Cazzeggiando - Sciopero degli studenti per il clima

34 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Sono proprio felice che sia rimasta soddisfatta dei prof. 68ini, che sembra abbiano smentito la cattiva reputazione che avevano presso i suoi genitori e i suoi amici.

Mi permetta di informarla che io non vesto in orbace come lei.

sig aha,etc etc,  neppure io vesto in orbace come pure nn ho mai scritto ke i miei genitori ed amici avessero pessima opinione dei sessantottini: nn inventi cose mai dette x rispondermi quanto le fa comodo. 

caso mai, alla causa hanno nuociuto i finti sessantottini, quei fighetti col cachemire sotto l'eskimo proletario ed il cui padre, già allineato politicam a sx, ha tenuto in caldo la seggiola ma pronto toglierci il deretano appena il figliolo, educato e rispettoso, fu indottrinato x posarci il suo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

30 messaggi in questa discussione

5 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

È veramente interessante parlare con lei, sembra davvero un contadino. Ha fatto una analisi davvero interessante però le è sfuggito qualcosa del mio esperimento.

Glielo spiego diversamente:

1) il primo anno il campo era tutto zucchine e incassavo 100.

2) il secondo anno il campo era metà a zucchine e metà a ravanelli. Incasso 150, quindi un beneficio di 50 grazie alla coltivazione dei ravanelli.

3) terzo anno tutto il campo a ravanelli, visto che l'anno precedente avevano dato una buona resa.

Incasso 200.

Non posso però sostenere che il beneficio ottenuto è 200 per il semplice motivo che avevo il dato di riferimento precedente 100 dovuto alle zucchine. Il beneficio, trascurando le varie spese per il cambio cultura e per semplificare l'esempio, è 200-100 = 100.

L'esempio vale benissimo anche per il Tav, dove giustamente dopo il calcolo dei probabili incassi, si dovranno togliere le accise dei 100 camion che, saliti sul treno, non daranno alcun introito autostradale , all'erario, nellatratta Torino- Lione. 

La detrazione non avrebbe alcun senso se i 100 camion continuassero a correre in autostrada, invece che salire sul treno.

Ma il TAV non è stato programmato per togliere camion dalle strade, prevedendo una enorme crescita delle merci da trasportare?

Egregio, il tuo ragionamento non fa una piega. Aggiungo solo una cosa. Non ho letto integralmente le 79 pagine dell'analisi costi/benefici ma se è vero che, relativamente alla conversione (ipotetica e tutta da dimostrare) di parte del traffico merci dalla strada alla rotaia, sono stati considerati solo i minori introiti fiscali sui carburanti e sui pedaggi autostradali, allora i costi sono stati sottostimati. Perché in questo caso si sarebbe trascurato il danno (non solo economico anche sociale) legato alla perdita o alla riduzione del lavoro per i camionisti che coprono abitualmente quella tratta. Che per la verità non sono molti. Sulla semideserta autostrada Torino-Bardonecchia transitano complessivamente nei due sensi circa 3300 mezzi pesanti al giorno, di cui però solo poco più di 2000 attraversano il confine. Con il TAV una parte di questi camionisti potrebbe restare disoccupata o lavorare a singhiozzo. Quindi minori introiti Irpef per lo Stato più eventuali sussidi da versare ai disoccupati. Teniamo conto che un singolo treno merci può trasportare il carico di 30-50 grossi tir. Su un tir lavorano uno o due autisti (se si danno il cambio) ma per guidare un treno merci bastano due macchinisti. Più che creare nuovi posti di lavoro il TAV li distrugge, e questo è certamente un costo per la collettività. Saluti

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

sig aha,etc etc,  neppure io vesto in orbace come pure nn ho mai scritto ke i miei genitori ed amici avessero pessima opinione dei sessantottini: nn inventi cose mai dette x rispondermi quanto le fa comodo. 

caso mai, alla causa hanno nuociuto i finti sessantottini, quei fighetti col cachemire sotto l'eskimo proletario ed il cui padre, già allineato politicam a sx, ha tenuto in caldo la seggiola ma pronto toglierci il deretano appena il figliolo, educato e rispettoso, fu indottrinato x posarci il suo.

Signora uva lei non veste in orbace, lei è ammantata di orbace, qualunque veste indossi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

speriamo, strada facendo, nn perdano mai la volontà di vivere e volere un mondo climatico a portata d'uomo e nn smetta mai l'entusiasmo ke li ha portati kiedere al mondo degli adulti d'iniziare un intervento mirato a rimediare i danni compiuti affinké in un futuro, nn tanto futuro, finalmente il pianeta Terra garantisca a tutti una vita migliore. 

Su questo sono completamente d'accordo con te.:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 17/3/2019 in 07:28 , ahaha.ha ha scritto:

Signora uva lei non veste in orbace, lei è ammantata di orbace, qualunque veste indossi.

signor aha etc etc, ke lei indossi orbace o canottiere in misto cotone, proprio nn m'interessa.

i miei abiti son d'altro tessuto e tanto mi basta x kiudere sta discussione ke, tra l'altro, nulla ha ke vedere con l'argomento iniziale dell'articolo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora