Riflessioni .,..!!

 

 

 

Pochi giorni prima del referendum dissi e scrissi che, nel caso di una vittoria del No, sarei stato implacabile con chi avesse portato l'Italia alla rovina con quel voto nefasto e malvagio. E implacabile rimango: nessuno osi lamentarsi dei nostri politici, dell'affaire Minzolini celebrato da un Senato ridondante e amatissimo dai cittadini, sponsorizzare le corti  da bottega di vitalizi e necrologi come stanno facendo i Pentastellati (che, pur non sapendo fare i calcoli, si peritano di fare i ragionieri), piangere un'instabilità del sistema paese che solo un governo di alta qualità come il presente riesce con molta fatica a contenere. Dico un governo, non un parlamento: abbiamo il peggior parlamento possibile e sembra che molti lo desiderino ancora più nero....!! 

Avete voluto la bicicletta ?? ora pedalate !!! L'Anpi non ha difeso la Resistenza, ma gli interessi di una casta minata dall'avanguardismo renziano !! La Cgil da anni difende le sue rendite di posizione e alcun interesse ripone nei lavoratori che ingenuamente si fidano di un sindacato un tempo glorioso. Bersani e D'alema, quando hanno visto che Renzi era ancora vivo, forti di una bigotta speranza di proporzionalino da prima repubblica, hanno fondato l'ennesimo partitino di sinistra abbandonando una ditta già da tempo per loro insopportabile. La Raggi semplicemente non è quello che dovrebbe essere, a capo di un governo di Roma capitale peggiore perfino di quello di Alemanno (preferisco un ribaldo consapevole ad un incapace che finge di essere inconsapevole). Beppe Grillo , pluripregiudicato ma tutt'altro che sprovveduto ,  rassomiglia al Nerone interpretato da Peter Ustinov nel bellissmo Quo Vadis del 1951. Trionfo della decadenza, epica dei visceri, annullamento totale di ogni retta capacità cognitiva !! Fango, melma, palude, nebbia, oscurità !!

Si dice e mi si dice di fare autocritica alla luce del No referendario. Lo si dice soprattutto a Renzi, che secondo me si autoaccusa (spero un poco mentendo per convenienza televisiva, ovvero per non irritare troppo i giacobini affamati di sangue che lo rimirano sognando la silhouette della macchina francese) anche troppo e che comunque deve andare oltre il grave sbarramento dell'oltraggioso No referendario. Io faccio la mia autocritica: io ho votato Sì e, insieme a tredici milioni di italiane e di italiani, ho fatto la cosa giusta, ho fatto bene. I diciannove milioni che hanno votato No, anche se sono la maggioranza, hanno sbagliato e hanno consegnato il paese ad un imbarbarimenro regressivo di cui ora rimiriamo la distesa di ammassi fumosi e di rovine sparse a perdita d'occhio! Di questo No io non ho rispetto e sono molto incazzato con quanti hanno costretto me e i migliori a fare le spese di questa sconfitta della politica e della vita associata. Mai come questa volta lo strumento referendario ha mostrato il suo volto peggiore: quello populistico, reazionario, antitutto a prescindere !! 

Spero nell'affermazione di una societa' di sinistra più giusta e moderna che aiuti anche chi non capisce a vivere meglio insieme e in comunità. Ma nessuno sconto a chi ha votato No tradendo ogni retto pensiero e deliberando solo un pensiero violentemente contro. 

Gli eterni contrariati possono permettersi di essere tali perchè i loro mortali nemici lavorano e si sporcano le mani anche per loro! Fare politica senza ambire a governare esprimendo con i fatti e le opere la propria visione del mondo semplicemente non ha senso.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Il burattino_somaro prenda nota:

il nemico del mio nemico, è mio amico.

Il somaro mangiapanini, annoti la confusione psicopatica, che affligge la protuberanza, al vertice di un groppone rigorosamente copromantato, del somaro pisano:

.... un governo di Roma capitale peggiore perfino di quello di Alemanno (preferisco un ribaldo ....

diamo atto al somaro pisano.

Una santa alleanza si profila all'orizzonte

BaS

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963