Nel loro DNA sozzo come una discarica...

Nelle carte di Henry John Woodcock c'è dentro mezzo Partito democratico. Nessuno è indagato. Eppure, in un modo o nell'altro, sono molti i personaggi di spicco del Nazareno su cui la procura di Napoli ha messo gli occhi per i rapporti che in questi anni hanno intessuto con la Cpl Concordia, la cooperatica rossa che "oliava" con il sindaco di Ischia Giuseppe Ferrandino con tangenti e favori.

Quello di Massimo D'Alema è il nome che ieri ha fatto più rumore. Nelle carte dell'inchiesta della procura di Napoli sulla metanizzazione di Ischia sono finiti i tre bonifici da 20mila euro ciascuno alla fondazione "Italianieuropei". Nella lista dei finanziamenti erogati dalla cooperativa Cpl Concordia ci sono, però, anche altre donazioni illustri. Come prescrive la legge, sono tutte registrate regolarmente negli uffici della tesoreria della Camera dei deputati. Ecco dunque i 2mila euro protocollati il 5 agosto del 2014 e destinati all’ex ministro per l'Integrazione Cécile Kyenge e i 10mila stanziati nel 2013 a sostegno della Lista Civica Nicola Zingaretti.

Il 2 maggio 2013 è stato staccato un finanziamento da 10mila euro per il senatore del Pd, già tesoriere dei Ds, Ugo Sposetti. Altri 10mila euro sono stati versati al Comitato Ambrosoli Presidente nel 2013. E ancora: 6mila euro sono stati donati al Pd Comitato Provvisorio Città di Roma, mentre 15mila euro sono andati, sempre nel 2013, al Partito democratico di Ferrara.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963