Da un capodanno ormai.... parte 2

Inviata (modificato)

LICENZIERÒ LE MIE TRE DONNE

tre-donne 2

 

Primo giorno dell’anno,
cieli grigi di pioggia
rispecchiano
il mio umore.
Anno nuovo,
voglia di cambiare.
Licenzierò
senza troppi patemi,
le mie tre donne,
silenziose compagne.
La tristezza,
oh la tristezza sì,
l’annegherò
nei fondi di bicchiere.
La malinconia
la rivestirò di neve
disegnando il volto
di un sorriso stralunato,
perché così ferita,
non voglia più tornare.
Ma la tua immagine,
che ne farò
della tua immagine?
Certo non potrò
annegarla nel vino,
che i fondi di bicchiere
come maligne lenti
la restituirebbero
più vivida e più grande.

Ne potrò
rivestirla di neve
che il tuo calore
scioglierebbe
come un sole d’aprile.
Potrei nasconderla,
forse,
dentro altri corpi
e cancellare con loro
il tuo sorriso.
Ma finirei, poi
per chiamarli col tuo nome.

 

Ricerca per:
Modificato da refusi
1 persona mi piace questo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

0 messaggi in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora