qui. Disdetta dell'abbonamento e non ne parliamo più. 

 

 

 io dico che certa gente non merita neanche di essere  menzionata !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

8 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Non sono abbonato a Sky, e sono contento di non esserlo. In queste ore molti miei concittadini annunciano disdetta dell'abbonamento e fanno bene. La razzistella incompetente, che mi dicono essere la prima voce della redazione sportiva di questo grosso network televisivo, ne ha combinata un'altra ai nostri danni. Peraltro vi basta inserire in un motore di ricerca le parole D'Amico e gaffe per constatare che non basta essere alte e belle per capire di calcio. La conduttrice accumula infatti più papere del suo compagno Buffon (che è a fine carriera ma meno anzianotto di lei). Eccovi per esempio la risposta di un grande giornalista napoletano dopo che l'ochetta aveva invitato un monumento del calcio mondiale, Carlo Ancelotti, a mettersi a piangere in modo che poi "tutti ci sentiamo un po' napoletani".

https://www.areanapoli.it/interviste/video---del-***-ilaria-d-amico-ma-come-ti-permetti-chi-ti-conosce-ma-quale-napoletana_303671.html

Secondo l'ochetta di Sky, noi partenopei non saremmo solo, tutti indistintamente, un gregge di piagnoni, ma anche un popolo di disturbatori notturni. Ieri, nei commenti pre-partita su Ajax-Juve, invece di stigmatizzare duramente il comportamento dei tifosi bianconeri (120 dei quali, dicasi centoventi, erano partiti per Amsterdam come per la guerra, armati di coltelli, bastoni e spray urticanti, ma sono finiti in gattabuia), se l'è presa con i tifosi dell'Ajax, colpevoli di disturbare con fuochi artificiali il sonno di Ronaldo & C. la notte prima della gara. E ha colto prontamente l'occasione per denigrarci ancora: ha napoletanizzato gli incivili olandesi parlando di "approccio partenopeo da triccheballacche": 

https://napoli.repubblica.it/cronaca/2019/04/11/news/ilaria_d_amico_partenopeo_juve_napoli_social-223765172/?ref=RHPPRT-BS-I0-C4-P1-S1.4- 

Naturalmente perfino un'oca può capire che è più facile difendersi dai rumori notturni (bastano due tappetti auricolari) che da un'aggressione con mazze e coltelli, ma l'oca in questione ignora che disturbare il sonno delle squadre in trasferta non è prerogativa di qualche ultrà partenopeo ma abitudine diffusa nelle frange più incivili di pressoché tutte le tifoserie. Ecco un breve rassegna dalla rete:

-Tifosi del Valencia disturbano il sonno della Juventus.

-Tifosi dell'Iran disturbano il sonno di Cristiano Ronaldo.

-Ultras del PSV disturbano il sonno dell'Atletico Madrid.

-Petardi, trombe e tamburi, i tifosi del PSG (squadra di Parigi, nda) disturbano il sonno del Real.

-Il Pisa non dorme più, tifosi del Latina disturbano il sonno dei toscani.

-Ultras del Padova disturbano il sonno dei calciatori del Portogruaro.

-Ultras blaugrana (del Barcellona, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri.

-Roma come Barcellona, i romani (come la D'Amico, nda) disturbano il sonno dei nerazzurri...

E potrei continuare per ore. Immagino che a breve l'oca giuliva, per ordini superiori, si trasformerà in oca piangente e piagnucolerà le sue scuse alla città di Napoli (che oggi può vantare una delle tifoserie meno violente e meno razziste d'Europa), ma ora basta! I giornali, le TV e le radio private napoletane hanno decine di giornalisti più competenti e più seri di questa qui. Disdetta dell'abbonamento e non ne parliamo più. 

 

 

Ahahahahah, senti senti il Cazzaro di Napoli come si inalbera !! Forse la mancanza di notizie che gli permettono di prendere a pedate nel Kulo qualche piddino , sposta la sua attenzione su una notizia di nessunissimo interesse a livello nazionale ma che “sembra” agiti Napoli come ai tempi delle famose giornate ( che non ci furono , nda) . Perché lo fa ?? Perché proprietario primario della caratteristica in uso all’80% dei ciucci Napoletani, ama atteggiarsi a vittima nei confronti del mondo che , all’unisono , odia Napoli ed i Napoletani perché invidiosi . La stura di ciò gliela offre la giornalista e conduttrice su Sky dei programmi calcistici . Il Cazzaro di Napoli , attenti pronti e via , appella per 3/4 volte Oca ed Ochetta la giornalista dopo averle affibbiato , nel titolo , il poco lusinghiero appellativo di Razzistella . Cosa avrebbe detto di così grave la D’Amico , per meritarsi tutta la sequela di offese che il Cazzaro di Napoli le riserva ?? Bene , la D’amico , commentando il compirtamento dei tifosi dell’Aiax presso l’albergo che ospitava la Juventus in quel di Amsterdam , comportamento becero ed inutile teso a disturbare i calciatori della Juve mediante petardi , bombardoni numerosi oltre che a tutta un’altra serie di attrazioni pirotecniche per disturbare il riposo dei giocatori , ha detto :” Questo atteggiamento ricorda l’approccio Partenopeo traccheballacche’ “.  Apriti cielo , un assessore di DeMa ha imposto ai cittadini ciucci di disdire l’abbinamento a Sky, De Magistris ha chiesto le scuse dall’ambasciatore Olandese e per domani i disoccupati organizzati terranno un presidio di 8 ore presso la sede regionale della FIGC.  Naturalmente il razzismo in questa vicenda c’entra così come il Cazzaro di Napoli c’entra con i Comunisti , ma questo e’ tutt’altro discorso . E’ ovvio che la D’Amico si riferiva alla particolare predisposizione dei Napurielli per tuttocio’ che scoppia , per il loro infinito amore per i petardi , per le fontane scoppiettanti , per le provole elettriche rumorose. Insomma , per tuttocio’ che ha a che fare con l’arte pirotecnica . Piuttosto saltano i pasti ma @i botti , Guaglio’, non possono e non debbono mancare”  a costo di impegnarsi qualcosa presso uno dei numerosissimi Banchi dei Pegni” presenti in città . Quindi la D’Amico si e’ meritata il titolo di Oca , Ochetta e Razzistella per aver detto la verità . Una verità conosciuta in tutto il mondo !! Ahahahaha. Tralascio il resto sulla tifoseria più corretta in Italia che secondo il Cazzaro sarebbe quella napoletana (Wath else ). Io dico che in ogni tifoseria esistono teppisti e deficienti . Fortunatamente sono la minoranza ma mai e poi mai e’ opportuno stilare classifiche di merito . Mai e poi mai bisogna considerare quei delinquenti come rappresentanti della tifoseria , intera , di una città . Perché se così non fosse sarei lieto di sapere a quale tifoseria appartiene Genny A’ Carogna od a quale tifoseria appartengono quegli occupanti di quell’auto che e’ passata e ripassata sul corpo di quel tifoso del Milan . 

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, mark222220 ha scritto:

Ahahahahah, senti senti il Cazzaro di Napoli come si inalbera !! Forse la mancanza di notizie che gli permettono di prendere a pedate nel Kulo qualche piddino , sposta la sua attenzione su una notizia di nessunissimo interesse a livello nazionale

Lei signor mark sottovaluta l'interesse delle tifoserie varie dello stivale.

Comunque ha ragione, per chi non è tifoso, la notizia data dal signor fosforo (lo riconfermo) ha nessunissimo interesse a livello nazionale.

A me sembra però, che per lei sia stato molto interessante; le ha dato la stura per scrivere una nuova filippica nei confronti  del sig. fosforo, eppure questa volta "il venditore di tappeti" non l'ha neppure nominato.

Suvvia, signor mark, se offendessero la sua città non si inalbererebbe anche lei?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Lei signor mark sottovaluta l'interesse delle tifoserie varie dello stivale.

Comunque ha ragione, per chi non è tifoso, la notizia data dal signor fosforo (lo riconfermo) ha nessunissimo interesse a livello nazionale.

A me sembra però, che per lei sia stato molto interessante; le ha dato la stura per scrivere una nuova filippica nei confronti  del sig. fosforo, eppure questa volta "il venditore di tappeti" non l'ha neppure nominato.

Suvvia, signor mark, se offendessero la sua città non si inalbererebbe anche lei?

Mi scusi , eh , Sig. ahaha.ha, ma aver detto che Napoli ed i Napoletani sono molto sensibili a tuttocio’ che e’ inerente al “pirotecnico” la ritiene una offesa ?  Con molta onestà a me sembra una notizia veritiera che non mi sembra meritasse la filippica scritta ( quella si che e’ una filippica ) del Sig. Cazzaro di Napoli ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Intendevo che i napoletani si sono o si saranno sentiti offesi dalla giornalista, Sig. Mark.

Lei non si offenderebbe se parlassero male della sua Citta'?

Ma poi, la filippica del Sig fosforo meritava una sua controfilippica?

Suvvia, sig.mark lo ammetta, contrattaccare il Sig fosforo in ogni occasione le dà immenso piacere.

E se non è un piacere che soddisfazione c'è?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Intendevo che i napoletani si sono o si saranno sentiti offesi dalla giornalista, Sig. Mark.

Lei non si offenderebbe se parlassero male della sua Citta'?

Ma poi, la filippica del Sig fosforo meritava una sua controfilippica?

Suvvia, sig.mark lo ammetta, contrattaccare il Sig fosforo in ogni occasione le dà immenso piacere.

E se non è un piacere che soddisfazione c'è?

Parto dal fondo . Certo che sì !! E l’ho pure detto svariate volte . Dove sta la novità ? ?  Ed ho pure spiegato i motivi . A filippica si risponde a filippica per non lasciare niente di intentato . La vedo così !! Noto che continua a considerare una offesa per Napoli ed i Napoletani avergli considerati “sensibili “ ai fuochi artificiali ed alle attrazioni pirotecniche . Mi sembra , da parte sua , una innaturale forzatura . Se pensassi male direi fin troppo e probabilmente per motivazioni , almeno per me , non del tutto sconosciute . Ma non penso male ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il fatto è che delle preferenze dei napoletani per i botti non menefrega niente. 

Però i piccoli mortaretti, quelli piccoli rossi che si accendono e si gettano a terra mi fanno fastidio perchè disturbano gli animali.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora