In una canzone di Rino Gaetano la premonizione della sua morte

Rino Gaetano è morto la notte del 2 giugno 1981. Stava tornando a casa in macchina dopo essere stato in alcuni locali della capitale quando, alle 3.55 del mattino, ha avuto un brutto incidente stradale. La sua macchina ha sbandato su via Nomentana, all'altezza di via Carlo Fea, e ha invaso l'altra corsia, finendo addosso a un camion. Rino Gaetano ha sbattuto violentemente la testa sul parabrezza e il petto sul volante e sul cruscotto, riportando ferite molto gravi. Il cantautore è stato molto sfortunato: al Policlinico Umberto I, dove è stato trasportato già in coma, non avevano un reparto attrezzato per gli interventi d'urgenza sui craniolesi. Sono stati contattati allora altri ospedali di Roma, ma nessuno aveva un posto libero. Alla fine si riuscì a ricoverarlo al Gemelli, ma Rino Gaetano esalò l'ultimo respiro alle 6 del mattino, proprio quando il cielo iniziava a tingersi di blu, come la sua canzone. E sempre in un'altra canzone, Rino Gaetano sembra aver predetto la sua morte. Dieci anni prima di perdere la vita sulla Nomentana, aveva scritto "La Ballata di Renzo", che cantava: "La strada era buia, s'andò al S. Camillo e lì non l'accettarono forse per l'orario, si pregò tutti i santi ma s'andò al S. Giovanni e lì non lo vollero per lo sciopero". Renzo è morto investito da un auto mentre i suoi amici erano al bar. Tre ospedali menzionati nel brano, sono anche quelli che la notte non avevano posto per Rino Gaetano.

La sua tomba si trova vicino all'entrata principale del Cimitero Monumentale del Verano. Quindici minuti di cammino all'ombra dei cipressi per andare a vedere il loculo dove è sepolto uno dei cantautori più geniali che l'Italia abbia mai avuto.  Inciso in oro, un epitaffio: "Ma il cielo è sempre più blu"

Riposa in pace Rino sei stato davvero uno dei più geniali cantautori, andato via troppo presto, è davvero incredibile quello che avevi scritto nella Ballata di Renzo pensando a quello che ti è successo

https://roma.fanpage.it/lepitaffio-sulla-tomba-di-rino-gaetano-ma-il-cielo-e-sempre-piu-blu/

Immagine correlata

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Evidentemente Lui anticipava gli eventi futuri...un artista visionario?

I suoi testi erano avanti,quindi non esiste lo spazio-tempo-

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora