SUCCESSONE DEL CAPITANFRACASSA

GLI SBARCHI  CONTINUANO ANCHE  SE  CAPITAN  FRACASSA  FA  FINTA DI NULLA, O MEGLIO  OGNI TANTO   FA  FINTA  DI BLOCCARE  QUALCHE  NAVE... MA  POI  SI   CELA  DIETRO L'IMPUNITA', I  RIMPATRI  SONO MENO  DEL  GOVERNO PRECEDENTE .  MA  TANTO LUI  TWEETTA A  TUTTO   SPIANO  ANCHE SE  NON  VA  MAI  AL  MINISTERO  DOVE    DOVREBBE  SVOLGERE  LE  SUE   FUNZIONI, MA  SI  DIVERTE  AD  INVADERE  LE  COMPETENZE  ALTRUI TANTO QUELLI MANCO  ESISTONO....
L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, in piedi, barba e testo

Da quando a giugno il nuovo governo si è insediato gli irregolari (o come li chiamate voi, "clandestini") sono aumentati in Italia di 44mila unità.

Un po' come se ogni santo giorno, dalla nomina di Salvini a oggi, fossero giunti sulle coste italiane 3 barconi con 55 "irregolari" ciascuno. Ogni giorno. Ogni santo giorno. Con i porti spalancati.

Ma che dici? Il Capitano ha fermato gli sbarchi! Li ha azzerati! I tuoi sono dati falsi! Rosikone!

Sì vabbé, i numeri però sono elaborati da ISPI sui dati pubblicati Ministero degli Interni.

E dicono - i dati del Ministero degli Interni, che i fan del Capitano non andranno mai a guardare - che da giugno a oggi le domande di asilo e di protezione respinte, così come disposto da subito da Salvini e poi ribadito dal decreto sicurezza, sono state 49.460.

Cioè 49.460 stranieri che erano regolari o potenzialmente regolari - comunque già presenti in Italia - sono stati "trasformati" con un tratto di penna in irregolari. In "clandestini". Da un giorno all'altro.

Quasi 50mila nuovi clandestini che si aggiungono ai 600mila che secondo Salvini sono presenti in Italia, e che lui diceva di voler rispedire a casa.

"Sì ma il Capitano li sta rispedendo tutti a casa".
Quelli rispediti a casa, in 9 mesi, sono stati 4.806. Cioè 18 al giorno. Cioè (tra l'altro) tanti quanti ne espellevano i governi precedenti-amici-dei-clandestini. Curioso.

Ricapitolando: mentre Salvini in questi 9 mesi ha rispedito a casa 18 irregolari al giorno, ne ha creati con l'altra mano 181, sempre al giorno, completamente nuovi.

Facendo una banale sottrazione: con Salvini, ogni santo giorno, in Italia sono spuntati 163 nuovi irregolari. Che in 9 mesi fa 44mila nuovi "clandestini", che prima non c'erano.

E che faranno mai questi 44mila clandestini in più creati in questi 9 mesi a trazione Salvini? Che faranno mai questi 44mila, non avendo un soldo, non potendo stare negli Sprar, non potendo stare nei centri di accoglienza, non potendo essere assunti regolarmente da alcuna azienda essendo di fatto dei "fantasmi" per lo Stato?

Scegliere: o morire di fame. O delinquere. O chiedere l'elemosina. O lavorare in nero. O spacciare. E dormire per strada, nelle baracche, nelle metropolitane, negli edifici abbandonati, sui marciapiedi.

E no, per questi non c'è Boldrini o PD o Soros o comunisti-amici-degli-immigrati che tenga.

Questa è tutta pasta del Capitano.

Che sforna clandestini nuovi ogni giorno per alimentare la vostra rabbia e il suo consenso. Certo che voi i numeri non andrete a verificarli mai. Che vi fiderete sempre e comunque solo dei suoi post.

Timorosi di scoprire la verità. E di aver adorato un politico di professione che ha solo cambiato bandiera quando quella del Nord ha smesso di sventolare, e ha saputo inventarsi tutto un mondo di fantasia, di nemici e di eroi con la felpa, di vittime e di complotti, solo per poter continuare a campare dopo il crollo del suo partito anti-italiano.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

e  niente   nemmeno da    ahahahahah

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora