Addio Tomas

Ti chiamavano Er Monnezza, ma la tua non era monnezza, era arte. Semplice, popolare, genuina.

Risate a milioni.

R.I.P.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

8 messaggi in questa discussione

6 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Ti chiamavano Er Monnezza, ma la tua non era monnezza, era arte. Semplice, popolare, genuina.

Risate a milioni.

R.I.P.

 

grande attore oltretutto non ha fatto solo quel tipo di film.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace sia mancato. E' stato un bravo attore ke seppe farci divertire con il suo personaggio divertente ma recitò anke con registi famosissimi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

permettetemi di rivolgere un pensiero anke a Cino Tortorella, ke ci ha lasciato oggi, assieme al grande Milian, famoso Mago Zurlì dello Zekkino d'oro allegra compagnia di tanti bambini ke magari adesso scrivono su questo forum.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

2 ore fa, uvabianca111 ha scritto:

permettetemi di rivolgere un pensiero anke a Cino Tortorella, ke ci ha lasciato oggi, assieme al grande Milian, famoso Mago Zurlì dello Zekkino d'oro allegra compagnia di tanti bambini ke magari adesso scrivono su questo forum.

Un ultimo saluto anche al grande Cino Tortorella, indimenticabile mito di tutti noi bambini degli anni '60. Noi che gli Henry Potter e i Peppa pig non sappiamo neppure chi siano, mentre ci ricordiamo benissimo del mago Zurlì, dello Zecchino d'Oro, di Richetto, di Topo Gigio e della compianta Mariele Ventre.  Gli italiani della mia generazione li porteranno sempre nel cuore.  Come pure le note di 44 gatti, Popoff, il Valzer del moscerino, Volevo un gatto nero, il caffè della Peppina. Altri tempi, un'altra Italia, un'Italia semplice, un'Italia unita, un'Italia migliore.

Modificato da fosforo31
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Un ultimo saluto anche al grande Cino Tortorella, indimenticabile mito di tutti noi bambini degli anni '60. Noi che gli Henry Potter e i Peppa pig non sappiamo neppure chi siano, mentre ci ricordiamo benissimo del mago Zurlì, dello Zecchino d'Oro, di Richetto, di Topo Gigio e della compianta Mariele Ventre.  Gli italiani della mia generazione li porteranno sempre nel cuore.  Come pure le note di 44 gatti, Popoff, il Valzer del moscerino, Volevo un gatto nero, il caffè della Peppina. Altri tempi, un'altra Italia, un'Italia semplice, un'Italia unita, un'Italia migliore.

Mi unisco al saluto ...

Era malato da tempo Cino Tortorella.

Si bei tempi ...anche perche'  eravamo piccoli .

Di Mariele Ventre a Sestri Levante , nei giardinetti pubblici abbiamo dedicato una scultura , dove c e'  Lei che dirige con la bacchetta.

Sestri Levante citta'  dei bambini....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 minuti fa, wronschi ha scritto:

Mi unisco al saluto ...

Era malato da tempo Cino Tortorella.

Si bei tempi ...anche perche'  eravamo piccoli .

Di Mariele Ventre a Sestri Levante , nei giardinetti pubblici abbiamo dedicato una scultura , dove c e'  Lei che dirige con la bacchetta.

Sestri Levante citta'  dei bambini....

In ricordo di Mariele

 

Sestri Levante (GE): Monumento a Mariele - Alfredo Gioventù

 

Mariele Ventre per decenni ha incarnato quegli ideali etici e pedagogici che l'Antoniano ha posto a fondamento delle sue attività musicali, ricreative e sociali per i più piccoli. La stessa storia della vita di Mariele è indissolubilmente legata a quella dell'Antoniano, del Piccolo Coro – di cui è stata fondatrice nel 1963 – e dello Zecchino d'Oro.

 

Alle doti indiscusse di grande musicista e di educatrice, la cui fama ha varcato ben presto i confini nazionali, Mariele univa certe caratteristiche del suo temperamento – lo sguardo magnetico, il piglio dolce e autorevole, il rigore, la tenacia, il valore del sacrificio e la capacità di saper apprezzare le piccole cose della vita, uniti ad una fede radicata e vissuta – che l'hanno resa straordinariamente popolare e vicina al cuore della gente.

 

Il suo Piccolo Coro è stato scuola di canto e di vita.

Mariele Ventre è scomparsa il 16 dicembre 1995, venti giorni dopo aver diretto il 38° Zecchino d'Oro. Nel suo nome sono sorte numerose iniziative in ogni parte d'Italia e del mondo.

 

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Un ultimo saluto anche al grande Cino Tortorella, indimenticabile mito di tutti noi bambini degli anni '60. Noi che gli Henry Potter e i Peppa pig non sappiamo neppure chi siano, mentre ci ricordiamo benissimo del mago Zurlì, dello Zecchino d'Oro, di Richetto, di Topo Gigio e della compianta Mariele Ventre.  Gli italiani della mia generazione li porteranno sempre nel cuore.  Come pure le note di 44 gatti, Popoff, il Valzer del moscerino, Volevo un gatto nero, il caffè della Peppina. Altri tempi, un'altra Italia, un'Italia semplice, un'Italia unita, un'Italia migliore.

bellissimi ricordi ke la TV di oggi nn riesce trasmettere a noi adulti ma neppure offre qualcosa di ameno ai bambini.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, wronschi ha scritto:

In ricordo di MarieleSestri Levante (GE): Monumento a Mariele - Alfredo GioventùMariele Ventre per decenni ha incarnato quegli ideali etici e pedagogici che l'Antoniano ha posto a fondamento delle sue attività musicali, ricreative e sociali per i più piccoli. La stessa storia della vita di Mariele è indissolubilmente legata a quella dell'Antoniano, del Piccolo Coro – di cui è stata fondatrice nel 1963 – e dello Zecchino d'Oro.Alle doti indiscusse di grande musicista e di educatrice, la cui fama ha varcato ben presto i confini nazionali, Mariele univa certe caratteristiche del suo temperamento – lo sguardo magnetico, il piglio dolce e autorevole, il rigore, la tenacia, il valore del sacrificio e la capacità di saper apprezzare le piccole cose della vita, uniti ad una fede radicata e vissuta – che l'hanno resa straordinariamente popolare e vicina al cuore della gente.Il suo Piccolo Coro è stato scuola di canto e di vita.Mariele Ventre è scomparsa il 16 dicembre 1995, venti giorni dopo aver diretto il 38° Zecchino d'Oro. Nel suo nome sono sorte numerose iniziative in ogni parte d'Italia e del mondo.

anke la dolce Mariele Ventre farà sempre parte dei ns ricordi, con uno sguardo guidava il coro e noi, a casa davanti alla TV, a cantare con loro.... 

beh, anke se adesso alcuni di noi son divisi da idee politike, é bello leggere ke almeno i bei ricordi dell'infanzia ci uniscono...

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963