chiesa invita migranti a pranzo:loro svaligiano la cassetta

Ecco come finisce l’esperienza dell’altruismo patologico: con l’altruista che lo prende dove non si dice.
Alla “Festa della famiglia”, il gruppo dei cristiani di Masnago, nel Varesotto, ha voluto tendere la mano ai migranti.

Inutile dirvi che non è finita bene.

L’iniziativa era iniziata con il pranzo offerto ai cosiddetti profughi e ha avuto, come scrive in neolingua il giornale locale, “uno strascico antipatico che ha deluso i parrocchiani”.

E’ accaduto infatti che tre africani ieri nel tardo pomeriggio, dopo le 18,30 mentre veniva celebrata la messa nella cappella interna della chiesa dedicata ai santi Pietro e Paolo , hanno dato l’assalto alla robusta cassetta per le offerte a favore della Caritas, inserita molto bene nel muro, all’interno della chiesa, entrando a destra.

Alla fine il terzetto è riuscito a staccarla dal muro, ma poi la preda è sfuggita di mano cadendo rumorosamente sul pavimento.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

L’iniziativa, della quale il pranzo offerto agli ospiti è stato un momento di grande serenità, ha avuto uno strascico antipatico che ha deluso i parrocchiani e in particolare il gruppo di stranieri, conosciuti e stimati, che vivono nel quartiere. E’ accaduto infatti che tre africani ieri nel tardo pomeriggio, dopo le 18,30 mentre veniva celebrata la messa nella cappella interna della chiesa dedicata ai santi Pietro e Paolo , hanno dato l’assalto alla robusta cassetta per le offerte a favore della Caritas, inserita molto bene nel muro, all’interno della chiesa, entrando a destra.

 

Non è dato sapere se i tre africani hanno usato le sole mani oppure un demolitore per staccare la cassetta dal muro, e neppure se il DNA dei tre era uguale a quello degli altri stranieri conosciuti e stimati.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

L’iniziativa, della quale il pranzo offerto agli ospiti è stato un momento di grande serenità, ha avuto uno strascico antipatico che ha deluso i parrocchiani e in particolare il gruppo di stranieri, conosciuti e stimati, che vivono nel quartiere. E’ accaduto infatti che tre africani ieri nel tardo pomeriggio, dopo le 18,30 mentre veniva celebrata la messa nella cappella interna della chiesa dedicata ai santi Pietro e Paolo , hanno dato l’assalto alla robusta cassetta per le offerte a favore della Caritas, inserita molto bene nel muro, all’interno della chiesa, entrando a destra.

 

Non è dato sapere se i tre africani hanno usato le sole mani oppure un demolitore per staccare la cassetta dal muro, e neppure se il DNA dei tre era uguale a quello degli altri stranieri conosciuti e stimati.

sai che ti dico?? ben gli sta a quei "benefattori" e benpensanti!! il  loro DNA è uscito tutto..anzi,ha traboccato!!

ahahahahahah

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

sa cosa le dico, signor director?

Lei il DNA non sa neppure cosa sia.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ahaha.ha ha scritto:

sa cosa le dico, signor director?

Lei il DNA non sa neppure cosa sia.

allora chiedi a chi ha adottato!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Lei ha adottato?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/1/2019 in 19:39 , ahaha.ha ha scritto:

Lei ha adottato?

i figli devono essere solo ed esclusivamente nuturali,tutti il resto non mi interessa

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E c'è riuscito?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, ahaha.ha ha scritto:

E c'è riuscito?

hai una domanda un po' piu' intelligente?? cosi' tocchi i lfondo...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vuol dire che non ce la fatta?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora