Condizionatore: come scegliere e quanto spendere per un buon impianto?

basta, ho deciso che questa estate mi metto il condizionatore in casa, basta soffrire il caldo, l'umidità, il ventilatore che cigola!!! Mia madre non è d'accordo perché dice che poi gli viene in rafferddore perché ha freddo con l'aria condizionata, ma basta io un'altra estate in canotta non la passo.

Voi avete idea di quale sia il migliore condizionatore nel rapporto di qualità prezzo? e che accorgimenti devo prendere per non far soffrire troppo mia madre di freddo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

7 messaggi in questa discussione

puoi spendere anche duecentomila euro... oppure puoi prendere il pinguino de lunghi

diecimila euro e sei in islanda

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I miei per un impianto che copre un paio di piani hanno speso intorno ai 5mila euro e si strovano bene. In un piao di anni nessun problema...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dipende sempre dalle stanze e dal tipo di condizionatori, ma penso che si possa stare dentro i 3.000 euro totali

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

I parametri da controllare per scegliere un buon climatizzatore sono quattro:
-la potenza
-il sistema di filtraggio
-la classe energetica
-il grado di rumorosità

La potenza dovrà essere direttamente proporzionale alla grandezza della stanza da climatizzare. Il calcolo sfrutta un semplice rapporto matematico (340 BTU/h per m2) che esamineremo in seguito.

Per quanto riguarda i filtri, tutti i climatizzatori moderni incorporano un sistema per purificare l’aria domestica, si tratta di filtri antiodore, antipolline e antibatterici. I filtri sono molto utili per chi ospita animali domestici e chi soffre di allergia.

La Classe Energetica ci segnala quanto il climatizzatore peserà sulla nostra bolletta elettrica. Si consiglia di scegliere climatizzatori di classe energetica pari almeno ad A+. La classe energetica più efficiente è la A+++

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

credo per un buon modello vai oltre i 2000 euro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, allegrafatt1 ha scritto:

credo per un buon modello vai oltre i 2000 euro

che signora

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Molti modelli in commercio possono funzionare anche come riscaldamento invernale, cioè in estate inviano aria fresca all'interno e aria calda all'esterno mentre in inverno possono invertire il ciclo e inviare aria calda all'interno e aria fredda all'esterno;  in fase di progettazione va però preso in considerazione il fatto che sia l'unità esterna che le unità interne durante il funzionamento generano acqua di condensa e necessitano di uno scarico dove convogliare l'acqua,  va pertanto scartata l'opzione "fai da te" anche se spesso si trovano in rete offerte di impianti apparentemente a buon prezzo ma che non contemplano i costi di montaggio;   va fatto fare caso per caso un preventivo a una ditta specializzata che esamina l'ambiente dove va montato l'impianto e fa il preventivo della spesa da sostenere "chiavi in mano"  cioè impianto montato e funzionante.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora