Porto la mia solidarietà a Giggino O’Fischer ...!!

Inviata (modificato)

Fino  a pochi mesi fa era considerato un fenomeno .  Un Gen io !! Migliore esemplare di software sfornato dai cervelloni della Casaleggio Associati. Programmato per ripetere le stesse frasi, sorridere sempre e, ovviamente, vincere. Ora hanno improvvisamente scoperto che il software Luigi Di Maio ha un tarlo .  Dopo 10  mesi di governo e due tornate elettorali che hanno polverizzato il tesoretto di voti del Movimento, ora i vertici grillini non hanno più dubbi: è colpa di Di Maio. Hanno trovato il capro espiatorio, anzi la capra espiatoria. In termini sgarbiani, s'intende, dato che la principale accusa che gli rivolgono i suoi stessi compagni di partito è la mancanza di competenza. Che non tirasse una bella aria per Giggino lo si era già capito nei giorni scorsi. Se ne e’ persino accorto il Cazzaro di Napoli Fosforo 41 che , nel suo rosicamento da idio ta , lo ha minacciato di non votarlo più e , da ora in poi , attaccarlo duramente e per concludere , come lo avesse detto un Mark qualunque , che sarà giusto che torni a vendere le bibite al San Paolo ( fonte : post del Cazzaro di Napoli del 25/2/2019 ore 22).  Eppure nell’arco di una settimana aveva ricevuto due montanti da mandare al tappeto chiunque al suo posto. Aveva aperto le danze il comico Beppe Grillo, padre nobile e fondatore dei pentadistrutti, l'elevato era sceso ad altitudini terrestri apposta per prendere a calci nel Kulo  il suo discepolo :”Di Maio? Con lui ci vuole pazienza, ha due ministeri impegnativi e ha 32 anni” . E l'ha scoperto solo ora che ha 32 anni? Solamente ora è stato sfiorato dal dubbio che per manovrare una macchina complessa come uno Stato servano almeno un pizzico di esperienza e qualche granello di conoscenza? Adesso gli ritorcono contro persino l'età, quando fino a qualche mese fa sventolavano i suoi dati anagrafici come se fossero un brillante curriculum e costituissero, da soli, una rivoluzione politica. Ora è una zavorra perfino per il Cazzaro di Napoli .  Rincara la dose Davide Casaleggio, erede della dinastia proprietaria del Movimento, che, rispondendo a chi gli chiede i motivi della decisione di allearsi con le liste civiche, liquida tutto con un “chiedete a Di Maio”. Ahahahaha ,  che poi  è un po' come dire:” è lui che si sporca le mani con questi loschi contrabbandi che snaturano la nostra purezza adamantina”. Hanno usato Di Maio come un'app, e ora hanno capito che non si può aggiornare come si fa con quelle per l'iPhone. Al massimo si può disinstallarla. Ma così come non è stato Giggino a portare i grillini al governo ,  semmai l'inverso , non è stato neppure Di Maio a decretare la Caporetto del M5s, la micidiale scoppola subita e forse da KO. È il Movimento stesso ad essere una sòla mai vista .  L'ideologia da scappati da casa , le posizioni ambigue, la classe dirigente infima, mediocre e inadeguata, le disastrose esperienze di amministrazione territoriale, una politica economica da secolo scorso sono responsabili di questo fallimento. Giggino O’Fischer è solo un ottimo interprete di tutto ciò. Ma il copione l'hanno scritto altri. Quelli come lui ..., forse addirittura peggiori . Saluti a tutti !! Anche a Shinycaghetta oramai desaparecido. 

Modificato da mark222220
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora