RENZI NON MI è PIACIUTO MA A CONFRONTO DI QUELLI OGGI AL GOVERNO E' UN GIGANTE

Inviata (modificato)

Per carità simpatico non è neanche a me, ormai è morto e sepolto e di errori ne sono stati fatti ma tuttavia il meccanismo di terribile odio mediatico andrebbe valutato..
Più odiato di Berlusconi (ma scherziamo davvero?).
Riflessioni qua e là..
Almeno da leggere.
I problemi del nostro paese si sono accumulati in decenni di malgoverno (clientelismo, statalismo nepotistico, mancata costruzione di una pubblica amministrazione efficiente, consenso conquistato e mantenuto, soprattutto negli anni 80, con l’aumento del debito pubblico etc.etc. corruzione endemica, evasione fiscale altissima).

Eppure oggi il bersaglio principale per gli italiani si chiama Matteo Renzi, omettendo di dire che il giovane fiorentino è stato protagonista solo degli ultimi 4 anni, un periodo troppo breve per aver combinato i disastri che gli si addebitano. Gli rimproverano di tutto, manca solo l’accusa (ma prima o poi arriverà) di essere un complice del mostro di Firenze. Da sinistra a destra, dal nord al sud l’80% degli italiani non lo sopportano, lo giudicano antipatico, indirizzano contro di lui ogni loro malessere incolpandolo di ogni cosa, perfino del fatto che la sera prima hanno litigato furibondamente con la moglie mettendo in crisi il proprio matrimonio....

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

5 messaggi in questa discussione

Io non vedo tutto questo odio nei confronti del bulletto, che però fa di tutto per attirarsi le antipatie.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nessun odio per un povero babbeo prestato dalla Tv  commerciale, alla politica.

Il narcisista della politica ha pagato duramente l’affondo della scimitarra, altresì chiamato Job Act, nei confronti della classe operaia. 

Non contento voleva stravolgere l’articolo V appecorando il senato con un referendum popolare che lo ha di fatto detronizzato.

L’orgoglio è una bestia feroce che vive nelle caverne e nei deserti; la vanità è invece un pappagallo che salta di ramo in ramo e chiacchiera in piena luce.

BrS

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ripeto   questi  al  governo  battono  tutti   in cialtroneria, incoerenza,  falsità o  bugie,  bufale a  gogo ,  ignoranza , incapacità e  caxxeggio.... in  quanto ad   onestà  non hanno da  dare  lezioni a  nessuno  in  percentuale  oggi   hanno più  invischiati  nelle  maglie  della  giustizia    di tutti   gli  altri e  hanno  un pluripregiudicato   come  garante  ed  è  dire  tutto....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
54 minuti fa, fosforo41 ha scritto:

Il bulletto di Rignano un gigante??!! Roba da matti! Un gigante che si allea con un nano (in senso politico) per giunta pregiudicato, interdetto dai pubblici uffici ed appena espulso da Senato, e per fare cosa? Per fare un patto costituente mirato a stravolgere 47 articoli della Costituzione??!! Roba da matti!

Ieri, per un'altra discussione, mi è capitato di dare un'occhiata alla sinopsi pubblicitaria in quarta di copertina di un libro del 2013: Oltre la rottamazione (dove il sedicente rottamatore proponeva di fermare il TAV Torino-Lione, ovvero di "fermare la crescita" come dice oggi l'autore dopo avere cambiato idea sull'opera che nel libro definiva "soldi mal spesi"). Naturalmente io non spenderei mai 15 euro per un libro del tappetaro, e non lo comprerei neppure usato a prezzo stracciato su Amazon (diverse copie disponibili). Ho letto la sinopsi on line: https://www.amazon.it/Oltre-Rottamazione-Matteo-Renzi/dp/8804632984  e mi ha colpito molto questa frase:

Il mio partito non è schizofrenico per cui un giorno vuole arrestare Berlusconi e il giorno dopo lo farebbe presidente della Convenzione costituente.

Chiaro il riferimento a D'Alema, che nel 2013 era (insieme a Bersani) in cima alla lista del rottamatore, e alla sua Commissione Bicamerale. Ebbene, il libro esce nel maggio 2013 con la frase citata sopra. Appena 7 mesi dopo, nel gennaio 2014, il rottamatore stringe al Nazareno un patto costituente con il delinquente (che ai tempi di D'Alema e della Bicamerale era almeno incensurato). Non c'è che dire, parliamo davvero di un gigante! Nell'ipocrisia, nell'incoerenza e nella vendita di aria fritta. 

Per la testadiminkia nonché Cazzaro di Napoli , dopo le parole teste’ pronunciate , non sarà difficile rispondere a delle semplicissime domande : 1) Il Cazzaro di Napoli informi il forum di quante e quali intese organiche di governo sono state “confezionate “ tra il Delinquente di Arcore ed il bulletto di Rignano. 2) il Cazzaro di Napoli informi immediatamente il forum di quante fiducie ha usufruito il governo del bulletto dal partito del Delinquente di Arcore . 3) Il Cazzaro di Napoli informi il forum se e’ a conoscenza che il Delinquente di Arcore e’ stato estromesso dal Senato della Repubblica grazie ai voti determinanti del PD , partito di cui il bulletto era legittimo Segretario .4) Il Cazzaro di Napoli informi il forum che cosa voto’ il Delinquente di Arcore , peraltro pregiudicato ed espulso dal Parlamento , circa i 47 articoli della Costituzione facenti parte del cosiddetto Patto Costituente . 5) il Cazzaro di Napoli confermi o meno se al referendum costituzionale abbia votato o meno nello stesso identico modo del Delinquente di Arcore ( peraltro pregiudicato e privato dei pubblici uffici ). 6) Il Cazzaro di Napoli spieghi al forum se e’ vero o no che il cosiddetto Patto Costituente prevedeva solo e soltanto un accordo sulle regole tra tutti i partiti politici e L’emanazione di una nuova legge elettorale. 7) Il Cazzaro di Napoli dimostri a tutto i forum se e’ vero o no che le regole , nei regimi democratici e non in quelli dove comanda Maduro che al Cazzaro piace tanto , si stabiliscono con tutti i partiti facenti parte dell’Assemblea Parlamentare a prescindere del ruolo che hanno e quindi facenti parte della compagine governativa e/o della opposizione ?. 8) Il Cazzaro di Napoli informi il forum se 1 (uno) tra tutti i partiti e/o movimenti non furono invitati partecipare  a quel consesso . 9) Se si , il Cazzaro di Napoli faccia rapidamente il nome oppure taccia per l’eternita’ . 10) Il Cazzaro di Napoli può inviarci prova “provata” ed inoppugnabile che il bulletto di Rignano si sia schierato immediatamente contro la Tav al punto di aver detto “ La Tav non si farà senza se o senza ma “ oppure smentisca che in data 4/12/2014 , alla trasmissione della Tv commerciale LA 7 , intervistato dal Dott. Mentana ebbe ad affermare :  “ Se ci fossero state alternative meno costose non l’avrei fatta , ma siccome non c’erano,  arrivati a questo punto , anche per non disattendere accordi internazionali sottoscritti che ci farebbero fare brutte figure , necessita andare avanti “ . Il Cazzaro di Napoli sappia che il suo elaborato potrà essere preso in considerazione solo e soltanto se saranno soddisfatti almeno il 50% dei quesiti . Senno’ , con la scusa che non mi legge (Ahahahahaha ) , sarà considerato un leprotto impaurito e fuggente . Insomma , come il suo concittadino Giggino O’Pentadistrutto che , dopo aver sfidato il bulletto di Rignano a singolar tenzone , dopo l’accettazione di quest’ultimo se l’ha dette a gambe in quel della tenuta familiare (peraltro abusiva e non del tutto condonata ) di Marignanella . Saluti 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E.C.  La dette e non l’ha dette 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora