popolo delle partite iva distrutte da renzi

Partite Iva distrutte da Renzi In mille giorni tasse al 51%

 

Allarme Cgia: altro che «miracolo», per i lavoratori autonomi nessun beneficio dalle mosse dell'ex premier

E qualche dato è tra quelli diffusi ieri dalla Cgia di Mestre, a cominciare da ciò che dovrebbe indignarci se non fossimo assuefatti e rassegnati. Le partite Iva subiscono una pressione fiscale del 51 per cento. L'ufficio studi Cgia lo ha calcolato sulla base dei mille giorni di governo Renzi, il tanto strombazzato (dal Sé medesimo) «miracolo all'italiana». Le tasse si sono abbassate in maniera strutturale per oltre 21 miliardi di euro, vero. Ma i vantaggi hanno interessato solo i lavoratori dipendenti con redditi medio-bassi e le imprese medio-grandi. «Per poco meno di tre milioni di partite Iva - artigiani, commercianti e lavoratori autonomi senza dipendenti - i benefici sono stati pressoché nulli», ci dice la Cgia. Che prende come esempio il bonus degli 80 euro, costo per l'erario di quasi 9 miliardi l'anno. Bello sarebbe stato vederli investiti nella riduzione del debito e/o in un rilancio reale dell'economia. Invece si sono dispersi in una specie di «micro risparmio aggiuntivo» per oltre 11 milioni di dipendenti a basso reddito, senza smuovere di un millimetro i consumi. e questo sarebbe il *** delle finanze secondo un autistico da pisa!!!!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

39 minuti fa, director12 ha scritto:

Partite Iva distrutte da Renzi In mille giorni tasse al 51%

 

Allarme Cgia: altro che «miracolo», per i lavoratori autonomi nessun beneficio dalle mosse dell'ex premier

E qualche dato è tra quelli diffusi ieri dalla Cgia di Mestre, a cominciare da ciò che dovrebbe indignarci se non fossimo assuefatti e rassegnati. Le partite Iva subiscono una pressione fiscale del 51 per cento. L'ufficio studi Cgia lo ha calcolato sulla base dei mille giorni di governo Renzi, il tanto strombazzato (dal Sé medesimo) «miracolo all'italiana». Le tasse si sono abbassate in maniera strutturale per oltre 21 miliardi di euro, vero. Ma i vantaggi hanno interessato solo i lavoratori dipendenti con redditi medio-bassi e le imprese medio-grandi. «Per poco meno di tre milioni di partite Iva - artigiani, commercianti e lavoratori autonomi senza dipendenti - i benefici sono stati pressoché nulli», ci dice la Cgia. Che prende come esempio il bonus degli 80 euro, costo per l'erario di quasi 9 miliardi l'anno. Bello sarebbe stato vederli investiti nella riduzione del debito e/o in un rilancio reale dell'economia. Invece si sono dispersi in una specie di «micro risparmio aggiuntivo» per oltre 11 milioni di dipendenti a basso reddito, senza smuovere di un millimetro i consumi. e questo sarebbe il *** delle finanze secondo un autistico da pisa!!!!!!!

Si si, vedrai che ci sistema il TUO  amico trump...altro che balle...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, wronschi ha scritto:

Si si, vedrai che ci sistema il TUO  amico trump...altro che balle...

gia',e sistema anche i ceffi come te!! scrocconi di sx!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2022Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963