Onore ai compagni caduti in Siria

L'Internazionalismo non è morto con loro.

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.repubblica.it/esteri/2018/03/20/news/siria_dall_europa_ad_afrin_per_morire_accanto_ai_curdi-191783064/amp/&ved=2ahUKEwj2p4TA_43hAhUCx4sKHSbiBQwQFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw2nzDov52ds4wG_fWbdBAm7&ampcf=1

Accanto alla compagna turca, al compagno spagnolo, a quello scozzese e a tutti i caduti della Brigata Internazionale, anche due italiani.

Onore ai compagni Hiwa Bosco e Orso Tekoser.

Il loro sacrificio insegni a tutti che una cosa sono i leghisti e i fascisti parolai, altra cosa sono gli internazionalisti comunisti.

I primi capaci solo di odiare gli immigrati di religione islamica anche se buone persone.

Gli internazionalisti capaci di spendere la loro vita per combattere davvero il terrorismo estremista dello Stato Islamico.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963