Ruggirello, l’arresto del simbolo della campagna acquisti di Renzi in Sicilia e ras delle preferenze:

"Qui si rischia una messa in crisi del sistema dei valori”, avvertiva l’ex presidente dell’Antimafia regionale Lillo Speziale nei giorni in cui Davide Faraone, il viceré di Renzi sull'isola, imbarcava nei dem nuovi personaggi. Tra questi c'era pure lui: uno dei volti del Trapanese, un vero e proprio globetrotter dell’arco costituzionale, dai socialisti a Cuffaro. Fino, appunto, al Partito democratico. Ecco la sua storia politica e giudiziaria

di Giuseppe Pipitone | 5 Marzo 2019

 

Tanto pè cambia ci vuole un pizzico di.......................i

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

3 minuti fa, monello.07 ha scritto:

"Qui si rischia una messa in crisi del sistema dei valori”, avvertiva l’ex presidente dell’Antimafia regionale Lillo Speziale nei giorni in cui Davide Faraone, il viceré di Renzi sull'isola, imbarcava nei dem nuovi personaggi. Tra questi c'era pure lui: uno dei volti del Trapanese, un vero e proprio globetrotter dell’arco costituzionale, dai socialisti a Cuffaro. Fino, appunto, al Partito democratico. Ecco la sua storia politica e giudiziaria

di Giuseppe Pipitone | 5 Marzo 2019

 

Tanto pè cambia ci vuole un pizzico di.......................i

https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/03/05/ruggirello-larresto-del-simbolo-della-campagna-acquisti-di-renzi-in-sicilia-e-ras-delle-preferenze-si-sapeva-chi-fosse/5014066/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E’ vergognoso come questo governo e questa maggioranza demoliscano tutte le norme antimafia approvate nella scorsa legislatura. Oggi hanno continuato abbattendo la legge che colpisce il voto di scambio politico-mafioso. Una legge che funzionava, promossa e condivisa da tutto il mondo che lotta contro le mafie, per introdurre un pasticcio che non passerà il vaglio Costituzionale, perché equipara pene a reati diversi (416 bis, delitto di associazione a delinquere di stampo mafioso e 416 ter, voto di scambio politico-mafioso)”.

“Il risultato – prosegue il parlamentare dem – sarà impedire l’applicazione di una legge che era efficace. Qualche tempo fa avevano cambiato la riforma del Codice antimafia e dei beni confiscati, col rischio di permettere alle mafie di rientrare in possesso, con prestanome, dei beni sequestrati. Per l’ennesima volta, dopo l’affossamento del nuovo ordinamento penitenziario e la legge sulla legittima difesa, Cinque Stelle e Salvini colpiscono il Paese e i grilli i vendono l’anima“.

Adesso ci pensano questi al Gov.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora