Art. 114 CPP, Art. 42 bis Ord. Penitenziario.

Ecco cosa dicono.

- Art. 114 CPP: È vietata la pubblicazione dell'immagine di persona privata di libertà personale.

-Art. 42 bis Ordinamento Penitenziario: Nelle traduzioni bisogna adottare le adeguate cautelare l'arrestato rispetto alla curiosità del pubblico.

NB. Alcune precisazioni: per "traduzione" si intende altro rispetto alla traduzione dal linguaggio Padano alla lingua Italiana e viceversa.

Pur non essendo specificamente riportato, oltre all'immagine della persona arrestata, si presuppone non debbano essere sponsorizzati neanche i selfie, i video col telefonino o con mezzi più sofisticati e neppure le musiche di sottofondo. E forse anche qualche altra cosa. Forse, in sintesi e in definitiva, parrebbe di capire che non si fa menzione neanche di carcerati da esibire come trofei. Ma, in fondo, esattamente come per la Banda Bassotti......so ragazzi so.....

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

18 messaggi in questa discussione

Questa gente è da mandare a casa il prima possibile, e non sarà facile.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Episodio davvero indecoroso, stomachevole, mi spiace soprattutto per Bonafede che non doveva seguire Salvini sul terreno della propaganda e del protagonismo mediatico. Le parole del ministro dell'Interno sull'arrestato ("deve marcire in galera") non sono degne di una istituzione ma di un bar di periferia, non sono parole di giustizia ma di vendetta. Spero solo che resti un episodio e che non inneschi il risveglio di qualche gruppo estremista dormiente che potrebbe riportarci ad anni dolorosi e sanguinosi. Forse un monito del capo dello Stato sarebbe stato opportuno.

Cazzaro , fa specie che tu dia del vergognoso ( giustamente ) a Salvini mentre te la cavi con un buffetto quasi affettuoso nei confronti di Bonafede che e’ stato , sorprendentemente per tanti ma non per me , ancora più vergognoso del razzista leghista . Non solo ha addirittura calcato la mano più di Salvini sulle modalità inerenti al modo di scontare la pena , ma ha addirittura commissionato uno spot tramite video da YouTube con tanto di colonna sonora che hai visto anche te e che ora non menzioni nemmeno , tanto sei un disonesto morale ed intellettuale . “ A testa in giù “ pure te come meritano i collaborazionisti anche se questi ultimi si spacciano comunisti . Avvenne anche a Piazzale Loreto ma non gli bastò definirsi comunisti mentre gli mettevano il cappio al collo ,

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Episodio davvero indecoroso, stomachevole, mi spiace soprattutto per Bonafede che non doveva seguire Salvini sul terreno della propaganda e del protagonismo mediatico. Le parole del ministro dell'Interno sull'arrestato ("deve marcire in galera") non sono degne di una istituzione ma di un bar di periferia, non sono parole di giustizia ma di vendetta. Spero solo che resti un episodio e che non inneschi il risveglio di qualche gruppo estremista dormiente che potrebbe riportarci ad anni dolorosi e sanguinosi. Forse un monito del capo dello Stato sarebbe stato opportuno.

Cialtrone   tra  cialtroni

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Episodio davvero indecoroso, stomachevole, mi spiace soprattutto per Bonafede che non doveva seguire Salvini sul terreno della propaganda e del protagonismo mediatico. Le parole del ministro dell'Interno sull'arrestato ("deve marcire in galera") non sono degne di una istituzione ma di un bar di periferia, non sono parole di giustizia ma di vendetta. Spero solo che resti un episodio e che non inneschi il risveglio di qualche gruppo estremista dormiente che potrebbe riportarci ad anni dolorosi e sanguinosi. Forse un monito del capo dello Stato sarebbe stato opportuno.

Invece le parole del ministro Malafede che ha parlato di arresto di un "terrorista comunista" sono degne di un fascistone che nega la storia pur di sputare sulla sinistra. Meno male che le camere penali di Roma hanno denunciato stafacciadimmerda. 

images.jpeg

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, mark222220 ha scritto:

Cazzaro , fa specie che tu dia del vergognoso ( giustamente ) a Salvini mentre te la cavi con un buffetto quasi affettuoso nei confronti di Bonafede che e’ stato , sorprendentemente per tanti ma non per me , ancora più vergognoso del razzista leghista . Non solo ha addirittura calcato la mano più di Salvini sulle modalità inerenti al modo di scontare la pena , ma ha addirittura commissionato uno spot tramite video da YouTube con tanto di colonna sonora che hai visto anche te e che ora non menzioni nemmeno , tanto sei un disonesto morale ed intellettuale . “ A testa in giù “ pure te come meritano i collaborazionisti anche se questi ultimi si spacciano comunisti . Avvenne anche a Piazzale Loreto ma non gli bastò definirsi comunisti mentre gli mettevano il cappio al collo ,

A Piazzale Loreto nessuno venne impiccato. I gerarchi fascisti ( fra i quali lo pseudo comunista Nicola Bombacci ) erano stati fucilati a Dongo, in esecuzione di una condanna del CLN.

I cadaveri vennero appesi per i piedi ad un distributore di benzina per evitare che la folla inferocita ne facesse scempio.

Quindi Piazzale Loreto è semmai il luogo della giustizia e della pietà partigiana e resistenziale.

1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, cortomaltese-*** ha scritto:

A Piazzale Loreto nessuno venne impiccato. I gerarchi fascisti ( fra i quali lo pseudo comunista Nicola Bombacci ) erano stati fucilati a Dongo, in esecuzione di una condanna del CLN.

I cadaveri vennero appesi per i piedi ad un distributore di benzina per evitare che la folla inferocita ne facesse scempio.

Quindi Piazzale Loreto è semmai il luogo della giustizia e della pietà partigiana e resistenziale.

Giusto e mi scuso della imprecisione che non e’ formale ma soprattutto sostanziale 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, mark222220 ha scritto:

Giusto e mi scuso della imprecisione che non e’ formale ma soprattutto sostanziale 

Resta il fatto che hai perfettamente ragione sul Ministro Malafede e sul rapanello napoletano ....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

cadaveri vennero appesi per i piedi ad un distributore di benzina per evitare che la folla inferocita ne facesse scempio.

******

mmm....per umiliare i loro cadaveri e perché fossero visti da più persone possibili, credo sia più realistico.

Essendo stati uccisi a Dongo, se volevano che la folla non ne facesse scempio era sufficiente non portare i cadaveri a piazzale Loreto.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

E allora? Vuol dire che le forze dell'ordine non hanno rispettato la legge.

Ma non vedo ministri che li accolgono.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

index.jpg

Qualcuno spieghi alla testadiminkia Che con aggiornamento al CPP del 15 maggio 2015 gli articoli del codice su menzionato sono stati modificati con quelli che vado a presentare non prima di consigliare alla sopracitata testadiminkia di andare ad aggiornare il contatore delle figure di Mer da che giornalmente persegue con ostinazione visto che le foto che invia a supporto sono antecedenti a quella data e si riferiscono solo al momento dell’arresto ma non all’identificazione tramite impronte digitali e/o fotografie nei locali penitenziari e non con la presenza di avvocato ( di fiducia e/o di ufficio . Leggi bene , idio ta ...!! 

Art. 244.

Casi e forme delle ispezioni

1. L'ispezione delle persone, dei luoghi e delle cose e' disposta con decreto motivato quando occorre accertare le tracce e gli altri effetti materiali del reato.

2. Se il reato non ha lasciato tracce o effetti materiali, o se questi sono scomparsi o sono stati cancellati o dispersi, alterati o rimossi, l'autorita' giudiziaria descrive lo stato attuale e, in quanto possibile, verifica quello preesistente, curando anche di individuare modo, tempo e cause delle eventuali modificazioni. L'autorita' giudiziaria puo' disporre rilievi segnaletici, descrittivi e fotografici e ogni altra operazione tecnica (( , anche in relazione a sistemi informatici o telematici, adottando misure tecniche dirette ad assicurare la conservazione dei dati originali e ad impedirne l'alterazione. ))

Art. 245.

Ispezione personale

1. Prima di procedere all'ispezione personale l'interessato e' avvertito della facolta' di farsi assistere da persona di fiducia, purche' questa sia prontamente reperibile e idonea a norma dell'articolo 120.

2. L'ispezione e' eseguita nel rispetto della dignita' e, nei limiti del possibile, del pudore di chi vi e' sottoposto.

3. L'ispezione puo' essere eseguita anche per mezzo di un medico. In questo caso l'autorita' giudiziaria puo' astenersi dall'assistere alle operazioni.

Art. 246.

Ispezione di luoghi o di cose

1. All'imputato e in ogni caso a chi abbia l'attuale disponibilita' del luogo in cui e' eseguita l'ispezione e' consegnata, nell'atto di iniziare le operazioni e sempre che essi siano presenti, copia del decreto che dispone tale accertamento.

2. Nel procedere all'ispezione dei luoghi, l'autorita' giudiziaria puo' ordinare, enunciando nel verbale i motivi del provvedimento, che taluno non si allontani prima che le operazioni siano concluse e puo' far ricondurre coattivamente sul posto il trasgressore.

Capo II
PERQUISIZIONI

Art. 247.

Casi e forme delle perquisizioni

1. Quando vi e' fondato motivo di ritenere che taluno occulti sulla persona il corpo del reato o cose pertinenti al reato, e' disposta perquisizione personale. Quando vi e' fondato motivo di ritenere che tali cose si trovino in un determinato luogo ovvero che in esso possa eseguirsi l'arresto dell'imputato o dell'evaso, e' disposta perquisizione locale.

(( 1-bis. Quando vi e' fondato motivo di ritenere che dati, ***, programmi informatici o tracce comunque pertinenti al reato si trovino in un sistema informatico o telematico, ancorche' protetto da misure di sicurezza, ne e' disposta la perquisizione, adottando misure tecniche dirette ad assicurare la conservazione dei dati originali e ad impedirne l'alterazione. ))

2. La perquisizione e' disposta con decreto motivato.

3. L'autorita' giudiziaria puo' procedere personalmente ovvero disporre che l'atto sia compiuto da ufficiali di polizia giudiziaria delegati con lo stesso decreto.

Art. 248.

Richiesta di consegna

1. Se attraverso la perquisizione si ricerca una cosa determinata, l'autorita' giudiziaria puo' invitare a consegnarla. Se la cosa e' presentata, non si procede alla perquisizione, salvo che si ritenga utile procedervi per la completezza delle indagini.

2. Per rintracciare le cose da sottoporre a sequestro o per accertare altre circostanze utili ai fini delle indagini, l'autorita' giudiziaria o gli ufficiali di polizia giudiziaria da questa delegati possono esaminare (( presso banche atti, documenti e corrispondenza nonche' dati, *** e programmi informatici. )) In caso di rifiuto, l'autorita' giudiziaria procede a perquisizione.

Art. 249.

Perquisizioni personali

1. Prima di procedere alla perquisizione personale e' consegnata una copia del decreto all'interessato, con l'avviso della facolta' di farsi assistere da persona di fiducia, purche' questa sia prontamente reperibile e idonea a norma dell'articolo 120.

2. La perquisizione e' eseguita nel rispetto della dignita' e, nei limiti del possibile, del pudore di chi vi e' sottoposto.

Art. 250.

Perquisizioni locali

1. Nell'atto di iniziare le operazioni, copia del decreto di perquisizione locale e' consegnata all'imputato, se presente, e a chi abbia l'attuale disponibilita' del luogo, con l'avviso della facolta' di farsi rappresentare o assistere da persona di fiducia, purche' questa sia prontamente reperibile e idonea a norma dell'articolo 120.

2. Se mancano le persone indicate nel comma 1, la copia e' consegnata e l'avviso e' rivolto a un congiunto, un coabitante o un collaboratore ovvero, in mancanza, al portiere o a chi ne fa le veci.

3. L'autorita' giudiziaria, nel procedere alla perquisizione locale, puo' disporre con decreto motivato che siano perquisite le persone presenti o sopraggiunte, quando ritiene che le stesse possano occultare il corpo del reato o cose pertinenti al reato. Puo' inoltre ordinare, enunciando nel verbale i motivi del provvedimento, che taluno non si allontani prima che le operazioni siano concluse. Il trasgressore e' trattenuto o ricondotto coattivamente sul p

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Cosa ci azzecchi il divieto di pubblicazione della persona privata della libertà personale con la normativa in tema di ispezioni e perquisizioni non lo sa nemmeno il reparto di psichiatria del Santa Chiara.

Comunque sia, invito il perissodattilo pisano Marchi Alessandro a contattare senza ulteriori indugi

http://www.ao-pisa.toscana.it/index.php?option=com_content&id=375%3Apsichiatria-1d&Itemid=80&showall=1

050 99 26 47

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Ahahahah, di buono c’hai solo la grafica per il resto sei una catastrofe assoluta . Non ne azzecchi una manco per sbaglio . Sei un somaro ripetente ...!! Cosa c’entrano le ispezioni personali e le identificazioni che sarebbe dovute avvenire nel rispetto e del pudore verso il reo ?? Ahahaha , sei di una comicità unica . Hanno mostrato , cameramen e fotografi in ogni luogo , hanno mostrato in diretta la presa delle impronte digitali ed hanno fatto vedere le operazioni di schedatura fotografica . E lasciamo perdere il video della discesa dall’aereo ed il successivo tragitto in macchina fino al carcere con sottofondo di musica . Certe cose solo nei film polizieschi . Ahahahaha , che idio ta !! Aggiorna ....aggiorna , co@lione !! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

(4) Il comma in esame è stato aggiunto dall'art. 14, comma 2, della l. 16 febbraio 1999, n. 479 al fine di tutelare la dignità della persone umana, tuttavia il divieto di pubblicazione non ricorre nel caso in cui l'immagine di una persona sottoposta a provvedimento coercitivo o solo a procedimento penale non la mostri in manette, ovvero sottoposta ad altro mezzo di coercizione, e viene meno se la persona ritratta nell'immagine pubblicata abbia consentito alla sua pubblicazione.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

domanda: il battisti era in manette oppure no? Ha acconsentito alla pubblicazione o lo hanno costretto?

Rimango comunque scandalizzato nel vedere due ministri che vanno ad accogliere un assassino e poi ne fanno spettacolo.

Modificato da ahaha.ha

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Magari  lo  puo  dire   al  celodurofascio

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, testo

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Cosa ci azzecchino le operazioni di schedatura fotografica e dattiloscopica con la normativa in tema di ispezioni e perquisizioni non lo sa nemmeno il reparto di psichiatria del Santa Chiara.

Comunque sia, invito nuovamente il perissodattilo pisano Marchi Alessandro a contattare senza ulteriori indugi

http://www.ao-pisa.toscana.it/index.php?option=com_content&id=375%3Apsichiatria-1d&Itemid=80&showall=1

050 99 26 47

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Ahahahaha , si può contattare chi ti pare ma sono sicuro che te posti da una struttura protetta specializzata nel recupero di pazienti con turbe psichiche di importante livello . Dammi retta , fatti portare a casa , con te gna fa manco il Prof. Cassano . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io invece a Doc consiglio di non lasciarsi scappare l'occasione e di telefonare subito a Simona prima che lo facciano Director, Etrusco, Refusi e forse anche Roby e Monello. A quel punto, se si forma la fila, Simona potrebbe perfino aumentare le tariffe o fare come le compagnie telefoniche e limare o tempi. Non più una volta al mese ma ogni 4 settimane. 

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/16/***-italiana-lancia-il-sesso-di-cittadinanza-faro-uno-sconto-del-50-a-chi-prende-il-reddito-di-cittadinanza/4901280/amp/&ved=2ahUKEwiNg76m9PffAhWnThUIHU23DCgQ0PADMAN6BAgJEBE&usg=AOvVaw0WxtpRQ-klOVmUpX7YD6L5

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 ore fa, ahaha.ha ha scritto:

cadaveri vennero appesi per i piedi ad un distributore di benzina per evitare che la folla inferocita ne facesse scempio.

******

mmm....per umiliare i loro cadaveri e perché fossero visti da più persone possibili, credo sia più realistico.

Essendo stati uccisi a Dongo, se volevano che la folla non ne facesse scempio era sufficiente non portare i cadaveri a piazzale Loreto.

A Piazzale Loreto vennero portati perché lì era successo qualcosa l 'anno precedente.

https://www.google.com/url?sa=t&source=web&rct=j&url=https://it.m.wikipedia.org/wiki/Strage_di_Piazzale_Loreto&ved=2ahUKEwjMg4PgofjfAhVGuqQKHX1CCR4QFjAAegQIAxAB&usg=AOvVaw3jo1VS2ZQdDklxPPEaB8bl

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

5 ore fa, sardonicoebasta ha scritto:

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

arresto-di-riina.jpg

 

Non vedo politici esibirsi...

Modificato da cortomaltese-im

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora