E' uscito l'ultimo di Michel Houellebecq: Serotonina

"Se la buona letteratura è quella che riesce a esprimere lo “spirito del tempo”, senza dubbio Michel Houellebecq deve essere considerato un grande scrittore. Come ha notato Pierluigi Battista, Houellebecq è particolarmente “fortunato” nel riuscire a pubblicare i suoi romanzi in concomitanza con eclatanti episodi di cronaca, sorprendentemente correlati ai fatti e personaggi narrati. Troppo fortunato, perché la coincidenza possa essere considerata casuale. Era già accaduto con Piattaforma (2001) e Sottomissione (2015) usciti in contemporanea con le stragi in una discoteca di Bali e nella redazione di Charlie Hebdo; si ripete ora con questo scioccante Serotonina, pubblicato mentre la Francia è sconvolta dalla protesta violenta dei gilet gialli.
Florent è un uomo maturo e depresso, schiacciato – prima ancora che dai fallimenti esistenziali e sentimentali – dal suo stesso, cupo cinismo. Il tono dell’io narrante è amaro e sarcastico, un distillato di solitudine e sofferenza che scorre ininterrotto e che non risparmia nulla e nessuno, spietato con il pensiero conformista ma soprattutto con se stesso...." 
Scrive il recensore di questo libro molto atteso dopo il successo dei primi due romanzi, leggerò anche questo sicuramente

https://www.ilfoglio.it/una-fogliata-di-libri/2019/01/30/news/serotonina-michel-houellebecq-una-fogliata-di-libri-235248/

Serotonina - Michel Houellebecq - copertina

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Ho letto Sottomissione, leggerò anche questo grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963