L'incapace di Rignano ha reso l'Italia infelice

In occasione del World Happiness Day del 20 marzo (la Giornata mondiale della felicità) ho scaricato il World Happiness Report 2017 pubblicato a cura delle Nazioni Unite:

http://worldhappiness.report/ed/2017/ 

Naturalmente è illusorio attingere alla felicità, figuriamoci se è possibile quantificarla in modo preciso con un indicatore numerico. Tuttavia lo studio mi è parso abbastanza serio e meritevole di qualche attenzione. Sono considerati vari parametri che determinano un indicatore di benessere soggettivo (Subjective well-being, SWB): reddito pro capite, welfare, aspettativa di vita senza disabilità, libertà di compiere le scelte di vita, generosità (calcolata in base alle donazioni a scopo umanitario, culturale e simili), indice di corruzione percepita. A pag. 22 c'è la classifica mondiale del SWB per il triennio 2014-2016Le nazioni più "felici" del mondo risultano, nell'ordine: Norvegia, Danimarca, Islanda e Svizzera. Gli Usa sono al 14simo posto, 16sima la Germania, 19simo il Regno Unito, 31sima la Francia, 34sima la Spagna. Noi siamo appena al 48simo posto precedendo Russia (49), Giappone (51) e Cina (79). E' interessante notare che i cinesi, benché abbiano quintuplicato il PIL nell'ultimo quarto di secolo, oggi risultano più "infelici" di 25 anni fa, va detto però che il loro SWB è in risalita negli ultimi 10 anni. In fondo alla classifica troviamo i 4 paesi più "infelici" al mondo: Siria 152sima (e non è certo una sorpresa),  Tanzania (153), Burundi (154) e Repubblica Centrafricana (155). A pag. 27 c'è la classifica delle variazione della "felicità" rispetto al triennio 2005-2007 (quello che precede la crisi economica mondiale). Il paese che ha guadagnato di più in "felicità" è il Nicaragua. L'indicatore di benessere è cresciuto nella maggior parte dei paesi considerati (70 su 126), ovvero complessivamente il mondo è un po' "più felice" rispetto a 10 anni fa. Purtroppo in questa classifica l'Italia è messa malissimo. La nostra variazione è fortemente negativa, cioè nel triennio 2014-2016 siamo molto più "infelici" rispetto al 2005-2007, e siamo tra quelli che hanno peggiorato più di tutti: al 115simo posto su 126 nazioni esaminate. Peggio di noi in Europa ha fatto solo la Grecia (124sima). Se consideriamo che il triennio 2014-2016 coincide in sostanza con il governo Renzi, traete voi le conclusioni.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

11 messaggi in questa discussione

10 ore fa, fosforo31 ha scritto:

In occasione del World Happiness Day del 20 marzo (la Giornata mondiale della felicità) ho scaricato il World Happiness Report 2017 pubblicato a cura delle Nazioni Unite:

http://worldhappiness.report/ed/2017/ 

Naturalmente è illusorio attingere alla felicità, figuriamoci se è possibile quantificarla in modo preciso con un indicatore numerico. Tuttavia lo studio mi è parso abbastanza serio e meritevole di qualche attenzione. Sono considerati vari parametri che determinano un indicatore di benessere soggettivo (Subjective well-being, SWB): reddito pro capite, welfare, aspettativa di vita senza disabilità, libertà di compiere le scelte di vita, generosità (calcolata in base alle donazioni a scopo umanitario, culturale e simili), indice di corruzione percepita. A pag. 22 c'è la classifica mondiale del SWB per il triennio 2014-2016Le nazioni più "felici" del mondo risultano, nell'ordine: Norvegia, Danimarca, Islanda e Svizzera. Gli Usa sono al 14simo posto, 16sima la Germania, 19simo il Regno Unito, 31sima la Francia, 34sima la Spagna. Noi siamo appena al 48simo posto precedendo Russia (49), Giappone (51) e Cina (79). E' interessante notare che i cinesi, benché abbiano quintuplicato il PIL nell'ultimo quarto di secolo, oggi risultano più "infelici" di 25 anni fa, va detto però che il loro SWB è in risalita negli ultimi 10 anni. In fondo alla classifica troviamo i 4 paesi più "infelici" al mondo: Siria 152sima (e non è certo una sorpresa),  Tanzania (153), Burundi (154) e Repubblica Centrafricana (155). A pag. 27 c'è la classifica delle variazione della "felicità" rispetto al triennio 2005-2007 (quello che precede la crisi economica mondiale). Il paese che ha guadagnato di più in "felicità" è il Nicaragua. L'indicatore di benessere è cresciuto nella maggior parte dei paesi considerati (70 su 126), ovvero complessivamente il mondo è un po' "più felice" rispetto a 10 anni fa. Purtroppo in questa classifica l'Italia è messa malissimo. La nostra variazione è fortemente negativa, cioè nel triennio 2014-2016 siamo molto più "infelici" rispetto al 2005-2007, e siamo tra quelli che hanno peggiorato più di tutti: al 115simo posto su 126 nazioni esaminate. Peggio di noi in Europa ha fatto solo la Grecia (124sima). Se consideriamo che il triennio 2014-2016 coincide in sostanza con il governo Renzi, traete voi le conclusioni.

Mi rivolgo soprattutto alle persone perbene e sufficientemente dotate di equilibrio e di buonsenso : Il bufalaro Napoletano Fosforo , sta male . Molto male !! Credo che sia giunto il momento di offrire al decoratore di caga.te Partenopeo un aiuto concreto da parte di tutti noi . Sempre alla ricerca di una qualsiasi notizia che possa , secondo lui , portare nocumento a colui che definisce l'incapace di Rignano , oggi ci informa di aver letto un rapporto di World Happiness Day. Questa società , di cui sinceramente non avevo mai sentito parlare , stila la classifica dei paesi mondiali in fatto di "felicità". Ci sono dei parametri con cui giudica ed , alla fine , assegna ad ognun Paese il posto in classifica . A, noi italiani , per il 2017 , ci tocca il 48esimo posto su 170 posizioni . Grave , gravissimo , e mentre il bufalaro si prepara il comizio da fare girovagando per Napoli per informare il barista , il postino , l'impiegato di banca, il pizzaiolo è il barbiere , risuonano , sul forum , gravissime e pericolosissime frasi del Pulcinella napoletano : "Renzi ci ha reso infelici . L'incapace di Rignano ci fa precipitare il classifica e siamo appena sopra a Paesi come il Nicaragua . Infine l'avvertimento ed il monito, con tono grave è preoccupato ,  del bufalaro :" egregi forumisti , considerando che tuttocio' concide con il governo Renzi , traete voi le conclusioni ".  Dove , mi sembra l'interpretazione gusta, un forumista dovrebbe trarre la conclusione che Renzi e' anche responsabile , e quindi anche un irresponsabile , della nostra felicità quotidiana .  Allora , siccome il bufalaro potrà emettere tutte le decorazioni di caga.te che vuole ma io andrò sempre a verificare quel che afferma per , all'occorrenza , ricacciargliele in pieno viso , sono andato a rivedermi le classifiche dello stesso Ente negli anni precedenti ( periodo Renzi )  e , con mia grande sorpresa vedo che nel 2015 eravamo collocati al 51esimo posto , nel 2016 al 50 esimo posto mentre oggi la posizione assegnata e' la 48 esima . Chiedo agli stessi forumisti a cui si è rivolto il bufalaro : dove e' il crollo di felicità ? Dove sono le prove che l'incapace di Rignano ci ha reso più infelici ? In attesa che il Pulcinella parta per il tour cittadino per propagandare l'ennesima bufala vorrei almeno che si soffermasse un attimo a riflettere . Pena , sennò , di passare , come spesso gli capita , da bufalaro professionale a scemo del villaggio .  Già che ci sono ricordo al Pulcinella che non è ancora arrivata la smentita della bufala precedente da me sventata : quella che il PD salvo' dall'arresto Giggino 'a purpetta. Aspetterò ancora un pochino eppoi , te mi capisci , dovrò prendere provvedimenti . Saluti  

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Visto che non la conosci, ti informo che la "società" che pubblica quel report si chiama Organizzazione delle Nazioni Unite (abbreviata ONU). I dati si riferiscono al triennio 2014-2016 nel quale il nostro indicatore di benessere soggettivo risulta inferiore a quello di tutti i maggiori paesi della UE. Dalla classifica a pag. 27 e seguenti risulta poi che l'Italia è uno dei paesi, non solo in Europa ma nel mondo, per cui l'indicatore ha subito il crollo più vistoso rispetto al triennio pre-crisi 2005-2007. In questa ultima classifica siamo 115simi su 126 nazioni esaminate: in Europa chi ha perso più felicità di noi è stata solo la Grecia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
17 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Visto che non la conosci, ti informo che la "società" che pubblica quel report si chiama Organizzazione delle Nazioni Unite (abbreviata ONU). I dati si riferiscono al triennio 2014-2016 nel quale il nostro indicatore di benessere soggettivo risulta inferiore a quello di tutti i maggiori paesi della UE. Dalla classifica a pag. 27 e seguenti risulta poi che l'Italia è uno dei paesi, non solo in Europa ma nel mondo, per cui l'indicatore ha subito il crollo più vistoso rispetto al triennio pre-crisi 2005-2007. In questa ultima classifica siamo 115simi su 126 nazioni esaminate: in Europa chi ha perso più felicità di noi è stata solo la Grecia.

Ah siii , Pulcinella ?? Allora per dimostrare che il rimedio che tenti equivale ad un'altra bufala , ti invio la classifica dell'Onu l'anno prima dell'insediamento dell'incapace di Rignano : 

Rapporto sulla Felicità mondiale dell’Onu 2013: i 6 fattori che rendono un paese “felice”. L’Italia è al 45° posto (FOTO)

 09 Sep 2013 | Aggiornato 09 Sep 2013
L’Huffington Post
n-FELICIT-628x314.jpg
FLICKR

“Al mondo c’è di più dei freddi calcoli del GDP e delle statistiche economiche”. Così il Sustainable Development Solutions Network (SDSN) sotto l’egida delle Nazioni Unite, introduce il secondo rapporto sulla Felicità nel mondo (il primo nel 2012), quella con la “F” maiuscola, che non tiene conto solo dello stipendio ma di tanti fattori, spesso invisibili o dati per scontati da chi se lo può permettere. 

 

I risultati di quest’anno sono più precisi grazie alla combinazione di tre fonti: i sondaggi Gallup, i dati forniti dagli stessi stati e l’aiuto dell’organismo internazionale per lo sviluppo OECDLe Nazioni Unite hanno individuato 6 indici fondamentali per stabilire se i cittadini di un paese sono felici o meno. Fra questi alcuni sono dei “classici” come la salute, l’assenza di corruzione e le aspettative di vita mentre altri non figurano solitamente nei manuali di economia. Fra i fattori meno scontati, si trovano la “generosità”, la libertà di scelta e la presenza di qualcuno su cui contare. Secondo i sei punti identificati, i Paesi più felici sono:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
11 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Per il salvataggio di Giggino 'a purpetta, al secolo Luigi Cesaro:

http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/pd-fi-ed-ex-sel-salvano-giggino-a-purpetta/

Quando dico che sei un Cazzaro , uso un eufemismo . Sei un bugiardo matricolato e propenso alla menzogna sempre e comunque . Il link a cui ti riferisci non riguarda l'autorizzazione all'arresto , in cui il PD ha sempre dato voto favorevole , bensì l'uso delle intercettazioni telefoniche . Sei un Cazzaro , bugiardo e mentitore !!!

Intercettazioni. Pd, Fi ed ex Sel salvano “Giggino ‘a Purpetta”. Che ora spera nell’archivizione

La Camera ha detto no all’uso delle intercettazioni di Luigi Cesaro, ex deputato di FI accusato di corruzione. L'autorizzazione è stata negata perché le registrazioni sono state fatte in una data successiva (gennaio 2012) all’inizio dell'inchiesta, sapendo che l'ex forzista era parlamentare

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora facciamo un po' di chiarezza e vediamo chi è il bufalaro e il cazzaro.

Nel rapporto ONU sulla felicità mondiale del 2013, citato da mark525, la classifica in fig. 2.3 vede l'Italia al 45simo posto con 6.021 punti dell'indicatore di benessere soggettivo.

Nel rapporto ONU del 2017, da me citato, la classifica in fig.2.2 vede l'Italia al 48simo posto con 5.964 punti del medesimo indicatore. Ovvero denota un chiaro regresso dell'Italia, sia in termini assoluti sia relativamente alle altre nazioni nell'indicatore della felicità.

Questo dimostra inequivocabilmente che il bufalaro e il cazzaro è il pulcinella toscano mark535.

Continua

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Nel post di giovedì scorso, ore 16:35 io scrivevo (il grassetto è aggiunto qui):

Credetemi, sapevo bene che il Pd era caduto in basso, molto in basso (altrimenti un galantuomo come Bersani non l'avrebbe mai lasciato) ma non immaginavo che fosse ridotto fino a questo punto: cioè indistinguibile da Forza Italia, dal partito dei delinquenti e dei piduisti, dal partito dei Cosentino e dei Giggino 'a purpetta (altro "miracolato" a suo tempo salvato in aula dal Pd).

Mentre in un post di poco fa e in numerosi altri precedenti mark525 mi chiede (testuale) "smentita della bufala precedente da me sventata : quella che il PD salvo' dall'arresto Giggino 'a purpetta. Aspetterò ancora un pochino eppoi , te mi capisci , dovrò prendere provvedimenti".

Il falsario mark525 deve prendere due soli provvedimenti: chiedere scusa e poi rivolgersi a uno psicologo per curare la faziosità cronica che lo porta a deformare la realtà. Infatti io non avevo mai parlato di salvataggio dall'arresto dell'on. Luigi Cesaro (detto Giggino 'a purpetta). Questa cosa (gli arresti) se l'è inventata di sana pianta il falsario mark525. Il quale addirittura ha aperto una discussione dal titolo:

Il bufalaro e mentitore professionista Fosforo afferma: "Il Pd ha salvato dall'arresto Giggino 'a purpetta" (Cosentino)

E all'interno di questa discussione (un delirante monologo in cui per pietà cristiana non ho voluto intervenire) il nostro mi ricopriva di insulti gratuiti scrivendo:

Bufalaro e mentitore Pulcinella . Rettifica e scusati se hai il coraggio : 

Cosentino salvato dall’arresto anche grazie a Udc, Mpa

Pureil Fattetello ti smentisce . Dove sono i voti del PD, eh bufalaro ?

Camera, Lega e Radicali salvano Cosentino
“Sono una vittima, ringrazio il Parlamento

Vergognati Pulcinella ...!! 

Camera, Pdl e Lega salvano Cosentino lumbard spaccati, decisivi i Radicali

Come ho dimostrato sopra, io mi riferivo al salvataggio in aula di Luigi Cesaro (ma non dagli arresti) e non di Nicola Cosentino.

Il fazioso e maleducato mark525, sempre più in confusione, ha ripetutamente e  comicissimamente confuso Giggino 'a purpetta con Nick 'o 'mericano.

Rinnovo il consiglio amichevole al malridotto mark525: lascia perdere la politica, lascia Renzi e il Pd al loro (triste) destino, e vai a pulire le spiagge. Così almeno eviti di scrivere castronerie e di offendere le persone, e forse ti rendi perfino utile.

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
37 minuti fa, fosforo31 ha scritto:

Allora facciamo un po' di chiarezza e vediamo chi è il bufalaro e il cazzaro.

Nel rapporto ONU sulla felicità mondiale del 2013, citato da mark525, la classifica in fig. 2.3 vede l'Italia al 45simo posto con 6.021 punti dell'indicatore di benessere soggettivo.

Nel rapporto ONU del 2017, da me citato, la classifica in fig.2.2 vede l'Italia al 48simo posto con 5.964 punti del medesimo indicatore. Ovvero denota un chiaro regresso dell'Italia, sia in termini assoluti sia relativamente alle altre nazioni nell'indicatore della felicità.

Questo dimostra inequivocabilmente che il bufalaro e il cazzaro è il pulcinella toscano mark535.

Continua

Al ridicolo non c'è limite e te ne sei un esempio vivente !! Hai scritto testualmente : " l'incapace di Rignano  rende l'Italia infelice".   Prosegui dicendo che il WHD ci pone in 48 esima posizione su 170 Paesi . Allora mi sono informato e ti ho dimostrato , dati alla mano , che hai raccontato una bufala con il di scopo solito : quello di denigrare Renzi ,  colpevole di aver portato l'Italia al 48 esimo posto della classifica mentre io ti ho dimostrato che semmai con lui al governo ha guadagnato rispettivamente 3 e 2 pusizioni . Allora te , per continuare a dare un " alibi" alla tua bufala , da gran bufalaro , estrai un dato , quello che ti interessa per dire e incominci a parlare di indicatori di benessere soggettivo . Ahahahahah ,  cosa si fa per difendere le bufale che emetti !! Conta la classifica , Cazzaro !! E la classifica ci pone al 48 esimo posto mentre prima di Renzi eravamo al 51esimo posto . E quindi hai raccontato l'ennesima bufala !! Sarebbe come che la Juventus e' prima in campionato ma lo scudetto va assegnato al Napoli perché , forse , fa un calcio migliore . Ahahahahaha , meglio ridere vai !! Il bufalaro nonché Cazzaro Partenopeo sei te e tutti possono vederlo !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

14 ore fa, fosforo31 ha scritto:

In occasione del World Happiness Day del 20 marzo (la Giornata mondiale della felicità) ho scaricato il World Happiness Report 2017 pubblicato a cura delle Nazioni Unite:

http://worldhappiness.report/ed/2017/ 

Naturalmente è illusorio attingere alla felicità, figuriamoci se è possibile quantificarla in modo preciso con un indicatore numerico. Tuttavia lo studio mi è parso abbastanza serio e meritevole di qualche attenzione. Sono considerati vari parametri che determinano un indicatore di benessere soggettivo (Subjective well-being, SWB): reddito pro capite, welfare, aspettativa di vita senza disabilità, libertà di compiere le scelte di vita, generosità (calcolata in base alle donazioni a scopo umanitario, culturale e simili), indice di corruzione percepita. A pag. 22 c'è la classifica mondiale del SWB per il triennio 2014-2016Le nazioni più "felici" del mondo risultano, nell'ordine: Norvegia, Danimarca, Islanda e Svizzera. Gli Usa sono al 14simo posto, 16sima la Germania, 19simo il Regno Unito, 31sima la Francia, 34sima la Spagna. Noi siamo appena al 48simo posto precedendo Russia (49), Giappone (51) e Cina (79). E' interessante notare che i cinesi, benché abbiano quintuplicato il PIL nell'ultimo quarto di secolo, oggi risultano più "infelici" di 25 anni fa, va detto però che il loro SWB è in risalita negli ultimi 10 anni. In fondo alla classifica troviamo i 4 paesi più "infelici" al mondo: Siria 152sima (e non è certo una sorpresa),  Tanzania (153), Burundi (154) e Repubblica Centrafricana (155). A pag. 27 c'è la classifica delle variazione della "felicità" rispetto al triennio 2005-2007 (quello che precede la crisi economica mondiale). Il paese che ha guadagnato di più in "felicità" è il Nicaragua. L'indicatore di benessere è cresciuto nella maggior parte dei paesi considerati (70 su 126), ovvero complessivamente il mondo è un po' "più felice" rispetto a 10 anni fa. Purtroppo in questa classifica l'Italia è messa malissimo. La nostra variazione è fortemente negativa, cioè nel triennio 2014-2016 siamo molto più "infelici" rispetto al 2005-2007, e siamo tra quelli che hanno peggiorato più di tutti: al 115simo posto su 126 nazioni esaminate. Peggio di noi in Europa ha fatto solo la Grecia (124sima). Se consideriamo che il triennio 2014-2016 coincide in sostanza con il governo Renzi, traete voi le conclusioni.

No  fosforo,  ora   sei   troppo  grillino,   dimentichi  facilmente   che   quanto  ci  stà   toccando  è  una  diretta  conseguenza  del  pregiudicato  piduista  con  la  lega alleata.   si  dimentica  troppo  facilmente,  ci  avrà  messo  del  suo  anche  Renzi  ma  se  siamo  in  queste  condizioni  lo siamo  per  l'IGNAVIA e  l'incapacità  appunto della  destra  sia  in  Italia  sia  in Europa.  

P.S.  PERCHE'  E  FORSE  A   RAGION VEDUTA   SI E' SALTATO  IL  PERIODO  PEGGIORE  OVVERO DAL  2007  AL 2012  ????

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, fosforo31 ha scritto:

Nel post di giovedì scorso, ore 16:35 io scrivevo (il grassetto è aggiunto qui):

Credetemi, sapevo bene che il Pd era caduto in basso, molto in basso (altrimenti un galantuomo come Bersani non l'avrebbe mai lasciato) ma non immaginavo che fosse ridotto fino a questo punto: cioè indistinguibile da Forza Italia, dal partito dei delinquenti e dei piduisti, dal partito dei Cosentino e dei Giggino 'a purpetta (altro "miracolato" a suo tempo salvato in aula dal Pd).

Mentre in un post di poco fa e in numerosi altri precedenti mark525 mi chiede (testuale) "smentita della bufala precedente da me sventata : quella che il PD salvo' dall'arresto Giggino 'a purpetta. Aspetterò ancora un pochino eppoi , te mi capisci , dovrò prendere provvedimenti".

Il falsario mark525 deve prendere due soli provvedimenti: chiedere scusa e poi rivolgersi a uno psicologo per curare la faziosità cronica che lo porta a deformare la realtà. Infatti io non avevo mai parlato di salvataggio dall'arresto dell'on. Luigi Cesaro (detto Giggino 'a purpetta). Questa cosa (gli arresti) se l'è inventata di sana pianta il falsario mark525. Il quale addirittura ha aperto una discussione dal titolo:

Il bufalaro e mentitore professionista Fosforo afferma: "Il Pd ha salvato dall'arresto Giggino 'a purpetta" (Cosentino)

E all'interno di questa discussione (un delirante monologo in cui per pietà cristiana non ho voluto intervenire) il nostro mi ricopriva di insulti gratuiti scrivendo:

Bufalaro e mentitore Pulcinella . Rettifica e scusati se hai il coraggio : 

Cosentino salvato dall’arresto anche grazie a Udc, Mpa

Pureil Fattetello ti smentisce . Dove sono i voti del PD, eh bufalaro ?

Camera, Lega e Radicali salvano Cosentino
“Sono una vittima, ringrazio il Parlamento

Vergognati Pulcinella ...!! 

Camera, Pdl e Lega salvano Cosentino lumbard spaccati, decisivi i Radicali

Come ho dimostrato sopra, io mi riferivo al salvataggio in aula di Luigi Cesaro (ma non dagli arresti) e non di Nicola Cosentino.

Il fazioso e maleducato mark525, sempre più in confusione, ha ripetutamente e  comicissimamente confuso Giggino 'a purpetta con Nick 'o 'mericano.

Rinnovo il consiglio amichevole al malridotto mark525: lascia perdere la politica, lascia Renzi e il Pd al loro (triste) destino, e vai a pulire le spiagge. Così almeno eviti di scrivere castronerie e di offendere le persone, e forse ti rendi perfino utile.

Passiamo ora a sbufanarti sulla storia di Giggino 'a purpetta , non prima di essermi scusato con il forum per aver scritto Cosentino e non Cesaro. Il probmema non si sposta di un mm e la bufala decorata di mer .da emessa da Fosforo rimane intatta . Lui scrive testualmente che " Il PD ridotto e caduto  molto in basso ha salvato in aula ( che voleva dire ovviamente dall'arrrsto perché di quello si discuteva in aula ) Giggino 'a purpetta ". La bufala sta proprio nel fatto che il PD voto' , insieme ai parlamentari di Sel e del suo Presudente della giunta per le autorizzazioni Stefano altro esponente di spicco di Sel. Si trattava solo di autorizzare o meno le intercettazioni telefoniche . Il PD non poteva , in nessun modo e in nessuna forma Cesario dal momento che a salvarlo vi penso direttamente  il Tribunale del riesame , e siccome a differenza tua , grande bufalaro e spargitore di caga.te io le cose le dimostro a differenza dei tuoi bla bla bla tratto dal Fatterello Quotidiano , ti invio l'estratto del Tribunale di Napoli :                             Il Il 16 agosto seguente il Tribunale del Riesame di Napoli annulla l'ordinanza di arresto per carenza di gravi indizi di colpevolezza: i giudici hanno ritenuto deboli gli elementi di accusa rappresentati soprattutto dalle dichiarazioni dei due pentiti Luigi Guida, ex braccio destro di Francesco Bidognetti, e Gaetano Vassallo, imprenditore vicino al clan. La giunta per le autorizzazioni del Parlamento non dovrà più così pronunciarsi. Due giorni prima erano già stati scarcerati i suoi fratelli.[29].                                                                    

 

 

Non ci provare più come me , Bufalaro . Ed ora prendi sacchetto e palettine e sulla  spiaggia per il comizietto vacci te . Poi , già che ci sei abituato , una pulitina alla spiaggia daccela te visto che i cessi di casa tua sei te a pulirli di sabato mentre le tue donne sono a fare shopping . 
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Allora non mi sono spiegato? Ma no, io mi sono spiegato fin troppo: forse aveva ragione mark525 quando, prima di regredire allo stato infantile per la faziosità e per la batosta referendaria, mi elogiava per i miei eccessi di pazienza nello spiegare le cose a docgalileo. Ora mi tocca imboccare lui con il cucchiaino. Allora ribadisco: nel report ONU del 2013, quello da lui citato che è anche l'ultimo disponibile prima del triennio renziano (sul sito manca il report 2014 e si passa direttamente a quello del 2015) l'Italia era al 45simo posto, ripeto al quarantacinquesimo posto su 156 nazioni, con 6.021 punti dell'indicatore di benessere SWB (fig.2.3 a pag.22); mentre nel report 2017 l'Italia scende, ripeto scende, al 48simo posto su 155 nazioni e l'indicatore si abbassa, ripeto si abbassa, a 5.964 punti (fig.2.2 a pag.20).  Questi sono i numeri, tutte le chiacchiere del falsario e arrampicatore sugli specchi stanno a zero.

Poi il maleducato mark525 si scusa con il forum per avere scambiato Luigi Cesaro per Nicola Cosentino, ma non si scusa con il sottoscritto per la caterva di insulti gratuiti che gli ha scagliato in una discussione in cui vengo ripetutamente accusato di avere scritto cose che non avevo mai scritto, ovvero che il Pd avesse salvato Cosentino dagli arresti. Avevo scritto, e confermo, che il Pd aveva salvato in aula Cesaro, ma non ho mai parlato di arresti, sfido il falsario a dimostrare il contrario. Gli arresti li ha tirati in ballo lui, ovvero ha inventato di sana pianta una bufala e me ne ha attribuito la paternità. Miserabile giochino che nemmeno il peggior docgalileo, il quale era un pataccaro ma - mi corre l'obbligo riconoscerlo - di qualità superiore a quella di mark525.  Io mi riferivo, scripta manent, al salvataggio in aula di Cesaro ad opera di Pd, Fi, Si, Fdi, che negarono l'utilizzo contro di lui di intercettazioni indirette e "gravemente autoindizianti" secondo il gip, di altri indagati sorpresi a parlare con il deputato berlusconiano. Riallego per l'ennesima e ultima volta il link:

 http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/pd-fi-ed-ex-sel-salvano-giggino-a-purpetta/

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963