offre bicchiere d'acqia e viene ammazzata.la richiesta del pm

Sono entrati in casa sua per un bicchiere d’acqua. Poi l’hanno colpita con una bottiglia in testa e l’hanno uccisa per quattro soldi. E’ morta così, a Finale Emilia, Mirella Ansaloni. Che si fidava degli immigrati.

Ieri la richiesta del Pm:

Perché, dice, “devono avere la possibilità di reinserirsi nella società dopo aver scontato la pena”. Pensate che noi, invece, li vorremmo reinserire in Marocco.

Il figlio della signora Ansaloni: “Ancora non abbiamo la certezza che saranno confermate: la sentenza è attesa per il 12 aprile ma posso dire che sia io sia mio zio, così come il mio legale, siamo rimasti basiti: nessuno di noi se l’aspettava, anche perché i due responsabili già godono dello sconto di pena garantito dal rito abbreviato. È una vergogna: io stesso in questo momento mi vergogno di essere italiano”.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora