HANNO RAGIONE UNA LEGGE BECERA CHE CREA INSICUREZZA

38 messaggi in questa discussione

Inviata (modificato)

Rispetto dei  simboli  nazionali   come  la  bandiera  o  il P.d. R.   sono leggi  anzi    mi sembra  che  siano  addirittura  nella  Costituzione   ma  vaffff   cerbero razzista

L'immagine può contenere: 1 persona, barba, meme e testo

Modificato da pm610
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dimenticavo,  anche  quando  i  sindaci  fasciodestriceloduri  rifiutavano  gli  ordini dei  prefetti  per   i  rifugiati  era  la  stessa  cosa  ,  di  che  si  lamenta il ministro plenipotenziario cerbero celoduro ?

15826766_1341434719242559_23351001563555
 
 

Dopo la decisione del sindaco di Palermo, anche il capoluogo toscano sceglie la via del dissenso.

https://goo.gl/V9t1nX

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pm610 ha scritto:

Dimenticavo,  anche  quando  i  sindaci  fasciodestriceloduri  rifiutavano  gli  ordini dei  prefetti  per   i  rifugiati  era  la  stessa  cosa  ,  di  che  si  lamenta il ministro plenipotenziario cerbero celoduro ?

c'è un piccolo particolare, il precedente governo (quello che ha perso le elezioni) quando i sindaci si rifiutavano di accogliere gli emigranti e i clandestini il ministero tramite i prefetti faceva un atto di forza e gli e li mandava comunque  anche se non li volevano e non sapevano dove metterli dicendo che la legge è legge e va rispettata; adesso  ci sono sindaci che non vogliono rispettare una legge dello stato approvata dal parlamento e firmata dal presidente della repubblica, perché è una legge a loro sgradita; è ovvio a questo punto che quei comuni vanno commissariati e in quei comuni si deve andare a nuove elezioni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
5 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

c'è un piccolo particolare, il precedente governo (quello che ha perso le elezioni) quando i sindaci si rifiutavano di accogliere gli emigranti e i clandestini il ministero tramite i prefetti faceva un atto di forza e gli e li mandava comunque  anche se non li volevano e non sapevano dove metterli dicendo che la legge è legge e va rispettata; adesso  ci sono sindaci che non vogliono rispettare una legge dello stato approvata dal parlamento e firmata dal presidente della repubblica, perché è una legge a loro sgradita; è ovvio a questo punto che quei comuni vanno commissariati e in quei comuni si deve andare a nuove elezioni

Quindi tutti per strada senza rinnovo del permesso di soggiorno, senza lavoro, senza soldi né g.abinetti.

Dopo di che non possiamo neanche lamentarci se la fanno fuori dal va.sino. Che fanno? Si trattengono fino a quando vengono "espulsi"?

C'è un'unica consolazione: come diceva De André Dal letame nascono i fiori. 

O mi vuoi dire che nn tu, in mancanza di wc non la faresti dove capita? Ok, con garbo e stando attento a non farti vedere, ma come si fa a trattenersi fino a quando arriva la tanto attesa espulsione? Hai idea dei tempi burocratici che ci vogliono? 

Senza considerare poi un'altra piccola questione. Siccome devono anche mangiare, se poi delinquono, cui gli può dire niente?

D'altra parte dalle mie parti di dice che una perdona si era messa in testa di abitare l'asino a non mangiare. Dopo un bel po' di tentativi l'asino effettivamente se ne era stato tranquillo e si era abituato, non creava più problemi. Peccato che fosse morto. 

Questo però è successo con l'asino che è risaputo essere un animale tranquillo e intelligente ma siamo sicuri che quelli, buttati in strada senza arte né parte, si convincano facilmente ad agire come l'asino?

2 persone è piaciuto questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, etrusco1900 ha scritto:

c'è un piccolo particolare, il precedente governo (quello che ha perso le elezioni) quando i sindaci si rifiutavano di accogliere gli emigranti e i clandestini il ministero tramite i prefetti faceva un atto di forza e gli e li mandava comunque  anche se non li volevano e non sapevano dove metterli dicendo che la legge è legge e va rispettata; adesso  ci sono sindaci che non vogliono rispettare una legge dello stato approvata dal parlamento e firmata dal presidente della repubblica, perché è una legge a loro sgradita; è ovvio a questo punto che quei comuni vanno commissariati e in quei comuni si deve andare a nuove elezioni

Sei sicuro di quel che dici ?? Nessuna legge anche se controfirmata dal PDR che viola i diritti civili ed umani e’ punibile. In questo caso il Decreto Sucurezza Viola la Convenzione di Amburgo del 1979 entrata in vigore nel 1985 che l’Italia ha regolarmente sottoscritto ed accettato nella sua interezza .  Questa Legge inerente alla Convenzione sopracitata e’ preminente su qualsiasi altra forma legislativa inerente al problema in essere . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, ildi_vino ha scritto:

Quindi tutti per strada senza rinnovo del permesso di soggiorno, senza lavoro, senza soldi né g.abinetti.

Dopo di che non possiamo neanche lamentarci se la fanno fuori dal va.sino. Che fanno? Si trattengono fino a quando vengono "espulsi"?

C'è un'unica consolazione: come diceva De André Dal letame nascono i fiori. 

O mi vuoi dire che nn tu, in mancanza di wc non la faresti dove capita? Ok, con garbo e stando attento a non farti vedere, ma come si fa a trattenersi fino a quando arriva la tanto attesa espulsione? Hai idea dei tempi burocratici che ci vogliono? 

Senza considerare poi un'altra piccola questione. Siccome devono anche mangiare, se poi delinquono, cui gli può dire niente?

D'altra parte dalle mie parti di dice che una perdona si era messa in testa di abitare l'asino a non mangiare. Dopo un bel po' di tentativi l'asino effettivamente se ne era stato tranquillo e si era abituato, non creava più problemi. Peccato che fosse morto. 

Questo però è successo con l'asino che è risaputo essere un animale tranquillo e intelligente ma siamo sicuri che quelli, buttati in strada senza arte né parte, si convincano facilmente ad agire come l'asino?

Ma  forse   è  proprio  questo  che  vuole  il  salvini  che   quelle  persone  si  incattiviscano e  così  con  quella   scusa  potrebbe ops  per un po lo  è  già  cattivo e  con  la  mano  pesante...  cioè  instaurare  con  le  paure  ormai  assodate  uno  stato  di  polizia.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Sei sicuro di quel che dici ?? Nessuna legge anche se controfirmata dal PDR che viola i diritti civili ed umani e’ punibile. In questo caso il Decreto Sucurezza Viola la Convenzione di Amburgo del 1979 entrata in vigore nel 1985 che l’Italia ha regolarmente sottoscritto ed accettato nella sua interezza .  Questa Legge inerente alla Convenzione sopracitata e’ preminente su qualsiasi altra forma legislativa inerente al problema in essere . 

Ah, l’estratto della Convenzione di Amburgo :

“L’azione internazionale sulla ricerca e il salvataggio marittimo è regolata dalla Convenzione firmata ad Amburgo il 27 aprile 1979 ed entrata in vigore il 22 giugno 1985 sulla base di un accordo elaborato dall’Organizzazione Marittima Internazionale volto a tutelare la navigazione con esplicito riferimento al soccorso marittimo e che resta a tutt’oggi la pietra miliare dei salvataggi in mare per la Guardia Costiera che è tenuta ad osservarla e per i governi nazionali che sono tenuti a farla osservare.

L’Italia ha dato applicazione alla Convenzione, dopo averla ratificata, con il Decreto Interministeriale dell’8 giugno 1989 con un’organizzazione territoriale al cui centro agisce il Comando Generale diretto attualmente dall’Ammiraglio Pettorino con funzioni di Centro Nazionale di Soccorso in Mare (IMRCC) che opera attraverso il numero 1530. Il suo braccio operativo è rappresentato dalla Guardia Costiera che è l’organo competente per l’esercizio delle funzioni di ricerca e salvataggio in mare con criteri conformi al diritto internazionale. L’IMRCC oltre ad intervenire in caso di soccorso di mezzi e cittadini italiani è incaricato del soccorso a mezzi e persone straniere.

Un naufrago non è, secondo il diritto internazionale, un richiedente asilo o un immigrato illegale o – come si dice con una parola che ha assunto un suono dispregiativo – un “clandestino” (i“clandestini” erano coloro che durante la Resistenza svolgevano attività antifasciste) ma una persona che deve essere soccorsa, salvata dal rischio di annegamento e curata. Nel momento in cui un naufrago entra nel territorio dell’Unione gli si applicano i diritti previsti dalla Carta dei Diritti Fondamentali che proteggono tutte le persone che stanno sul territorio europeo con alcune eccezioni limitate a diritti civili e politici”. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Divertentissimo.

Vedere dei somari che blaterano intorno ad una legge di cui non hanno letto una riga è divertentissimo.

Ovviamente la palma del più coppolone va al perissodattilo pisano mark525, che tira in ballo la Convenzione di Amburgo.

Vi svelo un segreto: l'intersezione logica tra la Convenzione di Amburgo e la legge 132/2018 

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?PHPSESSID=utn450dia3vs7h2t653ii6hsr6&action=dlattach;topic=47836.0;attach=6431

ha come risultato lo stesso dell'intersezione logica tra il coppoladiminchia mark525 e l'intelligenza:

L'INSIEME VUOTO

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
44 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

Divertentissimo.

Vedere dei somari che blaterano intorno ad una legge di cui non hanno letto una riga è divertentissimo.

Ovviamente la palma del più coppolone va al perissodattilo pisano mark525, che tira in ballo la Convenzione di Amburgo.

Vi svelo un segreto: l'intersezione logica tra la Convenzione di Amburgo e la legge 132/2018 

http://www.omniavis.it/web/forum/index.php?PHPSESSID=utn450dia3vs7h2t653ii6hsr6&action=dlattach;topic=47836.0;attach=6431

ha come risultato lo stesso dell'intersezione logica tra il coppoladiminchia mark525 e l'intelligenza:

L'INSIEME VUOTO

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Alla fine mi dispiace anche un po’ doverti fare toc toc sul kuletto . Ma te non fai proprio niente per cercare di migliorarti . Hai deciso di vivere nella ignoranza ma io ti assicuro che lotterò perennemente per te !! Sentimi bene e pensa , dopo, a cosa replicherai . Senno’ mi costringerai a definirti formidabile testadiminkia e inarrivabile Testadikazzo. Un qualsiasi operatore del diritto ( quindi anche i pubblici ufficiali come i Sindaci ) chiamato ad applicare una norma legale ma che reputi in coscienza illegittima dal punto di vista costituzionale ha il diritto-dovere di rifiutarsi di applicarla. E potrà farlo richiamando anche la Convenzione di Amburgo. Chiaro testadimink. Ops Sardonico??Certo andrà incontro a denunce, ma di fronte al giudice chiederà il rinvio alla norma di fronte alla Corte costituzionale e nel caso del  decreto sicurezza avrà molte ragioni da far valere. L'iniziativa dei sindaci è quindi preziosa perché consentirà di arrivare presto alla Corte costituzionale, a cui non basterà certo l'argomento del ministro Salvini secondo cui la legge è stata firmata dal Presidente. I controlli dei due organi di garanzia sono infatti ben diversi tra di loro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, mark222220 ha scritto:

Sei sicuro di quel che dici ?? Nessuna legge anche se controfirmata dal PDR che viola i diritti civili ed umani e’ punibile. In questo caso il Decreto Sucurezza Viola la Convenzione di Amburgo del 1979 entrata in vigore nel 1985 che l’Italia ha regolarmente sottoscritto ed accettato nella sua interezza .  Questa Legge inerente alla Convenzione sopracitata e’ preminente su qualsiasi altra forma legislativa inerente al problema in essere . 

siamo chiari, una legge può essere sgradita ma essere costituzionale e va rispettata e applicata , una legge può essere gradita o sgradita e non essere costituzionale ma a decidere se una legge è o meno costituzionale c'è la corte, non può esserci questo o quel sindaco a deciderlo; per quanto riguarda la convenzione di Amburgo e tutte le altre convenzioni internazionali l'Italia con le centinaia di migliaia di clandestini che ha fatto arrivare sul suo territorio ha dimostrato ampliamente di averla applicata e rispettata:  veniamo però al dunque della legge; supponiamo che la legge non fosse stata fatta, tutti quelli attualmente inseriti senza averne diritto nei centri di accoglienza avrebbero continuato a rimanerci, quindi senza andare per le strade: DOMANDA per quanto tempo sarebbero potuti rimanere? per sempre? fio a quando integrati e con un lavoro?  sappiamo benissimo che dire questo corrisponde a dire per sempre  perché per l'Italia non è materialmente possibile trovare lavoro e occupazione per tutta questa gente e mantenerli per sempre a spese del resto degli Italiani è una cosa materialmente impossibile, quindi la legge non ha fatto altro che anticipare e portare all'attenzione dell'opinione pubblica un problema che si sarebbe comunque tra qualche tempo verificato;  non ci prendiamo in giro, tutto ha origine da un ministro "Alfano" che aveva aperto le porte a una immigrazione incontrollata, complici gli accordi fatti dal precedente governo "dateci flessibilità che gli Africani ce li teniamo noi". Quelli che prendono in giro Salvini dicendo "quanti ne hai rimpatriati"? ci vorranno 80 anni per rimandarli via forse non si rendono conto del guaio nel quale i precedenti governi  hanno cacciato l'Italia, rimandarli via non è possibile, mantenerli a vita non è possibile, allora quale soluzione logica, razionale, pratica proponete?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
19 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Un qualsiasi operatore del diritto ( quindi anche i pubblici ufficiali come i Sindaci ) chiamato ad applicare una norma legale ma che reputi in coscienza illegittima dal punto di vista costituzionale ha il diritto-dovere di rifiutarsi di applicarla.

Risulta palese che di giustizia costituzionale ne sai molto meno di paninimangiati610.

Detta questa banalità, stiamo parlando della Convenzione di Amburgo e della legge 132/2018.

Nessuno ha capito che ci azzecchi la Convenzione di Amburgo con la legge 132/2018.

Sono certo che non lo hai capito nemmeno tu. Rimango in attesa di essere smentito su questo punto.

Quasi dimenticavo: se rimani in silenzio forse riesci a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, sardonicoebasta ha scritto:

inquisiti di sinistra

Dalle tue parti sono i leader ad essere inquisiti....

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

3 ore fa, sardonicoebasta ha scritto:

Risulta palese che di giustizia costituzionale ne sai molto meno di paninimangiati610.

Detta questa banalità, stiamo parlando della Convenzione di Amburgo e della legge 132/2018.

Nessuno ha capito che ci azzecchi la Convenzione di Amburgo con la legge 132/2018.

Sono certo che non lo hai capito nemmeno tu. Rimango in attesa di essere smentito su questo punto.

Quasi dimenticavo: se rimani in silenzio forse riesci a fare la figura di quello vagamente intelligente.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Siccome vedo che non ci arrivi proprio , sono costretto a farti toc toc sul kuletto e continuare a chiamarti formidabile testadiminkia e Testadikazzo . All’uopo allego non più un estratto bensì le linee guida della Convenzione di Amburgo che sicuramente ti vedrà impegnato a studiare pena rimandarti a settembre con un brutto voto : 

 

L’associazione nazionale dei sindaci lo aveva già annunciato a novembre: il cosiddetto “decreto sicurezza”, voluto dal Ministro dell’interno @Salvini, avrebbe creato insostenibili problemi giuridici e sociali alle amministrazioni comunali provocando l’effetto contrario a quello per cui ne è stata invocata l’urgenza: l’abolizione della protezione umanitaria, il prolungamento del periodo di detenzione dei richiedenti asilo, la chiusura degli SPRAR, il rifiuto dell’iscrizione anagrafica dei residenti legali non incidono sui diritti degli italiani, aumentano il numero degli immigrati irregolari e illegali e accrescono gli spazi di intervento della piccola e grande criminalità con maggiore e non minore insicurezza.

diritti1-300x213.jpg
La prima questione che coinvolge direttamente i sindaci riguarda le procedure per la concessione della residenza anagrafica agli stranieri provenienti da paesi al di fuori dell’UE o con i quali l’Italia o l’UE hanno sottoscritto accordi di associazione. Con correttezza costituzionale, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando richiama gli articoli 2, 14, 16 e 32 della nostra Carta e le sentenze della Corte Costituzionale del 1997, 2001, 2005, 2006 e 2008 che affermano concordemente che “lo straniero è anche titolare di tutti i diritti fondamentali che la Costituzione riconosce spettanti alla persona… In particolare, per quanto qui interessa, ciò comporta il rispetto, da parte del legislatore, del canone della ragionevolezza, espressione del principio di eguaglianza che, in linea generale, informa il godimento di tutte le posizioni soggettive”.
Per quanto riguarda le procedure di concessione della residenza anagrafica da parte dei servizi comunali ai cittadini, la richiesta dei sindaci di sospendere l’applicazione della Legge 132/2018 (il cosiddetta “decreto sicurezza”) richiede da parte dell’autorità giudiziaria – nel caso di eventuali denunce o ricorsi preannunciati dal Ministro dell’interno – l’obbligo di sollevare in via incidentale davanti alla Consulta il dubbio di costituzionalità della Legge e la sua conformità con le norme europee e internazionali. In questo caso non ci troveremmo di fronte ad uno o più casi di disobbedienza civile ma ad un conflitto istituzionale fra lo Stato ed i Comuni che può essere risolto solo dalla valutazione delle Corte Costituzionale. Per quanto poi riguarda le norme europee, l’autorità giudiziaria nazionale può investire la Corte di Giustizia dell’Unione europea sulla base dell’art. 267 del Trattato di Lisbona.

L’associazione nazionale dei sindaci lo aveva già annunciato a novembre: il cosiddetto “decreto sicurezza”, voluto dal Ministro dell’interno @Salvini, avrebbe creato insostenibili problemi giuridici e sociali alle amministrazioni comunali provocando l’effetto contrario a quello per cui ne è stata invocata l’urgenza: l’abolizione della protezione umanitaria, il prolungamento del periodo di detenzione dei richiedenti asilo, la chiusura degli SPRAR, il rifiuto dell’iscrizione anagrafica dei residenti legali non incidono sui diritti degli italiani, aumentano il numero degli immigrati irregolari e illegali e accrescono gli spazi di intervento della piccola e grande criminalità con maggiore e non minore insicu
L’associazione nazionale dei sindaci lo aveva già annunciato a novembre: il cosiddetto “decreto sicurezza”, voluto dal Ministro dell’interno @Salvini, avrebbe creato insostenibili problemi giuridici e sociali alle amministrazioni comunali provocando l’effetto contrario a quello per cui ne è stata invocata l’urgenza: l’abolizione della protezione umanitaria, il prolungamento del periodo di detenzione dei richiedenti asilo, la chiusura degli SPRAR, il rifiuto dell’iscrizione anagrafica dei residenti legali non incidono sui diritti degli italiani, aumentano il numero degli immigrati irregolari e illegali e accrescono gli spazi di intervento della piccola e grande criminalità con maggiore e non minore insicurezza
La prima questione che coinvolge direttamente i sindaci riguarda le procedure per la concessione della residenza anagrafica agli stranieri provenienti da paesi al di fuori dell’UE o con i quali l’Italia o l’UE hanno sottoscritto accordi di associazione. Con correttezza costituzionale, il sindaco di Palermo Leoluca Orlando richiama gli articoli 2, 14, 16 e 32 della nostra Carta e le sentenze della Corte Costituzionale del 1997, 2001, 2005, 2006 e 2008 che affermano concordemente che “lo straniero è anche titolare di tutti i diritti fondamentali che la Costituzione riconosce spettanti alla persona… In particolare, per quanto qui interessa, ciò comporta il rispetto, da parte del legislatore, del canone della ragionevolezza, espressione del principio di eguaglianza che, in linea generale, informa il godimento di tutte le posizioni soggettive”.
Per quanto riguarda le procedure di concessione della residenza anagrafica da parte dei servizi comunali ai cittadini, la richiesta dei sindaci di sospendere l’applicazione della Legge 132/2018 (il cosiddetta “decreto sicurezza”) richiede da parte dell’autorità giudiziaria – nel caso di eventuali denunce o ricorsi preannunciati dal Ministro dell’interno – l’obbligo di sollevare in via incidentale davanti alla Consulta il dubbio di costituzionalità della Legge e la sua conformità con le norme europee e internazionali. In questo caso non ci troveremmo di fronte ad uno o più casi di disobbedienza civile ma ad un conflitto istituzionale fra lo Stato ed i Comuni che può essere risolto solo dalla valutazione delle Corte Costituzionale. Per quanto poi riguarda le norme europee, l’autorità giudiziaria nazionale può investire la Corte di Giustizia dell’Unione europea sulla base dell’art. 267 del Trattato di Lisbona
Modificato da mark222220

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

Due   Sci muniti

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone in piedi, meme e testo

Modificato da pm610

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Quindi, per capire: se disobbedisco sui migranti ne risponderò penalmente, ma disobbedire sulle unioni gay se puede: lavorare in un circo no eh?
safe_image.php?d=AQAZ1oblpP0MnG-U&w=540&
ILGIORNALE.IT
 
Il pugno di ferro di Marchini fa scuola. Il leder del Carroccio: "I sindaci della Lega non seguano legge sbagliata"
 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il buffone nero minaccia i sindaci che disobbediscono. Ma è lo stesso che incitava a disobbedire sulle nozze ga

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 minuti fa, pm610 ha scritto:

Il buffone nero minaccia i sindaci che disobbediscono. Ma è lo stesso che incitava a disobbedire sulle nozze ga

Vorresti gentilmente dirmi in quale articolo della costituzione Italiana si parla delle nozze gay?   ti ringrazio….

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
32 minuti fa, etrusco1900 ha scritto:

Vorresti gentilmente dirmi in quale articolo della costituzione Italiana si parla delle nozze gay?   ti ringrazio….

Mi scuso con l’amico Los se intervengo : non hai capito un caz.z.o !! Il problema riguarda la legittimità o meno di trasgredire ad una legge dello Stato . Chiarooo ?? Non capisci davvero o fai finta di non capire ??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, mark222220 ha scritto:

All’uopo allego non più un estratto bensì le linee guida della Convenzione di Amburgo

Il cazzaro pisano spara una balla colossale.

Quello che allega non sono le linee guida della Convenzione di Amburgo.

NON ESISTONO le linee guida della Convenzione di Amburgo, se non nello spazio vuoto che il cazzaro pisano utilizza per separare le orecchie.

Il cazzaro pisano invece ha allegato un articolo tratto dall'autorevolissimo (si fa per ridere) STRISCIA ROSSA

https://www.strisciarossa.it/resistenza-umana-e-civile-al-decreto-salvini-la-rivolta-dei-sindaci/

Il cazzaro pisano si rivolga senza indugio a

http://www.ao-pisa.toscana.it/index.php?option=com_content&id=375%3Apsichiatria-1d&Itemid=80&showall=1

Capito? 050 99 26 47

AMBECILLEEEEEEE

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
36 minuti fa, mark222220 ha scritto:

Mi scuso con l’amico Los se intervengo : non hai capito un caz.z.o !! Il problema riguarda la legittimità o meno di trasgredire ad una legge dello Stato . Chiarooo ?? Non capisci davvero o fai finta di non capire ??

Stavo semplicemente rispondendo all'intervento dell'utente pm610 che quando non sa cosa dire cambia argomento e  come suo solito posta cose che non hanno niente a che vedere con l'argomento del quale si sta discutendo 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ALLA CORTESE ATTENZIONE DI PANINIMANGIATI610

DA QUELLO CHE COPI E INCOLLI RISULTA PALESE CHE SEI UN BIMBOSCEMO che posta compulsivamente per mezzo di un computer accessoriato con tastiera dotata di soli tre tasti:

tasto numero 1: CTRL

tasto numero 2: C

tasto numero 3: V

Firmi castonerie tipo questa

lo spread da 134 è arrivato a 326 punti, il che significa un aumento del debito pubblico, cioè nostro, di 1,5 miliardi e una perdita di valore dei Btp decennali dell'11%

Asinata che non verrebbe in mente nemmeno al mitico gilberto21.

Se tu fossi meno coppolone ti consiglierei di cambiare tastiera.

Il problema è che con una tastiera QWERTY 104 tasti non regalano nemmeno un neurone.

Buona lunga opposizione di inquisiti di sinistra a tutti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora