SARA' UN PAESE DEL BENGODI

Bell' articolo che i  grulli  di certo  non accetteranno  ma   che  risponde alla  realmente a  quanto  potrebbe  accadere e  non certo  alle fantasiegrilline.

TECNICA PER UN MASSACRO

M5 stelle:  come distruggere un paese in poche mosse.

di GIUSEPPE TURANI | 22/03/2017

 

appendino%20grillo-3.jpgraggi%20palermo11.jpgbeppe-grillo-yacht_2.jpg_1910631927.jpggrilloportos.JPGdimaio31.jpgFacciamo l’ipotesi (accompagnata da molti scongiuri) che l’anno prossimo i 5 stelle  vincano le elezioni e vadano quindi a fare un loro governo, magari con dentro qualche economista stufo di stare in università a spiegare che cosa aveva detto David Ricardo e desideroso di provare l’ebbrezza del potere.

La situazione economica, grosso modo, sarà come quella di  oggi, con una crescita intorno all’1 per cento e il 10 per cento (o poco più) di disoccupati. E’ evidente che tutto ciò non può soddisfare la rivoluzione grillina. Bisogna dare un segno di rottura forte, molto forte. Ecco allora che scatta la tecnologia per un massacro:

1- Servono soldi. Anche perché molti capitali sono  fuggiti all’estero ancora prima delle elezioni. Ma trovare soldi non è un problema perché per procurarsi soldi bastano carta, inchiostro e una stampante. Ma c’è il piccolo problema che solo la Bce è abilitata a stampare moneta, cioè euro. E’ urgente quindi uscire dall’euro in fretta. La faccenda è più complicata di quello che i grillini pensano, ma sono testardi e possono farlo. Lo fanno.

2- Uscire dall’euro però equivale a uscire dall’Unione europea, con tutti gli svantaggi che questo comporta. Ma non importa. Il filosofo sociale Grillo ha in mente un suo tipo di società silvo-pastorale per la quale non serve stare nell’Unione. Così si esce, pagando prezzi elevatissimi, ma non importa. Si fa per un futuro migliore.

3- Riconquistata finalmente la libertà, si può procedere alla stampa del denaro. Poiché il nuovo regime deve accreditarsi presso la popolazione e deve dare la sensazione che tutto è cambiato in meglio, si stampano molti soldi. Si aumentano le pensioni e si distribuisce anche un minimo di salario di cittadinanza. Non a tutti, ma a qualche milione di persone (in genere nelle periferie grilline, a *** di  sbandati nullafacenti). Tanto, basta dare ordine alla Banca d’Italia (rimessa prontamente sotto il controllo del governo) e quella stampa. Tutti, quindi, diventano immediatamente più ricchi. Il benessere promesso esiste davvero, tutti lo toccano con mano, sia il pensionato che il giovane disoccupato.

4- Ma si vede quasi subito il nuovo problema. Poiché intanto il paese è rimasto quello di prima (non sono raddoppiate le fabbriche e le merci di importazione sono un po’ diminuite per via di problemi monetari, costano troppo), i prezzi cominciano a salire. In una società grillina (e quindi popolare per definizione) la spirale prezzi-salario comincia a correre all’impazzata. Sale il prezzo dei beni e dei servizi e quindi servono più soldi. Si aumentano i salari (lo Stato per la parte dei suoi acquisti stampa altra moneta, così dà un’ulteriore spinta all’inflazione). Nessuno è in grado di fare previsioni. Ma probabilmente servirà meno di un mese per ritrovarsi con un’inflazione a due cifre.

5- La lira a quel punto comincia a scendere in picchiata sui mercati internazionali e il paese ha difficoltà a procurarsi valuta buona per pagare le importazioni (che sono sempre più care). Cominciano così a scarseggiare certi beni. Il riscaldamento viene razionato (14 gradi nelle abitazioni e negli uffici, niente nelle scuole, sono giovani, si muovano). D’estate i condizionatori vengono spenti: per secoli l’umanità non li ha usati, spiega Grillo, e quindi se ne può fare a meno. I contadini nei campi non li usano.

6- Quando l’inflazione supera il 10 per cento e mostra di voler salire fino al 20, il vice-ministro dell’economia (un bocconiano  che aveva superato le selezioni grilline), si reca a S. Ilario da Grillo e gli dice che non si può andare avanti così. Il paese rischia di esplodere. Non ci sono molti modi per battere l’inflazione. All’inizio si può provare a mettere sotto controllo i prezzi più sensibili. Ma, avverte il bocconiano, questo non fa altro che “caricare” l’inflazione: il controllo dei prezzi non può  essere eterno. Quando lo si chiuderà, scoppierà il finimondo. Meglio seguire l’altra strada classica, anche se non vi piacerà molto, anticipa.

7- La strada da seguire è molto semplice e sta a pagina 4 del manuale: basta stampare soldi e, anzi, ritirare parte di quelli in circolazione. Con meno soldi in giro l’inflazione scenderà come un mattone: è matematico. Nessuno potrà farsi pagare 500 euro per una birra, se il tuo stipendio sarà di 1000 euro. Alla fine nessuno comprerà birra, a meno che il suo prezzo non scenda a 20 euro.

8- Grillo ascolta e fa una sola domanda: “Ma così torniamo a essere tutti poveri. Devo abolire anche il reddito di cittadinanza?”. Il bocconiano fa segno di sì con la testa. Grillo, a quel punto, dice: lei stia qui e non si muova per nessuna ragione, non telefoni a nessuno, io devo uscire mezz’ora a fare una cosa.

9- Non è più tornato. Il governo grillino si è dimesso, la Banca d’Italia è stata pregata da una specie di Cln di esponenti dell’ultima repubblica pre-grillina di assumere il governo del paese e ha immediatamente provveduto a asciugare quell’immenso lago di moneta farlocca (lire senza più alcun valore, poco più di  carta straccia). Il 30 per cento delle aziende ha chiuso nel giro di tre giorni, la disoccupazione è salita al 25 per cento, i risparmi in banca sono stati falcidiati, la stessa Banca d’Italia ha provveduto in un campo fuori Roma a dare alle fiamme una montagna di inutili Bot e altri titoli di Stato.

10- L’Interpol ha poi segnalato Grillo in Costarica, ma non esiste l’estradizione. Di Battista è arrivato in Venezuela, dove però è stato subito messo agli arresti dalle autorità locali per via di vecchie storie. Di Maio è  stato arrestato sul confine svizzero mentre cercava di fuggire con un camioncino pieno di completi blu scuro e due casse di lire: voleva cambiarle in franchi svizzeri, non sapeva che all’estero nessuno le accettava. Gli svizzeri lo hanno chiuso in un centro di detenzione provvisoria e attendono istruzioni dalle autorità italiane. Nessuna traccia invece di protagonisti minori (Raggi, Appendino, Taverna, Lombardi, Sibilia). Viaggiatori un po’ maligni dicono di averne visti alcuni ai  mercati generali di Amsterdam intenti a scaricare casse. La Taverna, invece, aveva trovato lavoro al mercato del pesce. Sibilia faceva oroscopi sotto una tenda e raccontava a tutti  che presto sarebbero arrivate le sirene per portarlo su un’isola meravigliosa.

11- In Italia on si sono più fatte elezioni per due decenni. Ha continuato a governare la Banca d’Italia con la benevola *** della Troika (nel frattempo il paese erano rientrato, come sorvegliato speciale, nell’Unione e era in attesa di tornare all’euro).

12- Nel 2030 la disoccupazione era finalmente scesa al 9 per cento, l’inflazione era appena il 3 per cento e si cominciava persino a intravedere un po’ di crescita.

Il governatore della Banca d’Italia, che aveva assunto anche il ruolo di presidente della Repubblica, ha annunciato le elezioni politiche generali per la primavera del  2035. Per i partiti e i candidati è obbligatoria la registrazione presso la stessa Banca d’Italia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

Questo signore legge nella palla di vetro, ma io queste cose le lascio fare al mago Otelma e al mago do Nascimento. Io leggo il passato e il presente e leggo questo:

povert%C3%A0.jpg

 

E questo:

LAPR0355_MGTHUMB-INTERNA.JPG

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Si  è  un  passato   di  un  pregiudicato  piduista,  o una  diretta   conseguenza  e   a  questo  punto  penso  che  tu  lo rivoglia...Certo   è  meglio  l' Otelma   che  sta  in grillo e  le  sue  teorie  cangianti a  seconda   del  tempo  che  fa.

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No, caro pm610, naturalmente tutto è possibile ma mi è molto difficile credere che Grillo o chiunque altro possa fare peggio di Berlusconi o di Renzi. Con il primo abbiamo toccato il fondo, con il secondo siamo sprofondati molto al di sotto del fondo. Quando l'Italia era un paese più serio e aveva un presidente della Repubblica più serio, questi minacciò di sciogliere le Camere dopo il salvataggio del ministro De Lorenzo dall'arresto. Eppure quel parlamento aveva esercitato un suo diritto: rilevare un fumus persecutionis contro un parlamentare indagato (e dunque innocente fino a sentenza definitiva) e negare l'autorizzazione alla misura cautelare dell'arresto. Oggi i senatori renzusconiani salvano il ladro Minzolini senza nessunissimo diritto di farlo: calpestano deliberatamente una legge dello Stato, calpestano deliberatamente una sentenza definitiva della magistratura ergendosi a quarto e ultimo grado di giudizio, calpestano deliberatamente la Costituzione nei suoi principi fondamentali della separazione dei poteri e dell'uguaglianza di tutti i cittadini davanti alla legge. INAUDITO, INAMMISSIBILE, INTOLLERABILE, SCHIFOSO! Quanto è accaduto giovedì non ha precedenti: è peggio, molto peggio della famosa legge SALVALADRI di Berlusconi, è peggio molto peggio del voto di fiducia imposto dal governo Renzi alla maniera fascista sul fascistoide Italicum. 

Caro pm610, qui delle due l'una: o si ristabilisce al più presto il primato della legge nei modi proposti oggi da Travaglio e da altri (vedasi la mia discussione E ora che si fa?) oppure come alternativa alla fine della democrazia c'è solo l'insurrezione popolare. Altro che Grillo! Altro che Di Maio! Al popolo resterebbe solo la possibilità, e a quel punto anche IL DIRITTO-DOVERE, di riprendersi la sovranità

con la forza e con la violenza

ORA BASTA!

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Credo   che  i grillini  in  questo  momento  stanno  dimostrando  di essere  peggio  perchè  sono  pure arroganti,  si  pensano  migliori  ma   un pò  di  modestia  non  guasterebbe purtroppo  per  loro lo stan  dimostrando  dove  amministrano da incapaci e come   tu  sostieni  ingenui (  uhm ) , ma  se   ottengono   qualche  risultato  è  perchè adottano le misure  delle  precedenti  goiunte, vedi Torino o non  facendo  nulla o  cancellando come  a  Roma  il  che  è  peggio.  In  quanto ad  onestà stan  dimostrando  che   anche  loro  diventano  politicanti...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, pm610 ha scritto:

Credo   che  i grillini  in  questo  momento  stanno  dimostrando  di essere  peggio  perchè  sono  pure arroganti,  si  pensano  migliori  ma   un pò  di  modestia  non  guasterebbe purtroppo  per  loro lo stan  dimostrando  dove  amministrano da incapaci e come   tu  sostieni  ingenui (  uhm ) , ma  se   ottengono   qualche  risultato  è  perchè adottano le misure  delle  precedenti  goiunte, vedi Torino o non  facendo  nulla o  cancellando come  a  Roma  il  che  è  peggio.  In  quanto ad  onestà stan  dimostrando  che   anche  loro  diventano  politicanti...

Avete rotto voi e Roma ma sino a quando Roma era governata dal PDL.1 o PDL.2 non c'erano buche ? Non c'erano i topi ? Non c'era monnezza ovunque ? E come mai solo adesso gente come te o come i giornalai a pagamento si sono svegliati sarà che con il M5S non si nmagna ? Mi sa che la verità è proprio questa !

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

43 minuti fa, monello.07 ha scritto:

Avete rotto voi e Roma ma sino a quando Roma era governata dal PDL.1 o PDL.2 non c'erano buche ? Non c'erano i topi ? Non c'era monnezza ovunque ? E come mai solo adesso gente come te o come i giornalai a pagamento si sono svegliati sarà che con il M5S non si nmagna ? Mi sa che la verità è proprio questa !

Io   a  Roma  non  ho  mai  governato,  tu   si  ???  Ma  vedi  quando  ci  si arroga   di  essere  i  migliori  poi  bisogna  dimostrarlo e  non   appellarsi  ai  soliti  gooombloddi quando  si  è  incapaci  di  risolvere   un  qualsiasi  problema   gridare  ai  ladri  agli   altri, sapendo  cosa  si  andava  incontro e  solo una   fuffa  per  dementi  come  te...

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963