Diventa mamma a 65 anni, l'Inps le nega il bonus bebè

Nel novembre 2015, all'età di 65 anni è diventata mamma con una fecondazione eterologa, effettuata in Spagna. Ma l'INPS le nega il bonus bebè.   "Da tre anni alla signora, una cassiera di supermercato residente a Milano, l'Inps nega l'accesso al bonus bebè perché in Italia non è previsto per i cittadini celibi o nubili che hanno fatto ricorso a inseminazione eterologa, pratica 'vietata' in Italia".
Alla signora spetterebbero 160 euro al mese che non incassa da 3 anni e si è rivolta a degli avvocati, che ne pensate?

http://www.today.it/rassegna/mamma-65-anni-bonus-bebe.html
 

Risultati immagini per mamma 65 anni milano
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

3 messaggi in questa discussione

ma se è così ricca da potersi essere permessa di andare in Spagna a fare a sue spese una inseminazione artificiale che se ne fa del bonus bebè? è come il reddito di cittadinanza, speriamo vada solo a chi ne ha effettivamente bisogno e non vada come purtroppo troppo spesso avviene in Italia  ai soliti furbi…..

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

non so più matta lei a volere una gravidanza o chi ha acettato di farla  diventare madre.

a mio parere tutti ma cure coatte

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963