Poesia del giorno.

Seguaci
 

Folate di vento
nel luogo deserto,
silenzio.
S’intende lontano
una voce
che chiede di uscire
di adire alla luce
vedere la gente,
le cose, capire
ma invano
Silenzio.
La dietro la fronte
un cervello scordato
che vaga disperso
nel proprio passato
dentro un labirinto
di vuote parole
che gli hanno negato
la luce del sole.
Un ego negato
di un uomo infelice
che cerca una fede
che cerca la pace,
si muove a tentoni
incespica, cade,
e resta giù prono
aspettando che un vate
dall’alto di un trono
di un po' d’attenzione
gli voglia far dono.

Folate di vento
nel luogo deserto
silenzio.
Un cervello scordato
si nega subendo
il proprio passato,
d’avanti ad un muro
cancella le tracce
del proprio futuro

 

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

2 messaggi in questa discussione

grazie  :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora