Diventa mamma a 65 anni, l'Inps le nega il bonus bebè

Nel novembre 2015, all'età di 65 anni è diventata mamma con una fecondazione eterologa, effettuata in Spagna. Ma l'INPS le nega il bonus bebè.   "Da tre anni alla signora, una cassiera di supermercato residente a Milano, l'Inps nega l'accesso al bonus bebè perché in Italia non è previsto per i cittadini celibi o nubili che hanno fatto ricorso a inseminazione eterologa, pratica 'vietata' in Italia".
Alla signora spetterebbero 160 euro al mese che non incassa da 3 anni e si è rivolta a degli avvocati, che ne pensate?

http://www.today.it/rassegna/mamma-65-anni-bonus-bebe.html
 

Risultati immagini per mamma 65 anni milano
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

ma se è così ricca da potersi essere permessa di andare in Spagna a fare a sue spese una inseminazione artificiale che se ne fa del bonus bebè? è come il reddito di cittadinanza, speriamo vada solo a chi ne ha effettivamente bisogno e non vada come purtroppo troppo spesso avviene in Italia  ai soliti furbi…..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

pazza!!

concordo con l'inps

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non so più matta lei a volere una gravidanza o chi ha acettato di farla  diventare madre.

a mio parere tutti ma cure coatte

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora