TAV: Referendum. Salvini buffone.

2 messaggi in questa discussione

31 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Salvini temeva di non riuscire a ottenere il rinvio della decisione finale e nel caso si aggrappava pure lui alla pagliacciata del referendum. Pagliacciata ideata da Chiamparino. Ora preferisce incassare un successo alle europee e poi riparlarne da una posizione di forza. Naturalmente un referendum su una questione strettamente tecnica non ha senso. E avrebbe ancora meno senso farlo solo in Piemonte visto che il TAV lo pagano tutti i contribuenti italiani. Sarebbe invece un atto di sensibilità verso il territorio autorizzare una consultazione (non vincolante) tra i diretti interessati, cioè la gente della Val di Susa. Lì e solo lì il problema non è solo tecnico perché c'è una delle più belle valli alpine che rischia di essere "stuprata" dalla nuova colossale infrastruttura e dallo scavo di oltre 40 milioni di mc di roccia.

Premetto che non mi convince il TAV. Non ho mai capito perché le scatolette del tonno pinna gialla debbano viaggiare a 300 kmh.  sul treno freccia rossa......

Però se la politica non decide, è giusto che decida il popolo. Democrazia diretta. Vera.

In tal senso la retromarcia di Salvini ne dimostra solo la pochezza politica. Cambiare idea è talvolta sintomo di intelligente riflessione.

Cambiare idea in venti giorni sul referendum TAV è invece sintomo di opportunismo e facciaculismo.  Salvini è uomo senza idee proprie, che dice solo quanto i sondaggisti gli suggeriscono come "gradito al popolo".

Solo così si spiega l'inversione di marcia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non riesco più a digerire il capitone.

È grave?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora