Ora io “prenderei” Direttoretto e Uvetta Bianca per un orecchio insieme a tutto il razzistune del forum ...

Inviata (modificato)

E farei pagare a loro tutte le spese materiali e morali che ha dovuto sostenere Mimmo Lucano ...! 

 
 
 
 
 

Cassazione su Mimmo Lucano: “Nessuna frode negli appalti. Non favorì matrimoni”. Annullato divieto di dimora a Riace

CONDIVIDI CON I TUOI AMICI

Riace: Cassazione, non risultano “frodi” negli appalti concessi da Mimmo Lucano. Non favorì matrimoni di comodo, cercò solo di aiutare. Annullato con rinvio al Tribunale il divieto di dimora a Riace. Saranno i giudici a decidere.

Mancano gli indizi di comportamento fraudolento da parte del sindaco di RiaceMimmo Lucano per l’assegnazione di alcuni servizi, come la raccolta dei rifiuti, a due cooperative di Riace.

Le delibere e gli atti di affidamento infatti, sono stati adottati con collegialità e con iprescritti pareri di regolarità tecnica e contabile da parte dei rispettivi responsabili del servizio interessato”.

È la Cassazione a metterlo nero su bianco nelle motivazioni depositate oggi 2 Aprile 2019 in relazione all’udienza che lo scorso 26 febbraio si è conclusa con l’annullamentocon rinvio del divieto di dimora a Riace, la cittadina calabrese divenuta nel mondo simbolo di accoglienza dei migranti.

La Cassazione sottolinea inoltre che non sono provate le “opacità” che avrebbero compromesso l’azione di Mimmo Lucano per l’affidamento di questi servizi. È infatti la legge che consente “l’affidamento diretto di appalti” in favore di cooperative sociali “finalizzate all’inserimento lavorativo delle persone svantaggiate” a condizione però che gli importi del servizio siano “inferiori alla soglia comunitaria”.

Secondo i giudici mancano indizi di comportamenti fraudolenti nell’affidamento degli appalti a Riace. E anche sui matrimoni di comodo non ci sono prove concrete. Caduto così l’impianto accusatorio.

Lucano “ha solo cercato di aiutare la compagna”.

La Cassazione evidenzia inoltre elementi di “gravità indiziaria” per il fatto che Lucano si sia adoperato per la permanenza in Italia della sua compagna Lemlem Tesfahun, ma invita altresì a tenere conto della “relazione affettiva” che lega Domenico Lucano e Lemlem Tesfahun. Oltre al fatto che lo stessoLucano è incensurato.

Per la Cassazione dunque Mimmo Lucano ha cercato di aiutare solo Lemlem Tesfahun “tenuto conto del fatto” che il richiamo a “presunti matrimoni di comodo”che sarebbero stati “favoriti” dal sindaco Lucano, tra immigrati e concittadini, “poggia sulle incerte basi di un quadro di riferimento fattuale non solo sfornito di significativi e precisi elementi di riscontro ma, addirittura, escluso da qualsiasi contestazione formalmente elevata in sede cautelare”.

 

 
Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

la batosta delle continue conquiste regionali del CDX offusca i compagni sinistrati ke nn sanno seguire i consigli del loro capetto ke predicava a tutti di farsene una ragione.  ke c'entro io se il sindaco dell'articolo postato sperpera il suo denaro?

si faccia rimborsare da ki lo sostenne e sostiene tuttora anzi, se i compagni, popolino e politici di SX,  amassero veramente gli extrcmtari ed apprezzassero le gesta del sindaco, dovrebbero fare immediatamente una colletta x aiutarlo economicamente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

si  si    godete  delle  vittorie  maldestre    intanto  pagano tutti  i cittadini... poveri !   aaaammmmmbbbecccilli  

Per  fortuna   sono dalla  parte  dei  cittadini e  delle  famiglie,  poi   dei poveri  non  si parla   non esistono  più per  decreto  dal balcone  ma  i  destri    zitti... il problema   sono gli  immigrati...  NATURALMENTE  E' TUTTO  UN GOOOMBLOOODDDO

https://www.repubblica.it/economia/2019/04/03/news/istat_reddito_delle_famiglie_ancora_in_calo_-223165744/?ch_id=sfbk&src_id=8001&g_id=0&atier_id=00&ktgt=sfbk8001000&ref=fbbr&fbclid=IwAR0uZRqnxg-ocUAVcukBkx3riP4knJ7OrGMF0UO69JDmFkWOVDqxszUB8Gs

MILANO - Brutte notizie dai dati Istat per gli italiani. Ancora risuona l'analisi dell'Ocse, secondo la quale le condizioni di vita nel Belpaese sono le stesse di inizio millennio, che l'Istituto di statistica comunica che il reddito disponibile delle famiglie consumatrici nel quarto trimestre 2018 è diminuito dello 0,2% in termini nominali e dello 0,5% in termini reali, rispetto ai tre mesi precedenti.

Secondo l'Istat, il reddito nell'ultima parte dell'anno scorso ha subito una nuova diminuzione, riportandosi sul livello registrato all'inizio dell'anno. Le famiglie hanno tuttavia mantenuto una dinamica espansiva dei consumi, alimentata da una nuova diminuzione della propensione al risparmio, scesa a un livello vicino al minimo registrato un anno e mezzo prima. La spesa per consumi delle famiglie è aumentata dello 0,5% in termini nominali; ne deriva una flessione di 0,6 punti della propensione al risparmio delle famiglie, scesa al 7,6% (8,2% nel terzo trimestre).

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mimmo è innocente ma il sistema Riace è stato smantellato, Salvini non pagherà,la magistratura non pagherà, solo Riace ha pagato
😞

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora