per non dimenticare

Oggi è il Giorno del Ricordo per i Martiri delle Foibe. Oltre diecimila uomini donne e bambini, massacrati dagli slavi perché italiani, con la complicità silenziosa di altri italiani. C’è, indubbiamente, chi ha più capacità di militarizzare i ricordi e le proprie vittime. Noi, per decenni, a causa di una colpevole volontà politica, abbiamo dimenticato i nostri martiri.

Ma non è solo la storia di un massacro. E’, prima di tutto, la storia dell’annientamento etnico e culturale di un popolo. La pulizia etnica di un popolo cacciato dalla sua terra. La nostra terra.

La prima ad essere sfollata fu Zara, colpita dai bombardamenti degli Alleati. Era il 1944. Ma nel dopoguerra è Pola la prima città a svuotarsi. Nell’inverno del 1946, gli italiani lasciano le loro case e i loro beni, e con poche valige abbandonano per sempre l’Istria. E’ l’inizio dell’esodo giuliano dalmata, la “catastrofe dell’italianità adriatica”.

 

10 febbraio, Giorno del ricordo. Domani alle 10.30 sarò a Basovizza per onorare la memoria dei nostri connazionali massacrati dai comunisti nelle foibe, colpevoli solo di essere ITALIANI.
P.s. Provo schifo per chi a sinistra, dopo 70 anni, ha il coraggio di negare, vergognatevi!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

27 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

2 ore fa, director12 ha scritto:

Oggi è il Giorno del Ricordo per i Martiri delle Foibe. Oltre diecimila uomini donne e bambini, massacrati dagli slavi perché italiani, con la complicità silenziosa di altri italiani. C’è, indubbiamente, chi ha più capacità di militarizzare i ricordi e le proprie vittime. Noi, per decenni, a causa di una colpevole volontà politica, abbiamo dimenticato i nostri martiri.

Ma non è solo la storia di un massacro. E’, prima di tutto, la storia dell’annientamento etnico e culturale di un popolo. La pulizia etnica di un popolo cacciato dalla sua terra. La nostra terra.

La prima ad essere sfollata fu Zara, colpita dai bombardamenti degli Alleati. Era il 1944. Ma nel dopoguerra è Pola la prima città a svuotarsi. Nell’inverno del 1946, gli italiani lasciano le loro case e i loro beni, e con poche valige abbandonano per sempre l’Istria. E’ l’inizio dell’esodo giuliano dalmata, la “catastrofe dell’italianità adriatica”.

 

10 febbraio, Giorno del ricordo. Domani alle 10.30 sarò a Basovizza per onorare la memoria dei nostri connazionali massacrati dai comunisti nelle foibe, colpevoli solo di essere ITALIANI.
P.s. Provo schifo per chi a sinistra, dopo 70 anni, ha il coraggio di negare, vergognatevi!

 

 

180054237-007b6383-e41e-49cd-8b6b-db5610aa0b9a.jpg

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
25 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Si, Mattarella ha ragione, fu vendetta etnica e espulsione di massa. Cose che accadono ai vinti. Se lei da vicino di casa entra con la forza in casa mia, deve dare per scontato che la mia vendetta potrebbe eccedere il limite.

Inoltre Mattarella, contrariamente ad altri, non ha mai detto che con il tricolore si pulisce il kulo.

 

 

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

Checché ne dica Mattarella, No non è stata una risposta al fascismo e stata la conseguenza alla brutalità fascista in quelle terre.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

deve dare per scontato che la mia vendetta potrebbe eccedere il limite

questo non è affatto scontato, perché la vittima non ha mai diritto di fasi a sua volta carnefice, se la vittima si trasforma in carnefice diventa a sua volta simile al carnefice che a parole dice di volere condannare; diciamo piuttosto che si vive in un mondo di negazionisti, ci sono quelli che negano che l'uomo sia mai stato sulla Luna, quelli che negano che la terra sia tonda e pensano che sia piatta, quelli che negano lo sterminio degli Ebrei e i campi di concentramento nazisti e quelli che negano l'olocausto degli Italiani in Dalmazia, oppure non le negano ma lo giustificano; mi sembra che il presidente Mattarella abbia però parlato chiaro sull'argomento senza se   e senza ma  (modo simbolico di parlare)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, director12 ha scritto:

P.s. Provo schifo per chi a sinistra, dopo 70 anni, ha il coraggio di negare, vergognatevi!

Per uno di dx è una sconcezza affermare cose del genere...la sx ha sempre condannato porcherie del genere anche se dettate minimamente da ritorsioni per cose subite...la sx tra l'altro ha sempre affermato di volere in galera i ladri, anche quelli implicati in sparizioni di milioni di euro...l'Italia si deve vergognare di avere gente come te, ma dato che vieni dalla scuola del bossi\berlu possiamo anche capire....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, sempre135 ha scritto:

...la sx ha sempre condannato porcherie del genere

purtroppo questo non è vero, in passato purtroppo sono avvenute cose come queste https://it.wikipedia.org/wiki/Treno_della_vergogna o come quello che in tempi più recenti è avvenuto a Genova http://www.secoloditalia.it/2018/06/foibe-la-russa-revocare-ai-negazionisti-sala-municipale-a-genova/

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, sempre135 ha scritto:

Per uno di dx è una sconcezza affermare cose del genere...la sx ha sempre condannato porcherie del genere anche se dettate minimamente da ritorsioni per cose subite...la sx tra l'altro ha sempre affermato di volere in galera i ladri, anche quelli implicati in sparizioni di milioni di euro...l'Italia si deve vergognare di avere gente come te, ma dato che vieni dalla scuola del bossi\berlu possiamo anche capire....

ah,sarebbero quelli di dx che negano?? meglio che ti rileggi le cronache ,allora:

https://corrieredelveneto.corriere.it/rovigo/politica/19_gennaio_28/rovigo-anpi-choc-le-foibe-sono-un-invenzione-storica-bufera-politica-88eeca78-2314-11e9-8aef-9a69f2b4267a.shtml

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, etrusco1900 ha scritto:

questo non è affatto scontato, perché la vittima non ha mai diritto di fasi a sua volta carnefice, se la vittima si trasforma in carnefice diventa a sua volta simile al carnefice che a parole dice di volere condannare; diciamo piuttosto che si vive in un mondo di negazionisti, ci sono quelli che negano che l'uomo sia mai stato sulla Luna, quelli che negano che la terra sia tonda e pensano che sia piatta, quelli che negano lo sterminio degli Ebrei e i campi di concentramento nazisti e quelli che negano l'olocausto degli Italiani in Dalmazia, oppure non le negano ma lo giustificano; mi sembra che il presidente Mattarella abbia però parlato chiaro sull'argomento senza se   e senza ma  (modo simbolico di parlare)

In due giorni dell'agosto 1945 gli americani arrostirono tra i 150 ed i 200 mila civili giapponesi.

Il popolo giapponese piange da 70 anni quei morti, ma con la consapevole onestà di riconoscere che se li andò a cercare a Pearl Harbour.

Così noi Italiani, piangendo i morti delle foibe, dovremmo farlo ricordando sempre che il 10 giugno 1940 nessuno ci ha aggredito e che ogni caduto italiano, militare o civile, ricade sulle spalle di uno sporco dittatore guerrafondaio e del popolo che volle la guerra seguendo il demagogo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

In due giorni dell'agosto 1945 gli americani arrostirono tra i 150 ed i 200 mila civili giapponesi

Vedi quando c'è una guerra vengono fatte nefandezze da tutti, poi , dopo la guerra, i vincitori sono i buoni e i perdenti i cattivi;   i giapponesi "arrostiti" dalle atomiche non erano andati a bombardare Pearl Harbur, così come molti dei profughi Istriani non avevano niente a che vedere con  le stragi fatte dai fascisti;  per quanto riguarda poi i vincitori che dopo la guerra  vengono classificati come buoni basti pensare all'ex presidente Iugoslavo TITO che dopo tutto quello che aveva fatto agli Italiani della Dalmazia  fu addirittura insignito di una medaglia  che a quanto pare non gli è stata ancora revocata  http://www.ilgiornale.it/news/politica/foibe-giorgia-meloni-revocare-subito-medaglia-tito-1641166.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
30 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

In due giorni dell'agosto 1945 gli americani arrostirono tra i 150 ed i 200 mila civili giapponesi

Vedi quando c'è una guerra vengono fatte nefandezze da tutti, poi , dopo la guerra, i vincitori sono i buoni e i perdenti i cattivi;   i giapponesi "arrostiti" dalle atomiche non erano andati a bombardare Pearl Harbur, così come molti dei profughi Istriani non avevano niente a che vedere con  le stragi fatte dai fascisti;  per quanto riguarda poi i vincitori che dopo la guerra  vengono classificati come buoni basti pensare all'ex presidente Iugoslavo TITO che dopo tutto quello che aveva fatto agli Italiani della Dalmazia  fu addirittura insignito di una medaglia  che a quanto pare non gli è stata ancora revocata  http://www.ilgiornale.it/news/politica/foibe-giorgia-meloni-revocare-subito-medaglia-tito-1641166.html

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque i negazionisti si sono dati da fare negli ultimi giorni e hanno tentato di censurare la proiezioni in molti cinema di un film, che parlava delle foibe; evidentemente non sono d'accordo  con quello che ha detto il presidente Mattarella

https://youtu.be/HEmkSk5YwOY

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
50 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Vedi quando c'è una guerra vengono fatte nefandezze da tutti, poi , dopo la guerra, i vincitori sono i buoni e i perdenti i cattivi;   i giapponesi "arrostiti" dalle atomiche non erano andati a bombardare Pearl Harbur, così come molti dei profughi Istriani non avevano niente a che vedere con  le stragi fatte dai fascisti;  per quanto riguarda poi i vincitori che dopo la guerra  vengono classificati come buoni basti pensare all'ex presidente Iugoslavo TITO che dopo tutto quello che aveva fatto agli Italiani della Dalmazia  fu addirittura insignito di una medaglia  che a quanto pare non gli è stata ancora revocata  http://www.ilgiornale.it/news/politica/foibe-giorgia-meloni-revocare-subito-medaglia-tito-1641166.html

Sei un furbacchione .... Non parlare di vincitori e vinti.

Parla di AGGRESSORI E AGGREDITI.

Ogni morto in guerra durante il secondo conflitto mondiale, è sul conto di tre nazioni: Germania, Italia e Giappone.

E non solo di tre dittatori, ma anche dei loro popoli che entusiasticamente li seguirono.

E se poi gli aggrediti alla fine vincono e si vendicano contro poveracci personalmente non colpevoli, se fossimo onesti, noi Italiani alle foibe dovremmo recitare il Mea Culpa.

Nessuno ci aveva ordinato di aggredire la Jugoslavia.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Nel giorno del ricordo, permettetemi di ricordare quel partito che cihafregato 49 milioni.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Nel giorno del ricordo, permettetemi di ricordare quel partito che cihafregato 49 milioni.

altro sfregio a chi è stato vilmente ammazzato dai partigiano di tito....fai parte anche tu  di quelli che è un invenzione dei fasci???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, director12 ha scritto:

altro sfregio a chi è stato vilmente ammazzato dai partigiano di tito....fai parte anche tu  di quelli che è un invenzione dei fasci???

Una invenzione no. Una responsabilità storica sì. Furono loro (noi italiani) ad aggredire una nazione, la Jugoslavia, che non ci aveva torto un capello.

180054237-007b6383-e41e-49cd-8b6b-db5610aa0b9a.jpg

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
15 minuti fa, director12 ha scritto:

altro sfregio a chi è stato vilmente ammazzato dai partigiano di tito....fai parte anche tu  di quelli che è un invenzione dei fasci???

signor director, mi permetta di farle presente che proprio lei, quando un immigrato di pelle scura combina qualcosa, dice il DNA non mente,  cioè riversa su tutti gli immigrati le colpe di un singolo.

Bene, quando noi italiani siamo andati a colonizzare la jugoslavia qualche marachella violenta l'abbiamo combinata pure noi.

Gli slavi quindi, hanno reagito come fa lei con gli immigrati, si sono vendicati crudelmente su degli italiani che magari non avevano colpe dicendo che il DNA degli italiani (perdipiù fascisti) non mente.

Sono stato abbastanza chiaro? Caso mai glielo rispiego.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

signor director, mi permetta di farle presente che proprio lei, quando un immigrato di pelle scura combina qualcosa, dice il DNA non mente,  cioè riversa su tutti gli immigrati le colpe di un singolo.

Bene, quando noi italiani siamo andati a colonizzare la jugoslavia qualche marachella violenta l'abbiamo combinata pure noi.

Gli slavi quindi, hanno reagito come fa lei con gli immigrati, si sono vendicati crudelmente su degli italiani che magari non avevano colpe dicendo che il DNA degli italiani (perdipiù fascisti) non mente.

Sono stato abbastanza chiaro? Caso mai glielo rispiego.

gif-applauso-5.gif

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, cortomaltese-*** ha scritto:

Una invenzione no. Una responsabilità storica sì. Furono loro (noi italiani) ad aggredire una nazione, la Jugoslavia, che non ci aveva torto un capello.

 

ecco quello che vorrebbe cambiare la storia...se non ...adattarla a suo uso e consumo.ma va la'

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 minuti fa, director12 ha scritto:

ecco quello che vorrebbe cambiare la storia...se non ...adattarla a suo uso e consumo.ma va la'

Alle volte per non far conoscere la propria ignoranza, signor director, conviene rinunciare ad una risposta.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

Alle volte per non far conoscere la propria ignoranza, signor director, conviene rinunciare ad una risposta.

eccone un altro che fa come lo struzzo..meglio non vedere..meglio non sentire..meglio non ricordare.vuoi mettere i fascisti?? loro si.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, director12 ha scritto:

eccone un altro che fa come lo struzzo..meglio non vedere..meglio non sentire..meglio non ricordare.vuoi mettere i fascisti?? loro si.....

A volte è meglio tacere e dare l'impressione di essere id-ioti, invece di scrivere e darne la conferma.

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
38 minuti fa, director12 ha scritto:

ecco quello che vorrebbe cambiare la storia...se non ...adattarla a suo uso e consumo.ma va la'

Ma vien qua, gnurantun !!!

Le vendette slave iniziarono nella primavera del 1945.

L'invasione della neutrale Jugoslavia da parte degli eserciti italo-tedeschi parte il 06/04/1941.

Gnurantun.....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora