Renzi grazie allo 'schifosamente giovane' scopre Internet

È il ragazzo “schifosamente giovane” che venerdì al Lingotto ha incontrato Matteo Renzi e lo ha impressionato al punto di essere citato nel discorso conclusivo: “C’è una generazione nuova che non abbiamo preso al referendum, sono i Millennials che dobbiamo andare a prendere perché sono pieni di valori e ideali”. Il tesserato del 2000 che il segretario del Pd ha nominato dal palco è Federico Lobuono, 16enne pugliese. Grazie a lui l'ex premier ha scoperto internet e altre forme di comunicazione, può servire per tornare in sella?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

9 messaggi in questa discussione

non sa più cosa fare... 

prima i vecchi e poi giovani...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

questo federico lobuono ha una faccia da aggressione fisica

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ma lui non era quello che internet e i social li padroneggiava come un millenial?!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Inviata (modificato)

La "triste kermesse" del Lingotto è servita almeno a una cosa: abbiamo avuto una plateale e scenografica conferma del fatto che Renzi è "decotto", politicamente finito, almeno come leader della Sinistra, che poi era solo la maschera da lui indossata con malcelato disagio per buggerare qualche pollo della base. Uno che riesuma il finto garantismo in salsa berlusconiana (scheletri nell'armadio? paura delle indagini?) e che tesse gli elogi di Marchionne senza emettere in tre giorni neppure una sillaba di critica sulla decisione di trasferire all'estero anche la produzione del modello di gran lunga più venduto dell'azienda, può stare solo dalla parte dei corrotti contro i magistrati; solo con i padroni, mai con gli operai mai con il popolo; può stare solo con i vecchi privilegiati, mai con i giovani disoccupati; può stare solo con gli Alfano, i Verdini e i Berlusconi, mai o mai più con i Bersani e i Pisapia (il quale ha fatto benissimo a puntualizzare da che parte sta).

Allego, tra le altre, le eccellenti analisi del prof. Tomaso Montanari e di Alessandro Gilioli dell'Espresso:

http://www.ladige.it/news/politica/2017/03/11/renzi-cerca-rilancio-lingotto-emiliano-triste-kermesse

http://www.huffingtonpost.it/tomaso-montanari/si-puo-ancora-credere-a-renzi_b_15294532.html

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/03/10/renzi-e-renzi-non-ce-ne-un-altro/

https://ilsimplicissimus2.com/2017/03/11/lingotto-partito-decotto/

 

 

Modificato da fosforo31

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ci vorrebbe mannoioni per metterli tutti a letto

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, fosforo31 ha scritto:

La "triste kermesse" del Lingotto è servita almeno a una cosa: abbiamo avuto una plateale e scenografica conferma del fatto che Renzi è "decotto", politicamente finito, almeno come leader della Sinistra, che poi era solo la maschera da lui indossata con malcelato disagio per buggerare qualche pollo della base. Uno che riesuma il finto garantismo in salsa berlusconiana (scheletri nell'armadio? paura delle indagini?) e che tesse gli elogi di Marchionne senza emettere in tre giorni neppure una sillaba di critica sulla decisione di trasferire all'estero anche la produzione del modello di gran lunga più venduto dell'azienda, può stare solo dalla parte dei corrotti contro i magistrati; solo con i padroni, mai con gli operai mai con il popolo; può stare solo con i vecchi privilegiati, mai con i giovani disoccupati; può stare solo con gli Alfano, i Verdini e i Berlusconi, mai o mai più con i Bersani e i Pisapia (il quale ha fatto benissimo a puntualizzare da che parte sta).

Allego, tra le altre, le eccellenti analisi del prof. Tomaso Montanari e di Alessandro Gilioli dell'Espresso:

http://www.ladige.it/news/politica/2017/03/11/renzi-cerca-rilancio-lingotto-emiliano-triste-kermesse

http://www.huffingtonpost.it/tomaso-montanari/si-puo-ancora-credere-a-renzi_b_15294532.html

http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2017/03/10/renzi-e-renzi-non-ce-ne-un-altro/

https://ilsimplicissimus2.com/2017/03/11/lingotto-partito-decotto/

 

 

sembrava una convention di forza italia del 2000

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

 

1 ora fa, stesteph ha scritto:

sembrava una convention di forza italia del 2000

Esatto.

Il parallelismo quasi perfetto, quasi euclideo, tra il maestro Berlusconi e l'allievo Renzi continua. Del resto, se a questi personaggi gli togli la convention, gli togli il palcoscenico, gli togli la possibilità di friggere l'aria senza contraddittorio, cosa resta a coprire il vuoto ideale e la supercollaudata incapacità materiale? Due cose: una gran faccia di bronzo e un lungo naso da pinocchio.

Saluti

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora

© Italiaonline S.p.A. 2021Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963