Vladimir Luxuria racconta: "quando mio padre scoprì che ero sua figlia”

“Io ho cominciato a truccarmi ed a mettere dei vestiti femminili a 17 anni. Una volta stavo seduta su una panchina di piazza Cavour, nel centro della mia città, Foggia. Ed in quel momento passava mio padre, insieme ad un amico che mi indicò, dicendo “guarda quello là”. Mio padre si girò è scoprì che quello là era suo figlio. E scopriva che in quel momento ero figlia. Ricordo lo sguardo gelido di mio papà ed io che in quel momento mi si era bloccato il respiro”. A dirlo Valdimir Luxuria, già parlamentare e leader della comunità LGBT italiana, commentando in diretta al Morning Show di Radio Padova, il caso di un ragazzino di Ravenna chiuso a chiave per giorni dalla famiglia che lo aveva minacciato di rimpatriarlo nel Paese d’origine, la Tunisia, per convertirlo da una eventuale omosessualità che il giovane aveva confessato di sentire dentro di sè. Il ragazzino si è rivolto ai carabinieri che ora stanno indagando i genitori per sequestro di persona ed *** dei mezzi di correzione.
“Ricordo che a fatica tornavo a casa, non avevo il coraggio di affrontare appunto i miei genitori. Quando sono arrivata a casa ricordo ancora le urla di mio padre contro mia madre: se la prendeva con lei dicendo “è colpa tua perchè l’hai educato così”. E’ brutto quando tu per una tua condizione, che tu non puoi cambiare perchè tu sei così sei nata così,  pensi di non meritare più l’amore di chi ti ha messo al mondo. E’ una sensazione bruttissima che per fortuna io ho elaborato, i miei genitori hanno elaborato ed oggi abbiamo un rapporto bellissimo.

Bene mi fa piacere per lui, un percorso di sofferenza per chi nasce con il corpo "sbagliato"

https://www.padova24ore.it/vladimir-luxuria-diretta-radio-padova-racconta-mio-padre-scopri-ero-sua-figlia/

Risultati immagini per luxuria

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora