"Devi dimagrire!". Mamma allontanata dalla figlia per maltrattamenti

Il peso della figlia è una ossessione per la madre che la costringe a un terribile regime alimentare, la ragazza di 16 anni, alta 1,72 non deve superare i 50 kili e non poteva sgarrare. A fare denuncia in Questura a Como, è stata la zia (medico) sorella del papà della giovane. Ragazza che soffriva di mal di testa, svenimenti, stanchezza cronica e che aveva ormai perso anche il ciclo mestruale.

Nei giorni scorsi si è tenuto un incidente probatorio dove la 16enne è stata sentita dal magistrato. L’accusa formulata nei confronti della madre è quella di maltrattamenti aggravati. Il gip di Como ha definito il quadro relazionale tra madre e figlia di una «gravità inaudita». Insulti e botte per non farla mangiare,  l'ordinanza elenca una serie di frasi che la donna rivolgeva alla figlia e che lei stessa ha registrato: «Fai schifo, sei brutta, non vedi che cosce e che polpacci, non ti specchi? Ti viene la faccia come quella di un criceto». Ogni qualvolta la bilancia sanciva un aumento di peso, per la sedicenne scattava la dieta forzata a base unicamente di verdure. Tutto il resto era proibito, frutta compresa, perché contiene zuccheri. La ragazza cercava però cibo di nascosto, anche da amici e parenti, fino a quando la zia si è resa conto che la situazione era oggettivamente insostenibile.

Brava la zia medico che ha capito la gravità di questi comportamenti e i rischi per la salute della nipote, la sta salvando, spero...

https://www.corrieredicomo.it/la-mamma-alla-figlia-devi-dimagrire-indagata-per-maltrattamenti-e-allontanata/

Immagine correlata

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963