Ohibò! Il tappetaro attacca i populisti scopiazzando un populista

Per dare un tono al suo scialbo discorso in Senato contro la manovra l'ex premier Renzi ha pensato di concluderlo citando una famosa frase di Abramo Lincoln. Ma la traduzione era approssimativa e credo volutamente perché non parlava a braccio come nel suo primo discorso in quella stessa aula nel 2014 (oggi appare invecchiato di ben più di 4 anni) ma leggeva da un mazzetto di fogliettini: un

Potete ingannare tutti una sola volta, potete ingannare qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre. 

https://youtu.be/ZWQezrDSGH0

Bene, ma ecco la frase originale di Lincoln: 

You can fool all the pe.ople some of the time, and some of the pe.ople all the time, but you cannot fool all the pe.ople all the time.

 La cui traduzione più fedele è ovviamente questa: 

Potete ingannare tutto il popolo per qualche tempo, e alcuni del popolo per tutto il tempo, ma non potete ingannare tutto il popolo per tutto il tempo.

Una traduzione che evidentemente non piace al tappetaro perché lui QUANDO È ALL'OPPOSIZIONE non si sente un populista, e non gli piace la parola popolo (temo che questa non gli piaccia nemmeno quando è al governo, visto che la usava molto raramente come si addice a un autocrate). È anche probabile che il tappetaro, la cui cultura è quella che è (cioè una "cultura umanista" ahahahaha!), ignori che Lincoln avesse più di una vaga propensione al populismo. Non a caso è molto citato dal populista Trump. Proprio per una di queste citazioni incappò in una figuraccia in diretta TV il sociologo Domenico De Masi che disse: "È un pazzo, sono le parole di un pazzo". Lui credeva che fossero le parole del discorso di giuramento di Trump e invece erano di Lincoln: "Noi abbiamo un grande compito davanti: che questa Nazione guidata da Dio abbia una rinascita di libertà e che l'idea di un governo del popolo, fatto dal popolo, per il popolo, non scompaia dalla terra". In un'altra celebre frase, che trovate su Wikiquote, Lincoln sostiene che lo Stato dovrebbe stampare valuta in modo creativo per soddisfare tutti i bisogni dei cittadini: un'idea che oggi definiremmo da estremisti del sovranismo e del populismo. Ebbene, è curioso che il populista Renzi, quello degli 80 euro e bonus vari, quello che faceva togliere le bandiere dell'UE da palazzo Chigi, quello che proponeva un deficit al 2,9% per almeno 5 anni di fila, abbia scopiazzato le parole di un populista ante litteram per attaccare i populisti oggi al governo. I quali al suo cospetto fanno peraltro la figura dei dilettanti (proponevano un deficit al 2,4 poi sono scesi al 2,04, e pare che per il reddito di cittadinanza lo Stato spenderà 3 o 4 miliardi meno che per gli 80 euro). Ma la cosa davvero comica è un'altra: è che la frase di Lincoln si attaglia alla perfezione proprio al tappetaro che l'ha citata. Un ingannatore seriale (Enrico stai sereno... Se perdo il referendum lascio la politica... L'Italicum ce lo copierà mezza Europa...) che riuscì a infinocchiare molti italiani per qualche tempo ma che alla fine è stato smascherato e punito dal popolo sovrano, anche se qualche isolato pollo continua e forse continuerà per tutta la sua sfortunata esistenza a farsi infinocchiare dal tappetaro (un paio di questi penosi casi umani li abbiamo nel nostro forum: tale mark e tale Ariafresca). In conclusione allego un altro breve video, sempre  dal Senato, che consiglio a tutti di vedere per farlo poi seguire subito dal video allegato all'inizio del post: l'effetto comico è garantito.

https://youtu.be/fPqUy60scTs

Modificato da fosforo41

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

6 messaggi in questa discussione

A differenza dell'intervento di pm610 questo video, che risale a qualche giorno dopo il referendum costituzionale,  si attaglia molto bene alla discussione. Guardatelo attentamente fino in fondo. Scoprirete che Marco Travaglio è uno di quegli italiani intelligenti che non si fecero ingannare nemmeno per qualche tempo, ed è uno di quei giornalisti coraggiosi che non la mandano certo a dire.

https://youtu.be/SkODvzydIHQ

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
7 ore fa, fosforo41 ha scritto:

che riuscì a infinocchiare molti italiani

Questi però lo hanno battuto e non poco eh..........

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, sempre135 ha scritto:

Questi però lo hanno battuto e non poco eh..........

Certo. Aveva ripetutamente provato a ingannare gli italiani e per un certo tempo ci era pure riuscito. Poi questi hanno aperto gli occhi e lo hanno ripetutamente bastonato, anche se nessuno ci restituirà una legislatura abusiva praticamente buttata nel water insieme a improbabili riformacce. Quello è un caso tipico, quasi al limite della patologia, di quei personaggetti che sopravvalutano la propria intelligenza nella stessa misura in cui sottovalutano quella degli altri.

Saluti e buon Natale

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, fosforo41 ha scritto:

Poi questi hanno aperto gli occhi 

No! hanno solo accettato panzane raccontate con miglior maestria...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
13 ore fa, fosforo41 ha scritto:

Per dare un tono al suo scialbo discorso in Senato contro la manovra l'ex premier Renzi ha pensato di concluderlo citando una famosa frase di Abramo Lincoln. Ma la traduzione era approssimativa e credo volutamente perché non parlava a braccio come nel suo primo discorso in quella stessa aula nel 2014 (oggi appare invecchiato di ben più di 4 anni) ma leggeva da un mazzetto di fogliettini: un

Potete ingannare tutti una sola volta, potete ingannare qualcuno per sempre, ma non potrete ingannare tutti per sempre. 

https://youtu.be/ZWQezrDSGH0

Bene, ma ecco la frase originale di Lincoln: 

You can fool all the pe.ople some of the time, and some of the pe.ople all the time, but you cannot fool all the pe.ople all the time.

 La cui traduzione più fedele è ovviamente questa: 

Potete ingannare tutto il popolo per qualche tempo, e alcuni del popolo per tutto il tempo, ma non potete ingannare tutto il popolo per tutto il tempo.

Una traduzione che evidentemente non piace al tappetaro perché lui QUANDO È ALL'OPPOSIZIONE non si sente un populista, e non gli piace la parola popolo (temo che questa non gli piaccia nemmeno quando è al governo, visto che la usava molto raramente come si addice a un autocrate). È anche probabile che il tappetaro, la cui cultura è quella che è (cioè una "cultura umanista" ahahahaha!), ignori che Lincoln avesse più di una vaga propensione al populismo. Non a caso è molto citato dal populista Trump. Proprio per una di queste citazioni incappò in una figuraccia in diretta TV il sociologo Domenico De Masi che disse: "È un pazzo, sono le parole di un pazzo". Lui credeva che fossero le parole del discorso di giuramento di Trump e invece erano di Lincoln: "Noi abbiamo un grande compito davanti: che questa Nazione guidata da Dio abbia una rinascita di libertà e che l'idea di un governo del popolo, fatto dal popolo, per il popolo, non scompaia dalla terra". In un'altra celebre frase, che trovate su Wikiquote, Lincoln sostiene che lo Stato dovrebbe stampare valuta in modo creativo per soddisfare tutti i bisogni dei cittadini: un'idea che oggi definiremmo da estremisti del sovranismo e del populismo. Ebbene, è curioso che il populista Renzi, quello degli 80 euro e bonus vari, quello che faceva togliere le bandiere dell'UE da palazzo Chigi, quello che proponeva un deficit al 2,9% per almeno 5 anni di fila, abbia scopiazzato le parole di un populista ante litteram per attaccare i populisti oggi al governo. I quali al suo cospetto fanno peraltro la figura dei dilettanti (proponevano un deficit al 2,4 poi sono scesi al 2,04, e pare che per il reddito di cittadinanza lo Stato spenderà 3 o 4 miliardi meno che per gli 80 euro). Ma la cosa davvero comica è un'altra: è che la frase di Lincoln si attaglia alla perfezione proprio al tappetaro che l'ha citata. Un ingannatore seriale (Enrico stai sereno... Se perdo il referendum lascio la politica... L'Italicum ce lo copierà mezza Europa...) che riuscì a infinocchiare molti italiani per qualche tempo ma che alla fine è stato smascherato e punito dal popolo sovrano, anche se qualche isolato pollo continua e forse continuerà per tutta la sua sfortunata esistenza a farsi infinocchiare dal tappetaro (un paio di questi penosi casi umani li abbiamo nel nostro forum: tale mark e tale Ariafresca). In conclusione allego un altro breve video, sempre  dal Senato, che consiglio a tutti di vedere per farlo poi seguire subito dal video allegato all'inizio del post: l'effetto comico è garantito.

https://youtu.be/fPqUy60scTs

Credo che solo un ebe te come e’ Cazzaro di Napoli , noto fiancheggiatore di questo pericoloso governicchio , possa impiegare tempo e fatica non tanto per commentare questa manovra recessiva e contraria agli interessi della gente , ma per sviscerare contestualmente alcune parole di Renzi che magari non e’ stato perfetto nel riportatarle integralmente ma , sfidò chiunque a dire il contrario , lasciano capire benissimo ciò che voleva dire . Sto idio ta si impegna pure su ..Lincoln ed il suo essere populista pari a Trump con parole che non interessano nemmeno a Monellebete !! E non mi si venga a dire che il Cazzaro di Napoli non avesse argomenti da dibattere circa il momento politico attuale ...!! Ce ne sarebbero a decine , ma il Panzanaro campano ha già derubricato il tutto a ...” un passetto in avanti “. Ahahahaha . Ripete la solita menzogna sull’incostituzionalità dell’Italicum ( bugia clamorosa), ne aggiunge una su qual che riguarda la sua applicazione in tutta Europa ( idio ta , Renzi disse in mezza Europa e tra 5 anni , nda), e termina con il suo mantra della promessa di Renzi di abbandonare la politica in caso di insuccesso del Referendum dimenticandosi altresì di altrettante e paritarie valenze pronunciate da Grillo , Di Maio e Di Battista . Ecco, un idio ta simile che a Natale si impegna in un post simile sottacendo gli argomenti oggetto della manovra un tempo lumi ispiratori dei suoi “scatenati “ post contro il PD e dei suoi esponenti , danno una plastica rappresentazione della sua incurabile patologia della quale dovremmo avere ( io per primo), il massimo rispetto. In questi giorni di festa proverò ad attenermi a questo principio . 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

È necessario essere registrati per poter lasciare un messaggio

Crea un account

Non sei ancora iscritto? Registrati subito


Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.


Accedi ora