CazzeggiandoRapporto Ocse sull'Italia: "Pil -0,2%": bocciata quota 100 e "il Reddito non aiuterà la crescita".

Inviata (modificato)

Non sono decisamente un simpatizzante del governo in carica, ammetto che stanno facendo un sacco di ca@@ate, dubito dell'efficacia della quota 100 e sono sempre stato contrario al reddito di cittadinanza,,, però ... però... però... Quelli dell'OCSE devono avere la faccia come il c..ontenuto del fondo dei pantaloni se, non più di qualche mese fa, avevano tranquillamente affermato che .." il reddito di cittadinanza era un ottima scelta e che sicuramente avrebbe dato un contributo alla crecita del paese". D'accordo, l'Italia sta messa con le pezze al cu@o o quanto meno e ciò che affermano gli economisti europei (ma è mai stato diverso?), la crescita prevista sarà dello 0,2 %, praticamente crescita 0. ma .. ma.. ma.. accusare della situazione due provvedimenti votati ed approvati da solo un paio di giorni dal governo e non ancora entrati in funzione mi sempra un po' prematuro, a meno che nell'OCSE ci sia qualcuno che di nome faccia Michel De Nostredame meglio conosciuto come Nostradamus, ammesso e non concesso che lui qualche volta ci abbia preso.

Modificato da il.pignonista

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

10 messaggi in questa discussione

2 ore fa, il.pignonista ha scritto:

Non sono decisamente un simpatizzante del governo in carica, ammetto che stanno facendo un sacco di ca@@ate, dubito dell'efficacia della quota 100 e sono sempre stato contrario al reddito di cittadinanza,,, però ... però... però... Quelli dell'OCSE devono avere la faccia come il c..ontenuto del fondo dei pantaloni se, non più di qualche mese fa, avevano tranquillamente affermato che .." il reddito di cittadinanza era un ottima scelta e che sicuramente avrebbe dato un contributo alla crecita del paese". D'accordo, l'Italia sta messa con le pezze al cu@o o quanto meno e ciò che affermano gli economisti europei (ma è mai stato diverso?), la crescita prevista sarà dello 0,2 %, praticamente crescita 0. ma .. ma.. ma.. accusare della situazione due provvedimenti votati ed approvati da solo un paio di giorni dal governo e non ancora entrati in funzione mi sempra un po' prematuro, a meno che nell'OCSE ci sia qualcuno che di nome faccia Michel De Nostredame meglio conosciuto come Nostradamus, ammesso e non concesso che lui qualche volta ci abbia preso.

Egregio Pignonista , sta prendendo una cantonata. L’Ocse riguardo al Reddito di Cittadinanza non si e’ mai espresso nei termini che ella sta citando . Anzi !! Ha affermato che avrebbe dato un piccolissimo contributo solo e soltanto se si fossero messe in atto politiche sul lavoro strutturate  e riforme conseguenti . Non avendo visto niente di tuttocio’ , coerentemente a quel che affermo’ nel Novembre 2018 considera il reddito di cittadinanza una vera iattura , una norma assistenziale che grava in maniera folle sui conti dello Stato che , oltretutto , non avendo le risorse finanziarie per farlo , va a chiedere le finanze a debito. Per quel che concerne la magia con annesso Nostradamus , faccio presente che tutti gli organismi internazionali basano i loro giudizi non tanto su quel che i governi che le legiferano dicono che produrranno bensì basandosi sulle previsioni che come Enti Internazionali pensano andranno a ricadere sul tessuto economico di ogni singolo Paese. Questo e’ e questo rimane . Ergo , oltre Nostradamus non c’entra niente come niente c’entra il Mago Otelma bensì le cifre ed i dati che vengono enunciati dai governi stessi. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'Ocse, l'Istat, Confindustria. Tutti con lo stesso ossessionante ritornello: la crescita, la crescita, la crescita.  Ma fino a quando e fin dove vogliamo crescere? Fino a trasformare la pianura padana in un deserto per la siccità? Fino a ridurre il pianeta a una calda, gigantesca e puzzolente discarica che farà da cimitero per la nostra specie? Già oggi l'impronta ecologica dell'umanità è quasi il doppio della superficie del pianeta, il che vuol dire che servirebbero quasi due Terre per consentire l'attuale sviluppo in modo sostenibile, però se tutti avessero il tenore di vita degli italiani ne servirebbero più di quattro. Ma la Terra è una sola, il satellite e il pianeta più vicini sono lontanissimi e inospitali. E allora l'alternativa all'estinzione è unica: prima o poi dovremo, ripeto DOVREMO, ficcarci in testa la banale VERITÀ che si può vivere bene anche senza crescita, cioè anche con la decrescita, cioè anche con la cosiddetta recessione. E che la cosa più importante per la collettività dal punto di vista economico non è la crescita del PIL ma la crescita dell'uguaglianza, la redistribuzione del lavoro e della ricchezza. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, fosforo41 ha scritto:

vogliamo crescere? Fino a trasformare la pianura padana in un deserto per la siccità?

Perfetto come difesa dei grillini, ma non ottimale...nell'ambito di questo avrebbero dovuto allora fare a meno di comprare tutte quelle auto, che il dimeio dice di non saperne nulla..sarà stata la manina del solito P.D. ad averle intrigate per forza....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, fosforo41 ha scritto:

L'Ocse, l'Istat, Confindustria. Tutti con lo stesso ossessionante ritornello: la crescita, la crescita, la crescita.  Ma fino a quando e fin dove vogliamo crescere? Fino a trasformare la pianura padana in un deserto per la siccità? Fino a ridurre il pianeta a una calda, gigantesca e puzzolente discarica che farà da cimitero per la nostra specie? Già oggi l'impronta ecologica dell'umanità è quasi il doppio della superficie del pianeta, il che vuol dire che servirebbero quasi due Terre per consentire l'attuale sviluppo in modo sostenibile, però se tutti avessero il tenore di vita degli italiani ne servirebbero più di quattro. Ma la Terra è una sola, il satellite e il pianeta più vicini sono lontanissimi e inospitali. E allora l'alternativa all'estinzione è unica: prima o poi dovremo, ripeto DOVREMO, ficcarci in testa la banale VERITÀ che si può vivere bene anche senza crescita, cioè anche con la decrescita, cioè anche con la cosiddetta recessione. E che la cosa più importante per la collettività dal punto di vista economico non è la crescita del PIL ma la crescita dell'uguaglianza, la redistribuzione del lavoro e della ricchezza. 

Qualcuno avverta il Cazzaro di Napoli che senza crescita non solo non si crea lavoro ma piano piano si perde anche quel poco che c’e. Dopodiché avverto che la ricetta del Cazzaro Napoletano non e’ una novità ma e’ già stata spsrimentata in diversi Paesi . L’ultimo ad averla applicata e’ stato il Venezuela di Maduro ....Auguri  tutti i venezuelani !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, mark222220 ha scritto:

Egregio Pignonista , sta prendendo una cantonata. L’Ocse riguardo al Reddito di Cittadinanza non si e’ mai espresso nei termini che ella sta citando . Anzi !! Ha affermato che avrebbe dato un piccolissimo contributo solo e soltanto se si fossero messe in atto politiche sul lavoro strutturate  e riforme conseguenti .

Sad and Sorry emoticon (Sorry emoticons)

Devo essermi imbattuto in una fake news gialla.

visualreddito.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

13 minuti fa, il.pignonista ha scritto:

Sad and Sorry emoticon (Sorry emoticons)

Devo essermi imbattuto in una fake news gialla.

visualreddito.jpg

 

Non sapendo se il tono della risposta possieda una certa qual ironia , mi spiego meglio ed invio il Comunicato Ufficia le  dell’Ocse tramite Ansa del novembre 2018. Spero di aver fatto chiarezza .

Ocse: da reddito cittadinanza scarsi benefici su crescita. Con reddito inclusione risultati migliori e più rapidi

mercoledì 21 novembre 2018

ZCZC1773/SXA
XEF64693_SXA_QBXB
U ECO S0A QBXB

   (ANSA) - ROMA, 21 NOV - La manovra italiana "ha giustamente
l'obiettivo di aiutare i poveri, ma data la sua composizione, i
benefici sulla crescita saranno probabilmente modesti,
soprattutto nel medio termine": è quanto afferma l'Ocse nel
capitolo dell'Economic Outlook 2018 dedicato all'Italia. Il
reddito di cittadinanza attualmente promosso dal governo, si
spiega, "rafforza  i programmi anti-povertà, ma per
essere efficace e contenere i costi, il governo deve accelerare
le riforme volte a migliorare i programmi di ricerca del lavoro
e la formazione, nonché politiche di inclusione sociale". In
ogni caso, secondo l'Ocse, "basarsi sul lavoro già fatto da
numerosi comuni nel quadro del nuovo piano sul reddito di
inclusione entrato in vigore a inizio 2018 darebbe risultati
migliori e più rapidi". (ANSA)

     Z04
21-NOV-18 11:01 NNN

Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Non sapendo se il tono della risposta possieda una certa qual ironia , mi spiego meglio ed invio il Comunicato Ufficia le  dell’Ocse tramite Ansa del novembre 2018. Spero di aver fatto chiarezza .

Ocse: da reddito cittadinanza scarsi benefici su crescita. Con reddito inclusione risultati migliori e più rapidi

mercoledì 21 novembre 2018

ZCZC1773/SXA
XEF64693_SXA_QBXB
U ECO S0A QBXB

   (ANSA) - ROMA, 21 NOV - La manovra italiana "ha giustamente
l'obiettivo di aiutare i poveri, ma data la sua composizione, i
benefici sulla crescita saranno probabilmente modesti,
soprattutto nel medio termine": è quanto afferma l'Ocse nel
capitolo dell'Economic Outlook 2018 dedicato all'Italia. Il
reddito di cittadinanza attualmente promosso dal governo, si
spiega, "rafforza  i programmi anti-povertà, ma per
essere efficace e contenere i costi, il governo deve accelerare
le riforme volte a migliorare i programmi di ricerca del lavoro
e la formazione, nonché politiche di inclusione sociale". In
ogni caso, secondo l'Ocse, "basarsi sul lavoro già fatto da
numerosi comuni nel quadro del nuovo piano sul reddito di
inclusione entrato in vigore a inizio 2018 darebbe risultati
migliori e più rapidi". (ANSA)

     Z04
21-NOV-18 11:01 NNN

de mente quale sarebbe la differenza trà RdC e RdI vediamo il RdC può anche essere preso da chi lavora in nero e il RdI non può essere preso da chi lavora in nero o il sindaco di Milano conosce tutti i milanesi ? Poi con il RdI quali posti di lavoro si creano su spiegaci un po testa di kazzo ! Poi chiedi all'OCSE quali sarebbero i risultati migliori e rapidi considerato che l'economia non si è accorta di nulla come con gli 80 eeuro dati anche a chi non ne aveva bisogno visto che al contrario del RdC non serviva alcuno ISEE x averlo e ne beneficiano anche i coniugi che lavorano a 1.500 euro ma con l'altro coniuge che invece ne guadagna 20.000 al mese, dai chiedilo all'OCSE che sicuramente ti daranno una risposta degna del tuo cervellino.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, monello.07 ha scritto:

de mente quale sarebbe la differenza trà RdC e RdI vediamo il RdC può anche essere preso da chi lavora in nero e il RdI non può essere preso da chi lavora in nero o il sindaco di Milano conosce tutti i milanesi ? Poi con il RdI quali posti di lavoro si creano su spiegaci un po testa di kazzo ! Poi chiedi all'OCSE quali sarebbero i risultati migliori e rapidi considerato che l'economia non si è accorta di nulla come con gli 80 eeuro dati anche a chi non ne aveva bisogno visto che al contrario del RdC non serviva alcuno ISEE x averlo e ne beneficiano anche i coniugi che lavorano a 1.500 euro ma con l'altro coniuge che invece ne guadagna 20.000 al mese, dai chiedilo all'OCSE che sicuramente ti daranno una risposta degna del tuo cervellino.

No no Monellebete !! All’Ocse devi spiegarglielo te che sei un dotto economista uscito dalla High Economic School University di Forcella . Che c’entro io ?? Il relatore sei te , Tse !! Vedrai che prenderanno in giusta considerazione il tuo elaborato ..,!! Io mi sono solo permesso di “contestare “ una informazione di Pignonista . Te , invece , da grande docente , ti sei avventurato in sopraffine valutazioni che meritano un attento confronto. W Monellebete , abbasso la Ocse ...!! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Invero il mezzoscemo pisano proclamava la mancetta elettorale degli ottanta euro, come una riforma strutturale di enorme beneficio per le famiglie italiane.

Cinque milioni di poveri, generati dai governi di Sx non eletti, ringraziano.

BrM

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark222220 ha scritto:

No no Monellebete !! All’Ocse devi spiegarglielo te che sei un dotto economista uscito dalla High Economic School University di Forcella . Che c’entro io ?? Il relatore sei te , Tse !! Vedrai che prenderanno in giusta considerazione il tuo elaborato ..,!! Io mi sono solo permesso di “contestare “ una informazione di Pignonista . Te , invece , da grande docente , ti sei avventurato in sopraffine valutazioni che meritano un attento confronto. W Monellebete , abbasso la Ocse ...!! 

na cosa è certa anzi certissima, sono meno ebe te di TE ! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora