congo:40 poliziotti decapitati

Venerdì 25 marzo, nella Repubblica Democratica del sud del Congo (RDC), alcuni miliziani di Kamwina Nsapu hanno decapitato quaranta poliziotti dopo aver teso loro un’imboscata presso il villaggio di Malenge, nella provincia di Kasai. Nella regione i disordini vanno avanti dal mese di agosto.

I miliziani hanno sequestrato le armi e i veicoli su cui viaggiavano i poliziotti. Sei di loro sono stati risparmiati perché parlavano il Tshiluba, un dialetto locale.

Questo è l’attacco più sanguinoso contro le forze di sicurezza congolesi dall’inizio della ribellione che si è diffusa ormai a cinque province e costituisce una seria minaccia per il governo del presidente Joseph Kabila.ah,dira' qualcuno in italia:si devono ancora integrare!!!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

potremmo rispedirgli una loro compaesana ke parla tanto del bisogno di medici in Congo ma, lei ke é medico oculista, nn si skioda da casa nostra e pretende asserire esser itaGliana xké ha trovato il volontario ke l'ha sposata.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, uvabianca111 ha scritto:

potremmo rispedirgli una loro compaesana ke parla tanto del bisogno di medici in Congo ma, lei ke é medico oculista, nn si skioda da casa nostra e pretende asserire esser itaGliana xké ha trovato il volontario ke l'ha sposata.

Noto una leggerissima punta di RAZZISMO..?ma poco poco eh....;)

Pochissimo, qusi nulla.... :P

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, wronschi ha scritto:

Noto una leggerissima punta di RAZZISMO..?ma poco poco eh....;)Pochissimo, qusi nulla.... :P

infatti... nulla, nn vedo dove sia razzismo....

la tipa é nata lì e lì può tornarci; lo dicono tutti ke l'aria natìa fa sempre bene....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, director12 ha scritto:

Venerdì 25 marzo, nella Repubblica Democratica del sud del Congo (RDC), alcuni miliziani di Kamwina Nsapu hanno decapitato quaranta poliziotti dopo aver teso loro un’imboscata presso il villaggio di Malenge, nella provincia di Kasai. Nella regione i disordini vanno avanti dal mese di agosto.

I miliziani hanno sequestrato le armi e i veicoli su cui viaggiavano i poliziotti. Sei di loro sono stati risparmiati perché parlavano il Tshiluba, un dialetto locale.

Questo è l’attacco più sanguinoso contro le forze di sicurezza congolesi dall’inizio della ribellione che si è diffusa ormai a cinque province e costituisce una seria minaccia per il governo del presidente Joseph Kabila.ah,dira' qualcuno in italia:si devono ancora integrare!!!!

avran  imparato da  quello  che  invece  li  mordeva i  poliziotti e  poi  è  diventato  ministro degli  interni celoduro...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, pm610 ha scritto:

avran  imparato da  quello  che  invece  li  mordeva i  poliziotti e  poi  è  diventato  ministro degli  interni celoduro...

tu invece,con i congolesi ti vivi.......

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963