Cosa ha detto l'autista attentatore nell'interrogatorio

Inviata (modificato)

Quello che l'uomo avrebbe detto in sostanza, nell'interrogatorio davanti al capo del pool dell'antiterrorismo milanese Alberto Nobili e al pm Luca Poniz è che iI caso della nave Mare Jonio è stato «l'episodio scatenante, la goccia che ha fatto traboccare il mio vaso». L'uomo è accusato di sequestro di persona, strage, incendio e resistenza. 
Arrestato dopo aver dato fuoco ad un bus su cui viaggiava una scolaresca, è sorvegliato a vista in una cella insieme ad altri detenuti nel carcere di San Vittore dove è stato portato intorno all'una di notte, subito dopo l'arresto era stato medicato in ospedale per ustioni leggere, ha avuto solo il colloquio con il medico di guardia. Questa mattina, invece, incontrerà lo psichiatra, lo psicologo e l'educatore del reparto.

Vi sembra un terrorista o uno squilibrato?

https://www.lettera43.it/it/articoli/cronaca/2019/03/21/migranti-mare-jonio-autobus-milano-scuolabus-niguarda/230349/

Risultati immagini per attentatore bus foto senegalese

Modificato da mia-2017

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963