Poletti ha ragione ....!!

Dato per assodato e concesso che Poletti abbia una qualche difficoltà di comunicazione, chi e' onesto intellettualmente , non può che concordare con le sue parole .  Tutti quelli che hanno lungamente accettato e forse usufruito di raccomandazioni
ora si indignano per un ovvietà.
Non ha parlato di raccomandazioni ma di  rendersi disponibili alle conoscenze sociali: 
aprono possibilità di lavoro e brillanti carriere.
Ritengo  abbia fatto bene ad indicare ai giovani questa strada, 
Mi permetto di aggiungere inizialmente di accettare qualsiasi lavoro che apre a relazioni sociali, anche se non inerenti, se uno vale trova come farsi notare.
Di  solo Curricula e restare chiusi in casa non serve a niente . Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Ho sentito una discussione sulla radio proprio inerente a questo, dove un primario di ospedale ribadiva che il punto è proprio la possibilità che certi "raccomandati" abbiano indiscutibilmente la priorità a posti, non solo pubblici ma anche privati, che meriterebbero altri con più valore, lasciando da parte parenti o amanti......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora