Prudenza, impazienza e pigrizia sono contagiose: siete d'accordo?

Inviata (modificato)

da una ricerca dell'Institut du Cerveau et de la Moelle épinière - ICM (Brain & Spine Institute) emerge un fenomeno quantomeno particolare:  Prudenza, impazienza e pigrizia sembrano siano contagiose... cioè per esempio stare con qualcuno che continua a rimandare tendiamo a imitarlo... io non ci avevo mai riflettuto prima, in effetti potrebbe essere tutt'altro che una stupidaggine... voi che pensate?

 

Modificato da mariallen

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

d'accordissimo, ma non mi sembra un pensiero così originale. Lo sento dire da sempre

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

da paura

qui siamo tutti pigri....

altrimenti saremmo ricchissimi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pierino-17 ha scritto:

d'accordissimo, ma non mi sembra un pensiero così originale. Lo sento dire da sempre

però adesso ci sono le prove scientifiche B|

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

devo esser un caso a parte, sono impaziente ,  imprudente  e impulsivo, le persone pazienti e prudenti riescono solo ad innervosirmi..

delle pigrizia non parlo, sono già pigro di mio :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Soprattutto la pigrizia penso proprio di sì

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sicuramente al lavoro un persona carismatica riesce a stabilire i tempi lavorativi. ma se questi mancano gli elementi negativi si richia invece di avere i casi peggiori come trainanti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, zerograno ha scritto:

sicuramente al lavoro un persona carismatica riesce a stabilire i tempi lavorativi. ma se questi mancano gli elementi negativi si richia invece di avere i casi peggiori come trainanti

grande zero

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora