Qualcuno mi spiega perché, se ci sarà un referendum sul tavolo, questo dovrebbe essere fatto solo in Piemonte?

Non sono tutti gli italiani che pagheranno l'opera?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

16 messaggi in questa discussione

In questo momento, ahaha.ha ha scritto:

Qualcuno mi spiega perché, se ci sarà un referendum sul TAV, questo dovrebbe essere fatto solo in Piemonte?

Non sono tutti gli italiani che pagheranno l'opera?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
52 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

 

Perché sarebbe solo un referendum consultivo senza valore decisionale e solo per vedere l’orientamento della popolazione interessata . La Costituzione italiana non prevede referendum su materie inerenti a trattati internazionali già stipulati . Per bloccare l’opera necessità quindi una decisione Parlamentare . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi e secondo il mezzoscemo pisano, la TAV è un’opera che ravvede solo gli interessi del Piemonte e non tutto il paese come vogliono far credere, tanto da consultare in via referendaria solo i piemontesi?

Chiamate 118

🚑 NIIIIIIII.... NAAAAA🚑🚑🚑🚑 NIIIIII....NAAAA🚑🚑🚑

😂😂😂🤣🤣🤣✌️

BrM

Buon rosicamento Mezzoscemo 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, shinycage ha scritto:

Quindi e secondo il mezzoscemo pisano, la TAV è un’opera che ravvede solo gli interessi del Piemonte e non tutto il paese come vogliono far credere, tanto da consultare in via referendaria solo i piemontesi?

Chiamate 118

🚑 NIIIIIIII.... NAAAAA🚑🚑🚑🚑 NIIIIII....NAAAA🚑🚑🚑

😂😂😂🤣🤣🤣✌️

BrM

Buon rosicamento Mezzoscemo 

 

Lo so , lo so che per te acquisire concetti, anche semplici , costa tanta fatica . Torna a riposare , su !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, mark222220 ha scritto:

Perché sarebbe solo un referendum consultivo senza valore decisionale e solo per vedere l’orientamento della popolazione interessata . La Costituzione italiana non prevede referendum su materie inerenti a trattati internazionali già stipulati . Per bloccare l’opera necessità quindi una decisione Parlamentare . 

Grazie per la risposta Sig mark, ma, a mio modesto parere, la popolazione interessata è tutta quella chiamata a pagare il conto. Non penso che a pagare il conto siano solo i piemontesi.

Mi sa che anche il Chiamparino stia per far perdere ulteriori voti al PD.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, shinycage ha scritto:

Quindi e secondo il mezzoscemo pisano, la TAV è un’opera che ravvede solo gli interessi del Piemonte e non tutto il paese come vogliono far credere, tanto da consultare in via referendaria solo i piemontesi?

Chiamate 118

🚑 NIIIIIIII.... NAAAAA🚑🚑🚑🚑 NIIIIII....NAAAA🚑🚑🚑

😂😂😂🤣🤣🤣✌️

BrM

Buon rosicamento Mezzoscemo 

 

Una altra cosa che non capisco: se TAV vuol dire treno alta velocità, perché si continua a scrivere "la TAV"e non "il TAV"?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

Qualcuno mi spiega perché, se ci sarà un referendum sul tavolo, questo dovrebbe essere fatto solo in Piemonte?

Non sono tutti gli italiani che pagheranno l'opera?

Semplice: perché se si facesse un referendum a livello nazionale lo spreco miliardario chiamato TAV sarebbe bocciato senza appello dagli italiani. Mentre in Piemonte qualcuno potrebbe abboccare all'amo dei Chiamparino, dei Salvini, dei Berlusconi, dei Renzi e di Confindustria. Le cui succulenti esche sono in realtà bufale grossolane, tipo i 50.000 posti di lavoro, l'aria pulita, i fantomatici aumenti di traffico su una tratta oggi semideserta. Naturalmente un simile referendum non avrebbe alcun senso se non quello di buttare in politica (e in caciara) una questione puramente tecnica (alla quale autorevoli esperti hanno già dato risposta negativa). Mentre il nucleare (sul quale ci furono ben due referendum, nel 1987 e nel 2011) non è una questione solo tecnica. Le centrali nucleari, a differenza del TAV Torino-Lione, hanno una loro utilità. Producono notevoli quantità di energia elettrica senza emettere inquinanti né gas serra e a relativamente bassi costi di esercizio. C'è il problema degli attuali astronomici costi di impianto, ma anche questa è una questione tecnica. Il punto politico è che nessun tecnico oggi può garantire la sicurezza assoluta di queste centrali e dei depositi delle loro scorie radioattive (che restano pericolose per secoli). E un incidente in una di queste strutture può avere effetti catastrofici a largo raggio. Nel 2000 un'alluvione nel vercellese rischiò di allagare il deposito di scorie di Saluggia e un tecnico del calibro di Carlo Rubbia (premio Nobel per la fisica e ricercatore nel campo delle tecnologie nucleari) disse, testuale: "Abbiamo sfiorato la catastrofe planetaria". Credo sia giusto lasciare al popolo sovrano libertà di scelta se incrementare o meno rischi del genere. Questo strombazzato quanto assurdo referendum sul TAV probabilmente è solo un modo per rinviare ogni decisione a dopo le europee. Ma guai se Di Maio dovesse cedere: sarebbe la fine del Movimento 5 Stelle.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Senza nulla togliere alla gravità di eventuali fuoriuscite radioattive, Rubbia esagerava, Sig fosforo.

Penso volesse semplicemente dire: abbiamo sfiorato una catastrofe nazionale.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

dire no alla TAV significa rimpiangere l'uso della diligenza e rinnegare autostrade, ferrovie, auto e tutto ciò ke rappresenta il progresso di cui nessuno di noi, oggi, é disposto rinunciare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, uvabianca111 ha scritto:

dire no alla TAV significa rimpiangere l'uso della diligenza e rinnegare autostrade, ferrovie, auto e tutto ciò ke rappresenta il progresso di cui nessuno di noi, oggi, é disposto rinunciare...

mammifaccia il piacere signor uva color orbace, non fare il TAV non significa non usare più  autostrade, ferrovie, auto e tutto ciò ke rappresenta il progresso di cui nessuno di noi, oggi, é disposto rinunciare...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
In questo momento, ahaha.ha ha scritto:

mammifaccia il piacere signor uva color orbace, non fare il TAV non significa non usare più  autostrade, ferrovie, auto e tutto ciò ke rappresenta il progresso di cui nessuno di noi, oggi, é disposto rinunciare...

ma il piacere lo faccia soprattutto a se stesso sig aha, etc etc color orbace (le contraccambio il colore xké si evince ke le piace molto) ke continua a leggere quello ke le conviene...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ho letto quello che ha scritto lei. Ho capito male?

Se ho capito male, signora uva color orbace, sarebbe così gentile da spiegarmi meglio quello che intendeva dire?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ma  quand'è   che  attuano la  promessa   IL NO  alla  TAV  di  che   hanno  bisogno  ancora  ?  Già     colpa   sempre  degli  altri... ahahahahah   continuano  a  prendere  per  i  fondelli  a  dire  domani   e  posdomani  per  non  prendersi   alcuna  responsabilità ...  non basta  nemmeno il supporto  della  costi benefici  artefatta a  farli decidere

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

ho letto quello che ha scritto lei. Ho capito male?

Se ho capito male, signora uva color orbace, sarebbe così gentile da spiegarmi meglio quello che intendeva dire?

sig, aha etc etc color orbace, logico ke TAV si o no si continuerà usare quanto il progresso ci ha portato ma se in passato ci fossero stati cervelli ke oggi dicono no alla TAV...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, uvabianca111 ha scritto:

 se in passato ci fossero stati cervelli ke oggi dicono no alla TAV...

cosa sarebbe successo signora uva orbace?

Mi consenta una domanda: il suo computer o il suo telefonino sono l'ultimo modello?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora