notizie sardegnole:come gettare soldi nel cassonetto

 

L’intervento è inserito nel Fondo Asilo, Migrazione e Integrazione (FAMI) e per la sua attuazione è disponibile un finanziamento di 647 mila euro. Con questa iniziativa, denominata Sardinia L2, la Regione Sardegna intende insegnare l’italiano agli immigrati.

“Il miglioramento delle competenze linguistiche – dice l’assessore PD Filippo Spanu che ha delega sui flussi migratori – è un aspetto essenziale per consentire agli immigrati di avere un rapporto corretto con i diversi servizi del territorio. Realizziamo questa azione – aggiunge l’assessore – insieme al Centro Provinciale Istruzione degli Adulti della Provincia di Cagliari e all’Ufficio scolastico regionale già meritoriamente impegnati nel campo della formazione di tanti richiedenti asilo che trovano nello studio opportunità di crescita umana e culturale e nuove occasioni di inserimento nel tessuto sociale delle comunità in cui vivono”.L’avviso del Ministero dell’Interno, pubblicato al tempo del precedente governo, a cui la Sardegna ha aderito, era rivolto a regioni e province autonome per un importo di 36 milioni di euro.

quindi, spendiamo 36 milioni di euro per insegnare l’italiano agli immigrati. Perché dobbiamo pagar e noi la loro istruzione?e aggiungiamo:qualche altra regione spende soldi pubblici cioè nostri per i corsi di....BALLO!!!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

1 messaggio in questa discussione

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963