Da aprile aumenta la luce, ennesima batosta per noi?

22 messaggi in questa discussione

decide chi ci vende l'energia, la francia principalmente. i colossi del nucleare sono quasi in bancarotta e per tentare di sopravvivere aumentano le tariffe.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Eh... romanticismo delle candele, ritorna tra noi!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, svampi741 ha scritto:

Oggi ho scoperto che da aprile aumenta la luce, ennesima batosta per noi?

http://www.tgcom24.mediaset.it/economia/bollette-autorita-per-l-energia-da-aprile-2-9-luce-2-7-gas_3064386-201702a.shtml

Ma perché le società hanno il potere di fare queste scelte, non c'è un qualcosa che debba regolare gli aumenti? Tanto a pagare siamo sempre noi consumatori

soluzioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

son dei basta*di ricattatori poiké ormai ki potrebbe vivere senza elettricità?  come si può pensare la vita senza elettrodomestici?  ammettiamo pure ke la luce di candela abbia il suo fascino ma quando la batteria del telef é scarica, mandiamo segnali di fumo? augh augh...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, svampi741 ha scritto:

Oggi ho scoperto che da aprile aumenta la luce, ennesima batosta per noi?

http://www.tgcom24.mediaset.it/economia/bollette-autorita-per-l-energia-da-aprile-2-9-luce-2-7-gas_3064386-201702a.shtml

Ma perché le società hanno il potere di fare queste scelte, non c'è un qualcosa che debba regolare gli aumenti? Tanto a pagare siamo sempre noi consumatori

Con l ora legale un ora in piu'  :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ameliadespell ha scritto:

decide chi ci vende l'energia, la francia principalmente. i colossi del nucleare sono quasi in bancarotta e per tentare di sopravvivere aumentano le tariffe.

ma allora facciamo le centrali nucleari!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, tonyman4 ha scritto:

ma allora facciamo le centrali nucleari!

ehmm ma se chi produce nucleare sta fallendo perchè i costi sono più alti dei guadagni, che diavolo vogliamo indebitarci pure noi?

non hai letto la parola bancarotta o non sai cosa significa?  eh sì che mi hai quotata!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, tonyman4 ha scritto:

ma allora facciamo le centrali nucleari!

Ti direi di farle in casa tua le centrali, se non fosse che mi darei la " zappa "  su i piedi..

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, wronschi ha scritto:

Ti direi di farle in casa tua le centrali, se non fosse che mi darei la " zappa "  su i piedi..

perché in francia come fanno?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, tonyman4 ha scritto:

perché in francia come fanno?

FANNO QUELLO CHE NON DOVREBBERO FARE !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, wronschi ha scritto:

FANNO QUELLO CHE NON DOVREBBERO FARE !

A parte i terremoti in Italia, ma anche in francia sarebbe cosa buona pensare alle energie ALTERNATIVE....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, tonyman4 ha scritto:

perché in francia come fanno?

questi sono  gli effetti di chernobyl

f1.jpg?w=248&h=370

questi di fukushima

foto-incidente-tokaimura.jpg

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, wronschi ha scritto:

A parte i terremoti in Italia, ma anche in francia sarebbe cosa buona pensare alle energie ALTERNATIVE....

se ci fosse una fuga di radiazioni a causa di un terremoto, succederebbe quello che è successo a chernobyl o a fukushima e di cui ho già postato foto. lo stesso succederebbe se la fuga fosse in francia, ma certa gente no se ne rende conto!

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ameliadespell ha scritto:

se ci fosse una fuga di radiazioni a causa di un terremoto, succederebbe quello che è successo a chernobyl o a fukushima e di cui ho già postato foto. lo stesso succederebbe se la fuga fosse in francia, ma certa gente no se ne rende conto!

Vero, concordo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ing.Gatto Filippo,ci spiega la dinamica dell'incidente nella centrale nucleare giapponese?E' stato un errore umano?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Io ho già notato aumenti sensibili sia sulla bolletta della luce sia su quella del gas. Il governo Renzi e i lobbisti dell'energia  (mimetizzati dietro l'Authority) hanno deciso di abolire gradualmente la tassazione progressiva sull'energia (in barba a un ben noto principio della Costituzione sulla progressività fiscale) di conseguenza chi consuma poco perderà nel giro di pochi anni tutti i vantaggi rispetto ai ricchi che consumano molto. Uno schiaffo non solo alla Costituzione ma anche alla green economy, perché vengono incentivati il consumo e lo spreco di energia e non il risparmio e l'efficienza energetica. Le cose peggioreranno ulteriormente dal 2018 quando passeremo, o meglio saremo costretti a passare tutti al cosiddetto mercato libero. Spariranno i contratti di maggior tutela e le tariffe (cioè i costi unitari dell'elettricità e del gas) saranno lasciati al capriccio dei singoli gestori. Lor signori ci assicurano che il libero mercato e la concorrenza tra i gestori faranno abbassare le tariffe. Ma questo accade solo nei paesi seri. Nel paese di Pulcinella accadrà la stessa identica cosa che accade da decenni per le assicurazioni degli autoveicoli. Assicurazioni obbligatorie per gli automobilisti (almeno la RCA) ma in regime di mercato libero per le Compagnie. Le quali sfruttano questa libertà non per farsi concorrenza al ribasso, bensì per fare cartello tra loro e alzare i costi delle polizze a loro piacimento. Risultato: in Italia paghiamo le polizze auto più salate d'Europa (sebbene sia i furti d'auto che gli incidenti mortali siano da anni in calo). Qualcosa di analogo accadrà per il mercato libero della luce e per quello del gas. A meno che non ci decideremo, nel 2018, a mandare a casa e a rottamare una volta per sempre quella destra e quella sinistra che hanno disastrato l'Italia negli ultimi 25 anni, facendo solo gli interessi loro e delle lobby.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, virus128 ha scritto:

Ing.Gatto Filippo,ci spiega la dinamica dell'incidente nella centrale nucleare giapponese?E' stato un errore umano?

Ma sei fuori ?

Trattasi di ZUNAMI

Mi sa che 6 proprio un virus...Mah...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

4 ore fa, tonyman4 ha scritto:

perché in francia come fanno?

In Francia ci sono attualmente 58 reattori nucleari civili operativi che coprono oltre tre quarti del fabbisogno interno di elettricità mentre una parte dell'energia viene esportata. Circa 16 TWh annui del nucleare francese arrivano in Italia, coprendo un 5% circa del nostro fabbisogno.  Dei 58 reattori francesi ben 46 hanno 30 o più anni, nessuno è stato allacciato alla rete in questo secolo e c'è un solo nuovo reattore in costruzione (da quasi 10 anni e al costo finale previsto di 10,5 miliardi, cioè più del costo stimato per il Ponte sullo Stretto di Messina). In buona sostanza ciò vuol dire che anche la Francia, cioè il paese più nuclearizzato al mondo, sta di fatto avviandosi ad abbandonare l'energia nucleare ma nei prossimi decenni dovrà sostenere un ingente sforzo economico per decommissionare i suoi vecchi reattori, ovvero smantellarli, smaltire da qualche parte le scorie radioattive e bonificare i siti (cioè riportarli "a prato verde"). Nel 2014 la Corte dei Conti francese stimò questi costi in 87 miliardi di euro, cui andranno aggiunti 55 miliardi per interventi mirati ad allungare la vita operativa di una parte dei reattori da 40 a 60 anni.  Ma sono stime in costante crescita. Un caso limite è quello della piccola centrale di Brennilis. Un vecchio reattorino di appena 70 MW, quasi un giocattolo rispetto ai reattori più recenti da 1000 e più MW, più piccolo perfino di ciascuno dei due propulsori atomici delle portaerei della classe Nimitz. Ebbene questo "giocattolo" fu spento nel 1985, ma dopo 32 anni il decommissioning non è stato ancora completato e il costo dell'operazione è lievitato di 20 volte rispetto a quello inizialmente previsto:  ormai sfiora il mezzo miliardo di euro. I vecchi reattori francesi hanno ormai ammortizzato i costi di costruzione (in Francia a carico dello Stato) e riescono a produrre elettricità a basso costo dovendo affrontare solo i costi di esercizio (che per il nucleare sono bassi: il prezzo dell'uranio è in calo). Ma costruire un reattore ex novo oggi è costosissimo, e poi ci sono i costi del decommissioning. Ma soprattutto c'è la concorrenza delle fonti rinnovabili la cui crescita è quasi dappertutto galoppante. I tedeschi spegneranno tutti i loro reattori entro il 2022. Si prevede che l'ultima centrale atomica in Occidente sarà spenta entro il 2050.  

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  perchè  parlare  della  Francia, un  pericolo mortale  anche  per  noi,  sulla  loro  dismissione  e  relativi  costi   saranno affari  loro,  prima  le  chiudono  e  meglio sarà  per  tutti.  Ma  quelle  chiuse e  dismesse   in  Italia   sono  ancora  tutte  lì, cattedrali  dell' inquinamento e  per  dismetterle  ci   vogliono soldi  che  non  trovano  e  pertanto  rimangono  lì senza  alcun  intervento e  non  parliamo  delle  nostre  scorie... che   a  quanto  sembra  stanno  girando  per  l'  Italia o sono  stoccate  sotto  le  nostre  case... altro  che  terra   dei  fuochi...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Ci  si  lamenta   per  aumenti  da  sempre  avvenuti,  con  tutti   i  governi...  ma  pensate  a  cosa  succederebbe  se come predicano  i maldestri e  grulli usciamo  dall' Euro...   credo  che  si   qualcuno  tornerebbe  alle  candele   e   al  fuocherello    nel cammino...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 31/3/2017 in 20:21 , wronschi ha scritto:

Ma sei fuori ?

Trattasi di ZUNAMI

Mi sa che 6 proprio un virus...Mah...

Quante risate mi fai fare.....Gatto Filippo.Non rispondere mai e taci.Faresti la figura di quello vagamente intelligente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963